Home Satira Un due tre stella news

Un due tre stella news

CONDIVIDI

Vedo che qualcuno è preoccupato per gli ascolti ma vedendo le curve siamo stati al 6%con la partita e abbiamo perso nei tempi supplementari. questo vuole dire che in condizioni normali siamo sul 6/7 che per la 7 ora è molto buono.

Ho letto dei commenti sulle lunghezze e ce ne scusiamo. Un po’ è normale per una prima puntata un po’ in diretta siamo stati costretti a sconvolgere più volte la scaletta per via dei tempi supplementari. Avrete visto blocchi improvvisamente corti. Avrete visto che l’intervista a Fassina era lunga e un po’ confusa perché doveva essere divisa in 2 blocchi e li abbiamo accorpati all’ultimo e una serie di cose che in diretta capitano. A me però la diretta continua a sembrare la scelta migliore. voi che pensate?
In compenso cominciano arrivare i primi segnali di “disappunto” dalla casta pare molto e trasversalmente irritata.
Ma la cosa che mi colpisce è che non mi sembra che in rete si sia colto a pieno il senso della parte politica. ma magari mi sbaglio non ho ancora letto tutti i commenti. sono tanti un po’ alla volta ce la farò.
Grazie per la festosità della vostra accoglienza, grazie della gioia e del desiderio di libertà. siete il bastone della mia vecchiaia 🙂

PS in streaming record assoluto ci vedono gli italiani all’estero e i giovani che non hanno la tv 🙂

Commenta questo post

95 Commenti

  1. La casta trasversalmente irritata è un’ottima cosa, significa che ha fatto un ottimo lavoro. In quanti lo capiscano, tra il pubblico, si vedrà… In Italia Ci sono troppi rimbecilliti daI populismi, devono ancora capire la differenza tra il populismo del guru Grillo e movimenti sani, spontanei e pieni di contenuto come occupy, quindi figuriamoci.

    Il clima di quando eri in rai era più facile… Noi che eravamo il tuo pubblico eravamo tutti per il centrosinistra e contro B. Oggi siamo quei pochi che si sono rotti le palle anche del pd e del pensiero unico.

    Continua così 🙂

  2. Concordiamo con Musicista: se l’irritazione è trasversale, questo non fa che confermare che la strada è quella giusta.
    Anche la scelta della diretta: ci sono da registrare un po’ i tempi, ma anche questa scelta ci sembra la più giusta. Il contatto è più diretto, l’approccio immediato.
    Un particolare apprezzamento anche per la scelta della musica 🙂

  3. Un moscone mi girava in testa stanotte, un due tre stella, un due tre stella, cos’è che non andava di questo programma cosa? era cosi bello, di ampio respiro finalmente un programma di contenuti pregnanti.. e sono ritornata indietro nel tempo, a circa quindici anni fa, e mi sono detta, quanto la mente degli italiani si è appiattita? ma non mi bastava, no dovevo definire meglio la cosa e capire il perchè di tante critiche pur parler sono state fatte alla trasmissione, Eureka…(mediocritàmediocritàmediocrità all’ennesima) esatto, è proprio così, gli italiani oltre ad essere appiattiti,conformisti sono anche mediocri…oddiomio non me lo ricordavo mica??? la mediocrita è talmente avanzata e in fase di decomposizione che anche su twitter si poneva l’accento sul vestito, sulle scarpe, la scenografia, tutti aspetti della cosa piuttosto decadenti, non capendo i contenuti si attacca il contenitore, si è posto l’accento sul “far ridere o no” ma in quale postilla, sottopancia era annunciato che il programma dovesse far ridere per forza? la satira alla quale siamo abituati e quella di checco zalone, siamo proprio un popolo di imbecilli, il programma di ieri sera era di alto spessore, ci sono stati punti di alto llivello di confronto, cosa si aspettassero le persone non lo so…di essere ancora intrattenute? avete ancora bisogno di intrattenervi fino a soccombere? i salvatori della patria non esistono, e neppure chi vi puo creare una “linea guida” di pensiero, lo spirito critico purtroppo non si crea a tavolino, ce lo si costruisce confrontandosi tutti i giorni, mettendosi in discussione e andando oltre “il giardino zoologico mentale” che ci si costruisce come zona comfort..
    e con questo BUONGIORNO…devo prendere ancora il caffe! (il mio post di stamattina su fb…per te….e ho detto tutto)

  4. tutte queste imperfezioni di cui si stanno lamentando nei commenti, a me non hanno dato fastidio. anzi, al contrario, per me hanno reso il programma più diretto: mi sentivo un po nello studio anche io, oppure è come se vi foste proiettati nel mio soggiorno. è il talk più umano che abbia mai visto (e li guardo tutti).
    la parte politica non era ne lunga ne pesante, solo un tantino sconclusionata quando hanno cominciato a dire che avevano dati differenti ecc… hai fatto bene a bloccarli, pesavano di essere a ballarò.
    riguardo la casta: il disappunto non è sufficiente; devono schiumare di rabbia. allora andrà bene.

  5. Musicista

    vabbè, non sarà l’essere perfetto ed avrà i suoi difetti ed avrà fatto i suoi errori, ma Beppe Grillo è un catalizzatore importante per i giovani persi in quest’Italia in declino.
    Quando parlo di declino non mi riferisco solo a quello
    economico – deficit pubblico- punto sopratutto a coloro
    che la sorellina Guzzanti ha rappresentato molto bene!

