Home Politica Uno schiaffo a Capezzone

Uno schiaffo a Capezzone

CONDIVIDI
draquila recensione pezzopane terremoto l'aquila

Uno schiaffo a Capezzone

Primo: Ma come? Ho saputo solo ieri che qualcuno ha dato uno schiaffone a Capezzone quando ero fuori e nessuno mi dice niente? Ma a cosa serve un blog allora? Un ceffone mi hanno riferito all’interno di un progetto di alto valore pedagogico, è vero?

Questione Brescia quelli che dicono devono scendere come il Prete con Casini che dice “sennò vince la lega” è il futuro che ci aspetta. Il futuro che non ci ha mai abbandonato perchè non lo abbiamo ancora sconfitto. Ci siamo accontentati degli autogol. Quando cadranno grazie alle nostre forze non sentiremo più queste cazzate.

I preparativi per la manifestazione a L’Aquila procedono. Mi è arrivato un messaggio ora che dice “sindaco Cialente ha di nuovo ringraziato in pubblico Berlusconi e la Pezzopane su posizioni accomodanti” mi riferiscono e non mi stupirebbe, ne sapete qualcosa?

Forse si farà qualcosa alla sapienza il 18

Commenta questo post

21 Commenti

  1. Buona sera a voi…

    Grazie innanzi tutto Sabina per lo splendido lavoro che fai… grazie di tutto cuore.

    Vorrei segnalarti una cosa che ho recentemente scoperto … potrebbe interessare L’Aquila come tutto il mondo… non ho modo di verificare se sia una bufala oppure se sia una verità… ma tutti conosciamo Marconi… pochi conoscono uno dei suoi assistenti… IGHINA…

    http://www.youtube.com/watch?v=ee7m8X4B7ck

    Per quale ragione nessuno ne parla? se è vero che sono usciti articoli di giornale, se è vero che questi “accorgimenti” funzionano… perchè non si fa qualcosa per diffondere e informare?

  2. Per news corrette e veritiere (la storia di Capezzone) ti consiglio di leggere di quando in quando Spinoza.it, che all’evento ha titolato un post (“Carezzone”, appunto)

  3. Macchè progetto pedagogico ,,, Capezzone s’è menato da solo ,,, è successo che quel giorno ha incontrato per la sua via un televisore che stava ripetendo le sue orazioni al duce, ascoltandole subito dopo s’è dato un cazzotto in faccia.

    Una squallida vicenda di autopunizione un pò come quella che fanno le binetti coi loro cilici o come fanno quei barboni di maometto che in oriente si frustano a sangue per far piacere al loro dio ,,, capita anche qui in occidente è vero, ma qui le confraternite dei beoti di un dio sono più ipocrite .

    Ora ,,, Non lasciamo solo al loro divertimento questa divertente ed educativa pratica di autopunizione.

    Partecipiamo in massa alla gran festa collettiva che si sta organizzando in quel piazzale dedicato a Loreto ,,, che non è un pappagallo e in cui ogni riferimento ad una madonna è escluso .

  4. Ciao Sabina,
    1. TI ASPETTIAMO A L’AQUILA PER IL 20!!!!
    2. A L’Aquila il solito teatrino alla Guardia di Finanza, con Cialente che ha addirittura parlato di una FESTA, cui ha risposto come si deve Giustino Parisse (giornalista de ilCentro che ha perso due figli ad Onna). Gli ha ricordato che NON ABBIAMO NIENTE DA FESTEGGIARE, e che nel teatrino della GdF non c’erano gli aquilani, e io dico che non erano nemmeno rappresentati e difesi con dignità.
    Fortuna che i comitati hanno fatto un pò di casini fuori, se no si parlava solo delle barzellette di B. “Se tutti pagassero le tasse tutti pagheremmo di meno”, l’ha detto rivolgendosi ai finanzieri, e seriamente, ti rendi conto, li prende pure per culo dentro la caserma (dove avrebbero dovuto chiudere i cancelli una volta entrato…)