    Per esempio , tali idioti, nell’M5S vengono tenuti a bada
    e così nel blog stesso di Grillo !
    Per cui in mezzo ad errori sacrifici e vittorie…si tenta di
    RINASCERE !

  6. @ SABINA

    lo sai che ogni tanto , tramite tze tze appare il tuo blog
    nel blog di Beppe Grillo ? Oggi l’ho visto almeno tre volte!

    non fate gli schizzinosi, uniti si vince e si è più forti !

    ciao

  7. grazie per lo streaming, it made my night. qua a manchester io ed altri italiani ci siamo ritrovarti per guardarti, sei il nostro orgoglio.
    come ha gia’ detto qualcuno, chi non ti ha seguito in tutti questi anni non e’ consapevole della tua evoluzione e ha forse bisogno di un po’ di tempo per riscoprirti ed elaborare appieno a che punto siamo arrivati. ho fiducia.
    hai portato il teatro in tv e per questo lo spessore del programma non ha paragoni. non abbandonare la diretta, stimola il cervello del pubblico ed è proprio ciò di cui si ha bisogno in questo momento.
    hai dato spazio e dignità a discorsi molto attuali ed essenziali per la mia generazione che vengono affrontati raramente con serietà nei principali circoli mediatici ed è stato fantastico vedere anche michael moore e caterina. grazie. ti seguiamo da questa fredda terra angolofona 🙂

  8. Sono contento che sia andato bene l’ascolto.
    Ho purtroppo potuto guardare solo il giorno dopo con youtube.
    bacio

  9. casta “molto e trasversalmente irritata”? Ma da che? Dalle battutine su Monti e Napolitano? O forse perchè è stato invitato a parlare il responsabile economico del PD, il bocconiano Fassina – mi coglie un brivido per la scelta trasgressiva – e nessuno s’è curato di capire prima se fosse pro o contro il TAV? Se questo è il modo di affrontare certe delicate questioni, meglio lasciarle perdere. Si fanno solo danni. Sul TAV, sulle menzogne che lo sorreggono, sul fumus che viene innalzato coralmente dai media per avallare un sì a priori ad un furto colossale di denaro pubblico con la scusa del progresso e della crescita, sulle ridicole montature di quotidiani e tg, ci sarebbe da scrivere un ciclo intero di trasmissioni satiriche. A divertimento garantito. Avete fatto “la banca della Magliana”, fate anche “la banda del buco” con Monti, Passera, Fornero & C.

  10. Cara sabina, non ti preoccupare, la puntata E’ stata straordinaria!!!!!La diretta E’ una cosa molto bella. poi era la prima puntata, quindi tra emozione e altro, qualche piccola lugaggine si capisce. Mi e’ piaciuto molto, cosa che non ho scritto negli altri commenti, l’approfondimento politico. E alla fine questa e’ una trasmissione veramente diversa dalle altre, c’e’ la satira, il divertimento, l’intervista, l’approfondimento!!E poi c’E’ la liberta’ finalmenteeeeeeeeeee!!!!!!Bravissima e bravissimi tutti!!Sono vermente contenta del tuo ritorno!!!Ci sei mancata moltissimo!!!!!:-) 😀 <3

  11. Mi é piaciuta molto anche l’idea della voce fuori campo del “Navigatore preso dal cellulare” dello spettacolo!!!!!!!E’ un’idea carinissima!!!Per non parlare delle tue imitazioni della Annunziata (con comiche incorporate) e della Palombelli miticheeee, di cui ho gia’ scritto,di monti che fa le prove con voce fuori campo napoletana, di caterina che fa la ragazza di casa pound (ahahahah!), mi e’ piaciuto molto anche Saverio Raimondo, che conoscevo per “Il misfatto”, inserto satirico del fatto, e il grandissimo Nino Frassica!!!!!!GRande anche l’intervista a michael moore!!Insomma, ma chi é che si E’ lamentato o offeso addirittura!!!!Per così poco!!!Ma vafffffffffff!!!!!BRavissima, non ti curar di lor!!!!!!!!!!!!!!

  12. cOMPLIMENTI PER QUESTA PRIMA, SEI ECCELLENTE COME SEMPRE, C’è SPERANZA IN FUTURO DI SENTIRTI TOCCARE IL TEMA DEL SIGNORAGGIO BANCARIO ? lO SPERO VIVAMENTE ED IN BOCCA AL LUPO PER LE PROSSIME PUNTATE!

  13. @MINERVA: <>

    Non e’ vero, nessuno si aspettava Zalone, ma la satira DEVE anche essere divertente oltre ad essere intelligente. Altrimenti si scrive un saggio. Ad esempio Luttazzi faceva ridere. Ok, non erano battute sue, erano copiate, ma riusciva a far pensare il pubblico anche facendolo ridere. Altrimenti scusa, perche’ guardare la Guzzanti se c’e’ gia’ Santoro che fa le stesse cose meglio da tanti anni? Cos’e questo, un programma giornalistico?