    Comunque, se no vado lungo, grazie a Cialente ho rinnovato il repertorio delle parolacce negli ultimi giorni (non ha proprio le p…e di fronte a certi personaggi), la Pezzopane in pratica è rimasta a guardare, ha detto le solite due cose da politicante, 5 in condotta. I comitati sempre tosti, con il QUESTORE che si è messo a strattonare alcune donne che manifestavano (trovi il video anche su 6aprile.it, http://www.6aprile.it/featured/2010/11/10/berlusconi-a-laquila-il-video-dei-comitati-sulle-contestazioni.html). I cittadini aquilani…a guardare…speriamo almeno per il 20 novembre. NON MANCARE!!!

    Patrizio

  5. scusate l’OT, ma è forse attinente a quello che è successo a Byoblu con l’appropriazione del suo account, e forse potrebbe interessare col tempo molti utenti della rete, di gestori di blog, di gmail, youtube ecc.:

    Mi hanno rimosso un video da Youtube!! Dove avevo messo Vinci che a Matrix (quando era ospite) voleva confutare ridicolmente la frase di Silvertein che ammetteva che la Torre 7, l’11 settembre, l’avevano tirata giu’ con gli esplosivi!! (e Vinci diceva che “pull it” poteva significare “tenere su con le funi”!?!? un palazzo!!?? Certo!) Rimosso per violazione dei diritti Mediaset!!
    Il mio video era qui: http://it.youtube.com/watch?v=NuPzWRbV3DQ
    Al link si arrivava dalla mia pagina sull’11 settembre: http://www.nicolaulivieri.com/sett11.htm
    E ora su Youtbe non c’è più. Vero che si sono i diritti ecc. ecc. Ma che guardino un video di un minuto?!? 1 MINUTO!!!
    O sono informazioni scomode? Da cancellare dalla storia? Dell’11 settembre bisogna credere solo alla cretinata del fantasma di Bin Laden.
    Ah, l’intervista di Silvertein, che non è Mediaset e che non hanno mai fatto vedere in tv, c’è sempre ovviamente: http://www.youtube.com/watch?v=LYaUeGvYYxc
    Solo che non si possono pubblicare i ridicoli commenti che per anni hanno fatto a questa ammissione.
    Un’altra cosa: La settimana scorsa Google mi aveva avvertito che c’erano stati strani movimenti nel mio account e mi consigliava di cambiare password!!!????

    BENVENUTI IN “1984”!!!
    “Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato”.

  6. Ma te l’avevo scritto io di capezzone. Ti avevo anche chiesto se poteva essere definito l’evento , vista la faccia , aggressione o molestia.
    Ma allora hai qualcun altro che risponde per te sul forum quando non ci sei. Che tristezza.

  7. Fermi fermi fermi; interrompo la discussione per una piccola terapia del sorriso.
    Mettetevi davanti allo specchio (su, non siate timidi) e recitate la seguente dichiarazione di Paolo Berlusconi, guardandovi negli occhi:
    “piena e incondizionata solidarietà a Vittorio Feltri, ingiustamente colpito da una sentenza di sospensione dell’Ordine dei Giornalisti: ancora una volta si cerca di colpire una delle poche voci libere e autorevoli del paese, con sanzioni che non vengono applicate per casi analoghi, o più gravi, relativi ad altri mezzi di informazione”.
    Sondaggione: quand’è che siete rotolati a terra dalle risate? O, per i meno allegri, distolto gli occhi dalla vostra immagine allo specchio? (io sono crollata su “voci libere”, forse c’è chi dura di più).

  8. Cara Sabina, l’Italia è diventata un paese di persone perbene e non violente, salvo quelli che ammazzano i tassisti per strada in difesa degli animali. Tutti i segretari di partito si sono precipitati ad esprimere solidarietà a quel poveruomo di Capezzone, senza considerare che un ceffone può avere non solo un intento pedagocico, ma anche un effetto salutare: come nei film in cui il sordomuto riprende la parola assistendo ad una scena violenta, così Capezzone poteva, ipoteticamente, prendere coscienza di sé grazie ad uno schiaffo paterno ben assestato.