  14. carissima,
    ci chiedi cosa pensiamo della diretta….
    Personalmente penso che rende tutto vivo, improvvisamente vero, soprattutto se ci son degli errori, accavallamenti, imprevisti….se vuoi è un po’ da recita scolastica ma c’è umanità.
    dici che siamo noi a sorreggerti ?
    sapessi quanto invece ti siamo debitori per i rischi a cui ti esponi….
    perchè era prevedibile che ti arrivasse della compassione dai cretini oltre che tanta ammirazione da chi ama le cose belle.
    E tu non sarai una cosa ma bella sei, eccome !
    e com’è stato bello vederti senza trucco e senza inganno….a svelare i segreti del prestigiatore….
    Davvero Sabina Guzzanti : ci son milioni di utenti presi da preoccupazioni varie ma che in te ci credono.
    Grazie ancora per la tua che era comicità e che è diventata discernimento, capacità di analisi rigosrosa, profonda, non compiaciuta, …….
    voglia di libertà !

  15. un bentornata e’ senz’altro d’obbligo, così come un brava alla tua sorellina minore ormai una certezza!!
    personalmente sono un pochino delusa della trasmissione : un sacco di pubblicita’, interviste (e relativi ragionamenti) interrotte persino per moore, satira su annunziata e palombelli poco pungente
    Grande il personaggio di monti.
    Mi piace l’idea di approfondire certi temi e mescolarli con la satira ma mi sarebbe piaciuto che avessero avuto piu’ linearita’ nell’essere esposti, senno’ se ne perde il filo e l’utilita’.spero comunque che il rodaggio della trasmissione aiuti in questo senso.
    In bocca al lupo per le prossime puntate.

  16. Complimenti sabina e una proposta.

    Ho visto la puntata ieri sera sul web.
    oltre ad essermi spanciato di risate ho apprezzato molto il tono e la spontaneità delle discussioni.
    c’era gente che parlava, che esponeva le sue idee e non che recitava una parte: bello, raro da vedere in tv.
    mi è piaciuto molto il tuo approccio curioso, la voglia di capire le cose e renderle comprensibili (però sulla “cavia” stefania o come si chiama è meglio sorvolare).
    visto che la domanda di fondo girava attorno alle cause della crisi ti volevo suggerire un aspetto nuovo e molto poco dibattuto: il petrolio.
    Che c’azzecca ? c’azzecca sempre.
    PAre che abbiamo superato da un pezzo il picco di produzione della risorsa più importante per la nostra epoca, lo dicono fior di scienziati (da anni), mentre il consumo continua a salire.
    Scusa se mi permetto ma un paio di nomi come ospiti te li consiglio: debora billi (blogger di petrolio.blogosfere.com)
    e il prof. Ugo Bardi (di ASPO Italia).
    Questo è un argomento talmente grosso che sta dietro a tutto quello che succede in finanza e in economia. Non è complottismo ma una realtà che sarà presto sotto gli occhi di tutti.
    Un abbraccio e continua così.
    daniele

  17. 1) sei tornata dopo anni di allontanamento “forzato”:
    In un panorama di recupero di artisti italiani che avevano dovuto abbandonare.
    Eri un po’ rabbiosa? Qualche atmosfera sapeva di sfogo?
    COMPRENSIBILE.
    I critici ormai si pappano con apatia tutti i giorni Porta a Porta, Matrix, quello sbombardone di Ferrara ecc ecc. come se fossero trasmissioni normali e non protestano più.
    Trasmissioni piene di volgarità, violenza, bugie e faziosità, vigliaccherie da serpi striscianti del potere.
    Ma ok, a loro va tutto bene.
    2) il mondo di Berlusconi non è affatto finito: quando saranno abolite tutte le vergogne che sono ancora in vigore e lui verrà perseguito come si deve allora forse si potrà non parlare più di lui.
    3) Lentezza? oh si…finalmente…diltazione…
    Ad esempio hai avuto il tempo, finalmente senza contraddittorio (e basta con sto contraddittorio), di avere un intervistato che hai potuto interrogare, incalzare, aspettare le sue risposte e scoprire che anche col tempo a disposizione non sanno rispondere proprio bene..Coi tempi incalzanti rispondono sempre per piccoli slogan.
    4) Non fai satira? A volte si e a volte no. Chi dice cosa deve essere un tuo programma?
    Ad esempio Porta a Porta è una trasmissione tragicomica. Dovrebbe essere di approfondimento e non lo è.
    5) Ad Aldo Grasso non piace quel “bambinone invecchiato” di Michael Moore.
    Ma chi quello che scende per strada e organizza le proteste di migliaia di persone?
    Eh si…basta con questi bambinoni invecchiati, teniamoci Ivan Zazzaroni da Vespa; Feltri, Giannino e Riotta che ora piangono sulle malefatte dei governi ladri precedenti a Monti.
    E poi dice anche che hai le stesse ossessioni di sempre….
    Eh Sabina…. come, ora che tutto è cambiato..? Sempre ossessionata dall’avidità del potere? Dalla finanza che distrugge il mondo? Dalla corruzione?
    E dai Sabina…eh…

  18. ciao sabina.
    sono contento che abbiate iniziato a parlare di temi nuovi come il fatto che ora i politici non contano piu’ niente ma che sono l’economia e la finanza che hanno il vero potere.
    un po’ meno contento invece che abbiate parlato poco dell’unione europea e dell’euro… c’è stato un accenno all’uscita dall’euro ma hai cambiato subito discorso. fino a quando avevamo la lira eravamo la 7 potenza economica del mondo. l’euro lo prendiamo invece in prestito dai mercati privati a tassi d’interesse altissimi.. bisognerebbe quindi capire il senso dell’ue.. io lo so… e ci sono degli studi scientifici.. non è il debito pubblico che ha generato la crisi.. il giappone ha il doppio del debito pubblico italiano, eppure si vive bene la’.. tra l’altro la cosa un po’ strana è che su wikipedia c’è una tua foto con lo sfondo della bandiera dell’ue… spero sia un caso..