  9. Il povero Casini ha il brutto vizio che se anche fa un discorso giusto ci deve inserire qualche cazzata, così, senza un motivo ben preciso.

    Infatti quando hanno continuato ad incalzarlo sull’argomento si è stato zitto.

  10. Brescia: sono rimasti solo in quattro sulla gru. Casini pontifica sull’opportunità di protestare per ottenere il riconoscimento di un permesso di soggiorno. Il fatto che sia Casini a dire di scendere, e solo un motivo in più per resistere.

    L’Aquila: Cialente, con l’accoglienza riservata al duo b&b alla loro ennesima farsa, ha perso un’altra occasione di mettersi definitivamente dalla parte dei suoi cittadini.
    Che l’evento terremoto non fosse di facile gestione, che il partito l’abbia lasciato praticamente solo ad affrontare la macchina del miracolo della Protezione civile, che sia stato da questa poi scaricato nella gestione del post-terremoto, siamo d’accordo.
    Ma poi si è sempre dimostrato inadeguato nel prendere posizioni nette e precise, anche di fronte agli scandali che hanno coinvolto Bertolaso e la PC.
    Ha riacquistato qualche punto quando ha invitato la stampa tra le macerie, quando si è messo alla testa della protesta all’Aquila e ha preso sonore manganellate a Roma e quando ha contestato la nomina di Cicchetti.
    Ma ora, mentre i suoi concittadini protestavano, subendo come al solito le cariche dei celerini, che avevano l’ordine di blindare la scuola della guardia di finanza, lui era di nuovo prostrato ai piedi di b&b, per ringraziarli di quanto fatto per L’Aquila.
    E poi con quale coraggio il 20 sarà in piazza con i suoi?!

    Infine: il prefetto Gabrielli nuovo capo della Protezione civile. Che sorpresa, vero?

  11. no cecco si vede che ti ho risposto e mi ero scordata probabilmente perchè non sapendo cos’era successo non avevo capito e non mi è rimasto impresso. nobody can write in my name

  12. Grazie s4b1 per la precisazione, mi ha fatto piacere riceverla. Notavo una cosa, come mai all’inserimento di un commento, questo , da un pò di giorni, rimane impresso con un’ora non corrispondente a quella reale di invio ? Ora per esempio sono le 3.25 , proviamo subito , ciao

  13. Un simpatico regalo per tutti.
    Un grazioso arbre magique da appendere nella vostra auto :

    http://donzauker.it/wp-content/uploads/2010/11/009-Arbre-Magique.jpg

    Versatile e profumato, si può cambiare il faccino gonfio dei calci sostituendolo con quello più attuale di un Papi o di un Papa ( opzione che raccomando per le proprietà taumaturgiche ).

    Intanto vi informo che si stanno dando 245 ( dicansi duecentoquarantacinque ) milioni di NOSTRI euro alle scuole per la pedofilia dei preti, naturalmente a scapito dei più sfortunati tra NOI, i bambini disabili che non avranno più il loro insegnante di sostegno.

    Si parla dei fascisti e dei mafiosi, ovvero dei servi più idioti di questa Nera Genìa, servi i quali non avrebbero nessun titolo di dignità per essere menzionati, e si tralascia di informare dei loro padri che continuano a derubarci e a imbestialirci come sempre e più di sempre saltando come nere schifose cavallette da un carro all’altro inseguendo sempre quello del vincitore.

  14. Anche io ho 2 Due cose.
    1)Perchè lei, Sabina,
    che ha sicuramente più occasioni di incontro con scrittori e studiosi, non chiede ai vari Travaglio, Gomez, e altri, di scrivere un libro su berlusconi e sul berlusconismo, sulla storia di italia degli ultimi 15-20 anni ? Ma che sia in libro divulgativo, non troppo politicizzato, un libro che possa far leggere a mia mamma, tanto per intenderci uno di quelli che potrebbe aver scritto “vespa”, un libro non più lungo di 200, 300 pagine e non le 600 a caratteri piccoli a cui è abituato Travaglio.
    2) Perchè anche lei, Sabina, non fa un bel film (che le riescono bene), sullo stesso argomento ? so bene che non è facile racchiudere 15 anni di storia italiana in 100 minuti, ma che ci provi almeno. Un film alla Moore , con tanta ironia.

    Vede il problema (che lei conosce benissimo )
    è che la sinistra ormai si sta allontanando dai ceti medio bassi.
    Comunica ai dotto-borghesi, agli studenti impegnati, ai prof universitari, etc.
    Ma che ne è della casalinga? chi spiega alla casalinga che guarda forum e il grande fratello che ne è stato fatto dell’italia degli ultimi anni ?
    Ci pensa Vespa. E le sembra un divulgatore attendibile?
    un saluto.

  15. Anche io ho 2 Due cose.
    che mi consigliano di scrivere qui ma il sistema
    dice che il commento è duplicato..

    1)Perchè lei, Sabina,
    che ha sicuramente più occasioni di incontro con scrittori e studiosi, non chiede ai vari Travaglio, Gomez, e altri, di scrivere un libro su berlusconi e sul berlusconismo, sulla storia di italia degli ultimi 15-20 anni ? Ma che sia in libro divulgativo, non troppo politicizzato, un libro che possa far leggere a mia mamma, tanto per intenderci uno di quelli che potrebbe aver scritto “vespa”, un libro non più lungo di 200, 300 pagine e non le 600 a caratteri piccoli a cui è abituato Travaglio.
    2) Perchè anche lei, Sabina, non fa un bel film (che le riescono bene), sullo stesso argomento ? so bene che non è facile racchiudere 15 anni di storia italiana in 100 minuti, ma che ci provi almeno. Un film alla Moore , con tanta ironia.

    Vede il problema (che lei conosce benissimo )
    è che la sinistra ormai si sta allontanando dai ceti medio bassi.
    Comunica ai dotto-borghesi, agli studenti impegnati, ai prof universitari, etc.
    Ma che ne è della casalinga? chi spiega alla casalinga che guarda forum e il grande fratello che ne è stato fatto dell’italia degli ultimi anni ?
    Ci pensa Vespa. E le sembra un divulgatore attendibile?
    un saluto.

  16. ho visto Draquilea ieri, a Strasburgo. Je suis admirative de la qualité de ton travail, de ton courage et de ta détermination! …. Grazie,

  17. Buongioorno,

    Le scrivo (e me ne scuso) sull’ultimo post anche se la mia segnalazione non riguarda lo schiaffo a Capezzone (quanti gliene ho dati “virtualmente”….è terapeutico…) e la questione Brescia, solo per segnalare che le proiezioni del film DRAQUILA , al festival di Lubiana , sono state cancellate :

    http://en.liffe.si/

    Si tratta di un motivo tecnico o c’è dietro qualche azione magari legata alla querela del TIZIO dll’inno a Berlusconi?

    Colgo l’occasione per complimentarmi con Lei e il suo team per la qualità del vostro lavoro e l’azione di supporto nel contrastare la deriva della Nazione…

    (personalmente ho apprezzato Draquila al cinema e ho potuto avere informazioni che prima mi erano ignote, essendo spesso all’estero e ogni volta che vedo la scena finale della “seconda puntata” di RAiot, con la folla che si accalca fuori dal teatro…mi viene la pelle d’oca! grazie!)

  18. Per l’esattezza, trattavasi di pugno. La cosa è stata grave perché ha causato la fuoriuscita del cervello di Capezzone da una delle sue narici e s’è dovuto cercarlo per tutta la notte. Invano. Si è scoperto, alla fine, che l’aggressore incappucciato era Belpietro. Il passamontagna, infatti, protrudeva all’altezza del mento. Doveva ricambiargli il favore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here