  19. non dar retta ad aldo grasso, il panciuto signore deve avere dei gusti televisivi da nonnetto appannato apprescindere davanti alla tv… uguali a quelli di mia madre che la sera stanca si posiziona sulla poltrona e si fa le meglio dormite anche se mandano il più bel spettacolo del pianeta terra con dio che lo presenta… pazienza sabina, ci vuole tanta pazienza!
    Continua così, a me sei piaciuta tanto 🙂

  20. Io mi domando comE HA FATTO IL 94% A NON GUARDARE IL PROGRAMMA.. SE SONO CRESCIUTA COSì UN MERITO CE L’HA ANCHE IL PIPPO CHENNEDY SHOW :d FINALMENTE SATIRA PIACEVOLE E RICERCA ATTIVA E LIBERA DI SOLUZIONI ALTERNATIVE A QUELLE CHE CI VENGONO IMPOSTE. NON SEI SOLA. FANCULO LE CRITICHE.

  21. Guarderò la puntata sul pc. In rete ho letto tutto e il contrario di tutto e ora sono veramente curioso.
    Resto convinto che qualunque programma (e quelli come il tuo ancora di più) abbia bisogno di un certo rodaggio prima di esprimere il suo vero potenziale, per cui credo sia fuorviante partire a cannone con gli osanna o con le critiche a prescindere. Nel secondo caso penso dipenda soprattutto dal fatto l’aspettativa è molto alta, sia da parte degli “affezionati clienti” come me che da quella dei detrattori e questo, al di là di tutto, è un buon segnale.
    In ogni caso, bentornata 🙂

  22. Ciao SABINA,

    HO SEGUITO IL PROGRAMMA E QUESTO è IL MIO (ULIME) giudizio. MOLTO BENE L’INIZIO. HAI DETTO DELLE COSE SACROSTANTE E MI SONO PIACIUTE LA BATUTTE . POI LA COSA è DIVENTATO UN Pò TROPPO GIORNALISTICA E MOLTO MENO SATIRICA (l’ho seguita perchè molto interesante, ma ricordiamoci delle battute). Grande il monologo del ragazzo di cui ora non ricordo il nome. mi ha piacevolmente sorpreso! =)
    ultima cosa. secondo me in alcune batutte aspettavi un pò troppo la risata o l’applauso del pubblico .
    detto questo ti guarderò anche la prossima puntata che sicuramente essendo la seconda, andrà acora meglio della prima.
    Luca

  23. Forse l’ho già scritto… non sarà semplicemente la presenza di “politici” a rovinare l’audience? Sarebbe bello sentir parlare di cose serie (anche di politica, tav ecc. ecc.) degli scrittori, dei filosofi, insomma, artisti!!! Come diceva Deleuze, che ho visto che piace a Sabina, la cosa importante è leggere le cose e gli “eventi” dal di fuori così da crearne una seconda lettura! Questa sarebbe una vera critica. Ci sentiremmo molto più vicini a chi parla e forse ne capiremmo mooolllttooo di più! SABINA SEI MITICA E COME HA GIà DETTO QUALCUNO… ‘NA GRAN FIGA!!

  24. secondo me non era lungo, anzi.. è stato godibile dall’inizio alla fine, mi è dispiaciuto che fosse finito.. la diretta è fantastica, molto coinvolgente.. stare a guardare un programma dall’inizio alla fine, guardandosi pure la pubblicità o aspettare la pubblicità per andare in bagno per non perdersi niente è rarissimo.. grazie sabina, sei magnifica!

  25. aspettavo la trasmissione da tempo, ma l’altra sera sono rimasto un po’ deluso. La prima metà della trasmissione mi è piaciuta, il ritmo non era proprio incalzante ma il clima era molto bello, il pubblico ha ritrovato te, i tuoi personaggi, michael moore, hai fatto capire cos’è l’esperienza del teatro Valle. Dopo però mi aspettavo un crescendo, con altra satira o tuoi monologhi, che però non è arrivato. L’intervista sulla crisi e sul debito poteva essere interessante come “servizio pubblico”, per dare spazio ad una voce che è fuori da (quasi) tutti i dibattiti, ma televisivamente è stata un disastro. Forse è saltata la scaletta, ma l’ho trovata noiosa, raffazzonata e confusa. Va benissimo incalzare il tuo ospite ma l’atmosfera sembrava più quella di un’assemblea pubblica, o di un collettivo studentesco (niente di male, ma in televisione non penso funzioni). Poi il finale deve esserci, la trasmissione non può essere lasciata morire.

    Insomma sabina, tu sei una grande artista e autrice, ma la trasmissione così com’è non penso funzioni molto bene, al massimo dà diritto di tribuna ad alcune posizioni e fa servizio pubblico. è questo quello che vuoi fare?

  26. Premessa: era ora!!! finalmente uno show in cui, oltre a ridere (ma su questo aspetto e’ migliorabile secondo me), si intervistano gli ospiti facendo delle vere domande!!!!!e instaurando un contraddittorio!!!! memorabili i balbettii di fassina sul tav….. e’ la prima volta che succede in tv, che questi sedicenti fautori pro-tav siano costretti a dire il perche’ sono favorevoli, senza sciorinare il solito mantra “e’ stato deciso democraticamente”. secondo me dovresti insistere su questo aspetto perche’ c’e’ tanta gente che ha bisogno di informazione vera… ad esempio spiegare e far spiegare in modo semplice i meccanismi della borsa, della finanza, in modo che capisca anche mia nonna. continua cosi’

  27. Sabina,
    continua. e’ normale che in una prima puntata e per giunta in diretta ci siano delle piccole imperfezioni come alcune lungaggini. ma ciò che davvero importa sono i contenuti del programma. puoi solo migliorare, e già così il programma è più che buono. insisti, complimenti.

  28. un’aggiunta che mi ero perso: le “critiche”, dal negativo all’incazzato al rosicone, mostrano che la strada che hai imboccato e’ quella giusta!!!!!!

  29. I difetti della trasmissione sono stati quelli che hai citato tu, ma per il resto e’ stata un’ottima apertura. la diretta e’ meglio, anche perche’ cosi’ non sei soggetta a censura…a meno che non ti autocensuri, ma non MI sembri il tipo 😉 il programma Luttazzi su la7 era registrato e quando preparo’ la puntata che pare fosse alla dinamite per il vaticano, lo chiusero. Santoro a la7 non l’hanno voluto perche’ lui chiedeva carta bianca su tutto, senza preavvisi. spero che non chiudano anche te, ma spero soprattutto che tu non chiuda la bocca se ti vien da dire qualcosa di vero ma molto scomodo per alcuni…buona fortuna, siamo con te!

  30. trovo geppi cucciari molto più graffiante sulla stessa rete. c’è evidentemente qualcosa che non va, non solo nei ritmi e nelle scalette, ma anche nello stesso personaggio televisivo che sa molto di passato non rinnovato. saluti

  31. peccato così tanta pubblicità. stesso scenografo di robinson rai3? bel clima, sembrava di essere tutti li con te come “a veglia” intorno al tavolo della cucina di casa, come nelle assemblee al liceo, in cerchio intorno al fuoco sulla spiaggia. a tratti sabina sembravi rapita e proiettata in un’altra dimensione, alla ricerca di qualcosa altrove. compiaciuta per avercela fatta a tornare e al tempo stesso in affanno, un po’ pulcino smarrito nella consapevolezza che nonostante gli sforzi siamo ancora nella palude fino al collo? in ultimo, sognando… e il libro deis ogni è bello almeno sfogliarlo, sarebbe perfetto se la luuunga diretta potesse essere un contenitore in blocchi spalmati tra pm, pre serale e dessert. la colonna sonora abbraccia un genere musicale diverso ad ogni puntata?
    ciao, grazie di esistere 🙂

  32. Io sono per la diretta, anche se un po’di caos ha inficiato la tua intervista a Fassina, quindi la tua sensazione che non si sia colta bene la parte politica credo sia vera. Anche se, come ho già detto, i politici per me stonano. Nel senso che ci sono tanti esponenti dei movimenti (beni comuni etc) che secondo me sono più importanti. Ai partiti nessuno crede più. Che la casta si sia irritata è un ottimo segno di cui tutti godiamo;))

  33. chiama beppe grillo a spiegare il debito pubblico, che lui è bravo colle lavagne e gli schemini!!!
    (perchè tutto in maiuscolo sia con che senza blocmaiusc? sarà che ho linux????)

  34. Giulietto Chiesa ho parlato poco. l’ho sentito parlare in altri ambienti di debito pubblico e m’era sembrato il più lucido ed il più chiaro nelle spiegazioni. Dategli più spazio. Comunque la trasmissione è fortissimaaaa!!!!!

  35. io penso che serva un’amalgama che renda la serata organica.
    non so se manca la pratica di diretta per riuscire a farlo o se E’ solo perche’ è stata la prima oppure se è troppa pubblicità… questo lo sai solo tu, ma forse se registri la puntata riesci a dirigere meglio tutto. ho avuto la sensazione che tu fossi sotto la pressione del tempo e che per questo gli interventi degli ospiti sono stati un pò “mal trattati” per questo non ho avuto la percezione di un approfondimento politico. l’intenzione del programma è ottima però….. noi ti sosteniamo!!!

  36. Un’altra cosa importantissima: io guardo praticamente solo la 7 ma sta diventando inguardabile per tutte le interruzioni pubblicitarie! Anche durante il tuo programma APPENA INCOMINCIAVA A PRENDERTI PUBBLICITA! NON STARANNO MICA DIVENTANDO DEGLI INGORDI ANCHE LORO?

  37. Ottimo ritorno cara sabina,
    ho seguito con entusiasmo e appassionante curiosità la tua prima puntata e non posso che concordare con i tanti plausi ricevuti. i ragazzi che hanno partecipato con i loro monologhi a questa prima puntata sono davvero bravi, fossi in te punterei di più su di loro. le interruzioni pubblicitarie credo siano assolutamente da rivedere: a metà serata credevo di essere su un canale mediaset (puro paragone simbolico, che nessuno se ne risenta, please!). ultimi consigli spassionati: troppo annunziata a lungo andare stucca, attenti a non ricreare piazze con dibattiti politici e più pura satira (politica e non, vedi bryanair). nel complesso vi faccio i miei complimenti e un gigantesco in bocca al lupo per le prossime puntate. io ci sarò!

  38. Sembra che (Quasi) nessuno ha capito che questo strano miscuglio sia aria nuova, linguaggio nuova. Altro che cose vecchie riesumate!
    Bellissimo quel “Noi invece pensiamo” corroborato dal pubblico e degli ospiti “antagonisti”.
    “Noi” ci siamo, e per fortuna “noi” siamo in tanti cheché ne dicono. E abbiamo il nostro pensiero, basati sui fatti e l’analisi di quei fatti, che demolisce la propaganda dei collusi. Piano piano diventiamo visibili!
    Fassina che guardava in alto, occhi persi, senza sapere che pesci pigliare era Una visione che vorremmo vedere più spesso.
    (Purtroppo c’è il rischio che una volta che si accorgano in quale arena sono invitati, non verrà più nessuno di “loro”. Ma meglio così. Io sono stufo del “meglio mal accomapagnati che soli)
    Vedrai che gli ascolti cresceranno a VALANGA!!!

  39. HO VISTO UNO DUE TRE STELLA, AVANTI COSI’ SEI SEMPRE LA MIGLIO RE. UN SOLO DIFETTUCCIO: CI SONO ALTRI PARTITI A SINISTRA OLTRE AL PD (AMMESSO CHE LO SIA ANCORA). WE CAN

  40. sABINA GUZZANTI, CI IMBARAZZI, CI FAI PIOMBARE NEL PESSIMISMO, TU E SOPRATTUTTO I TUOI AMMIRATORI ACRITICI – UNDUETRESTELLA NON ESISTE NON è NIENTE!

  41. ci sono già mille commenti a questo post. Voglio dire la mia anche io. magari non la leggerà mai nessuno, ma magari si.

    non mi aspettavo niente di diverso da un due tre stella: non mi aspettavo un programma di bassa comicità, non mi aspettavo un programma censurato, non mi aspettavo un programma superficiale di un’ora o poco piu’.

    mi aspettavo un programma alla sabinaguzzanti…ho avuto un bel programma di sabina guzzanti.

    un po’ lungo ma le prime puntate lo sono sempre e poi mi pare che la politica di la7 sia accorpare prima e seconda serata.
    mi e’ piaciuto molto il monologo iniziale, anche per la visibile emozione di sabina. molto simpatica l’idea del conduttore automatico che smorza i toni durante i dibattiti con moore o fassina (due ospiti interessanti). ottimo saverio raimondo.
    Caterina si e’ superata con vichi di casa pound. sembrava difficile dopo la gelmini….eppure ci e’ riuscita. e’ veramente brava.

    finalmente un programma vero, lontano da quella televisione posticcia alla quale ci hanno abituato.

    non mi aspettavo diversamente da sabina!

  42. grazie grazie grazie!! un ottimo nuovo inizio. ho visto la puntata in streaming e mi è piaciuta molto. ho apprezzato l’orginalita’ del format, così fluido e informale. bella la musica e ospiti fantastici. finalmente sento qualcosa di vero che alle mie orecchie piace. grande!

  43. Ciao, beH TUTTO SOMMATO è NORMALE ALLA PRIMA NON ESSERE PERFETTI. IL SENSO DEi politici e’ che la maggior parte della gente non vuole proprio più vederli! Nel senso che se li incontrano per strada, la cambiano, la strada. Quindi anche se il tuo intento è quello di dissacrare e mettere satiricamente alla gogna un determinato soggetto, sorge il problema che il determinato soggetto non lo si vuol proprio vedere in tv! E’ radicale come cosa, ma chi può scegliere, farebbe meglio a togliergli voce (visto che ne hanno gia abbastanza in capitolo) e non dargli la possibilità di infarcire di comode e pluri-ripetute cazzate che non fanno altro che indurre allo spettatore di dire “CHE PALLEEEEEEE)! Sabina son 20 anni che parlano parlano parlano parlano….
    Questo non vuol dire che devi invitare soggetti come Belpietro che a quel punto sarebbe peggio, la gente cambia canale direttamente. Penso che se concentri i contenuti su pareri diversi e soprattutto non uniformati ai diktat europei o di casta (come hai già fatto in questa prima) beh ci darai più contenuti nuovi, ci darai la possibilità di vedere le cose da plurimi punti di vista, che è proprio ciò che è mancato quanto tu e altri tuoi illustri amici/colleghi son stati cacciati via a calci in culo. Buona la prima, si può solo migliorare.
    Vorrei anche ringraziarti personalmente per la velocità del podcast, che all’estero apprezziamo molto. In virtù di ciò, vorrei anche dire che continuare a basare le valutazioni di share tramite il canale convenzionale auditel, è un errore, prendi Santoro, quei dati non hanno senso, come non lo hanno per te. Serve alla pubblicità, ma noi ciovani, usiamo altri canali, i convenzionali li lasciamo ai matusa 😛
    I miei migliori auguri.

  44. la diretta non la cambierei anche al prezzo di qualche imperfezione tecnica. Poi, ho avuto la sensazione d’essere in un piccolo teatro di quartiere più che davanti alla tivvì di homer simpson

  45. Ho visto in sreaming, mi è ero fatto grandi aspettative e non sono state deluse, l’intervista confusa ed in più credo si debba lasciare più spazio alle persone invece di accerchiarle e coprirle (es argomento tav)

  46. davvero bello per me
    anche aver affrontato la crisi di petto e a tutto tondo
    che tremi la casta
    e si emozione “il Palazzo” 😉
    siamo il bastIIIIone della tua “vecchiaia”
    daniela

  47. My Two Cents:
    1) sulla lunghezza da rivedere/ritmare/ è già stato detto tutto il dettibile, quindi non aggiugno niente.
    2) spazio “info” e talk sciò .. qui perplessitudine: abbiamo talk sciò in ogni dove e ad ogni ora, difficile offrire qualcosa di nuovo, soprattutto se gli argomenti toccati sono già all’ordine del giorno di ogni sito/radio/tv/infoshow/ecc., preferibile forse un taglio alla vivazapatero/draquila in versione short su argomenti rimasti in sordina, piuttosto che l’ennesima tolksciaria.
    3) A parte questo, bene che sei tornata, brava caterina, bene anche Saverio Raimondo (ci piace), non siamo invece convinti su nino frassica .. non c’era proprio un autore più fresco, più giovane, più intrigante .. tipo io per esempio?

    #saludos #wtheguzz!

  48. A me è piaciuto tantissimo.
    vi ho visti in streaming dall’olanda (gli ascolti dovrebbero tenere conto anche di questo se già non lo fanno).
    Forza forza! siete bravissimi e migliorerete sempre di più.
    era ora che da qualche parte in tv comparisse un programma del genere!

  49. pregevolissima anche la presenza di Nino Frassica, se si è stufato d’essere uomo oggetto questo è il momento per cambiare l’abito, e superlativa la finissima visione della ragazza ( non ricordo il nome me ne scuso ) che offre una visione precisa dell’agente assicurativo.

  50. mi e’ piaciuta molto la prima puntata perche’ e’ trasparso la volonta’ di fare tv con liberta’ di espressione del pensiero e della parola senza paletti imposti aprioristicamente. mi e’ piaciuto sentire il pensiero di moore in prima serata tv cosi’ come l’economista “eretico” al sistema lobbystico. direi che in italia una prima serata cosi’ ha un che’ di rivoluzionario, televisivamente parlando.

  51. o citrullona sabina de piazza navona, teppistella maleducata capace solo di dire dell’ex ministro mara carfagna che ha fatto,

    senza mostrare uno straccio di prova, ma solo per il gusto da cazzara ignorante e volgare quale hai e che t’appartiene da sempre,

    quello che non ha mai fatto quello che tu fai ed hai fatto abitualmente non solo al madoff dei parioli ma a mezza rai…ma madoff …;-)))…ti ha “trombato” lo stesso…

    non stare a leggere tutti i 60 commenti…appeerò che successone…ri basti il mio sulla parola:

    HAI FATTO PRIMA VOMITARE E POI CACARE!!!

    salvo.gerli

  52. ciao sabina, io ero in trasmissione e poi ho rivisto anche alcuni parti dopo confermo il programma mi è piaciuto, alcune critiche che ho letto sono secondo me molto sterili e fine a se stessE, dellA serie voglio trovare per forza qualcosa che non va… Il programma è nuovo e particolare mischiare satira a momenti di dibattito politico non è facile ma cmq è gradevole, AVREI DATO PIU’ SPAZIO A FASSINA E ALLA TAV SENZA CONTARE IL DISCORSO DEL PAGAMENTO DEL DEBITO CHE HA UN SUO SENSO E ANDREBBE APPROFONDITO
    CHI CRITICA QUESTO NON CONOSCE E IGNORA E CAPISCO LE DIFFICOLTà E I TEMPI DI UNA PUNTATA IN DIRETTA. hO LETTO UN’ARTICOLO CHE DICEVA TIPO SABINA è RIMASTA A 17 ANNI IN SENSO DI CULTURA O OPINIONE POLITICHE ECCO COMMENTI COME QUESTI SONO ALLUCINANTI ALLORA CAPISCI L’INVIDIA E ASSOLUTAMENTE LA TOTALE INCAPACITà DI FARE DELLE CRITICHE.
    sIMPATICO FRASSICA ANCHE SE UN PO’ FUORI DAL CORO NON SO MA A ME NON FA IMAPAZZIRE PERO’ PER ESEMPIO A CHI TI HA CRITICATO A INVECE OSANNATO FRASSICA.. CATERINA INVECE è STATA GRANDE E C’è ANDATA GIU’ DURA, IL PEZZO MI è PIACIUTO INTELLIGENTE E VELOCE E GIUSTAMENTE CRITICO VERSO UN MOVIMENTO DI DUBBIA UTILITA’ UN PO’ COME MOLTO ALTRI IN ITALIA. pER IL RESTO CHE DIRE. GRANDE TUTTO E INIZIARE SULL’ALBERO è STATO MOLTO MOLTO CARINO… cONTINUA’ COSI SEMPRE ALTRO CHE BASTONE DELLA TUA VECCHIAIA SEI GRANDE E CHI A UNA TESTA COSI è DIFFICILE CHE INVECCHI ANZI IMPOSSIBILE.
    UN ABBRACCIO.

  53. 45 anni, laureato in Bocconi (stesso corso di Stefano Fassina, pensa), di sinistra, ti seguo dai tempi della TV delle Ragazze, e mercoledì sera ero fuori, così ho rivisto tutta la puntata ieri via web.
    La parte satirica e quella comica secondo me sono riuscite più che bene, il pezzo su Casa pound era da antologia, e anche la tua caratterizzazione della deputata di destra era ottima: Frassica e le tue imitazioni (anche quella di Monti) molto divertenti, come ci si aspettava.
    Fatto salvo il bello della diretta (sempre meglio del registrato, continua così), la parte più “seria”, quella del talk-show, mi sembra invece un po’ migliorabile.
    L’altra sera sembrava che si volessero trattare troppe cose in troppo poco tempo, e con troppe persone: il tutto alla fine è stato un po’ velleitario, e alla fine è rimasta un’incompiuta, interessante ma incompiuta.
    E anche l’intervista a Fassina (che faccio fatica ad accostare alla casta, e in più non è certo uno che invitano in TV tutte le sere, da cui probabilmente parte delle sue incertezze) secondo me potevate gestirla meglio, e non solo per i tempi.
    Avete superato velocemente l’art. 18, poi hai cercato di incalzarlo sulla TAV (anche tu, scusa, ma sei un po’ troppo rigida nel dcidere a priori che è di sinistra solo l’opposizione verso la TAV), poi dopo pochi minuti si è parlato, anche lì velocemente della sua tesi, molto “di sinistra” secondo me, riguardo l’origine della crisi, infine siete passati a parlare del debito e del rimborso, e il tempo è trascorso senza riuscire a concludere nulla
    Se l’obiettivo è quello di presentare posizioni, più o meno distanti, per cercare di aiutare a comprendere cosa sta succedendo – obiettivo più che lecito, anche se ambizioso, anche in una trasmissione di satira (perché, se non si pensa lì, allora dove?) – scusa se mi ripeto, ma c’era troppa carne al fuoco.
    Se invece, ma francamente non lo pensavo né lo penso adesso, l’intento fosse stato quello di rassicurare quella parte del tuo pubblico che ha ripudiato la politica tutta e pensa che, sempre e comunque, siano meglio i “movimenti”, purché la loro purezza li dispensi dal cercare responsabilità, meno che mai di governo – anche queste, tutte opinioni più che lecite, al di là del fatto che non siano le mie – allora non serviva un dibattito di quel genere, sia perché tanto quel tipo di posizione è difficile che si metta in discussione, sia perché avresti/avreste dovuto essere molto più netti, al limite aggressivi, per far meglio risaltare la divergenza.
    Invece, alla fine, a me è rimasta l’impressione di un gran casino, in cui si parlava in assoluta libertà (che non è poco), ma disordinatamente di tutto.
    Però, sono difetti in parte di esperienza, e comunque più che accettabili per gli spettatori: nel complesso, è andata benissimo, e mercoledì ti e vi rivedrò con lo stesso interesse, e anche con la stessa voglia di divertirmi. Intanto, già per questa puntata, grazie

  54. HO SEGUITO IL PROGRAMMA che mi e’ parso da subito molto bello. azzeccatissimi i vari monti e frassica. grandissimo il discorso iniziale.
    vedrei la possibilita’ di un miglioramento nella gestione dei tempi per argomento (a volta eccessivamente lunghi e poco televisivi…il rischio e’ che si perda attenzione) .
    inoltre non darei a “loro” la soddisfazione di concentrarti troppo su di “lui”: ci stava nella prima puntata togliersi il famoso “sassolino dalla scarpa” ma attenzione a non farti trasformare da “loro” nella parodia di te stessa, sono pronto a scommettere che ci proveranno.
    “lui” c’e’ ancora e lo sappiamo bene ma e’ giusto anche guardare oltre…
    in ultimo sugli argomenti piu’ complessi (vedi tav) mi piacerebbe vedere in futuro un clima meno da scontro e partito preso e piu’ di discussione aperta a conoscere le ragioni di opinioni diverse.
    detto questo….bentornata, ci sei mancata tantissimo!!!!!
    grazie 🙂

  55. non avevo visto la diretta, avevo letto commenti negativi(il solito grasso che cola, mi riferisco ad aldo grasso insopportabile, nefasto) altri commenti negativi su quotidiani di primo piano. ho visto la puntata ieri sul sito la7. devo dire che a parte qualcosa da rivedere, mi è piaciuta parecchio, la parte politica soprattutto. lo spazio a giovani satiri ammirevole, palombelli e vichi. bellissime. soprattutto mi è sembrato di vedere qualcosa di nuovo

  56. come prima puntata hai fatto abbastanza pena… luttazzi si sarà strappato i capelli :.)
    spero nella prossima puntata quALCOSA DI MENO SCADENTE…
    ANCHE CATERINA PUO FARE DI MEGLIO… DI SOLITO LO FA…

  57. Grazie per essere tornata. ti ho vista stasera in streaming.
    la libertà, questa cosa che non sappiamo più che cosa sia, della quale non percepiamo la dimensione nello spazio e nel tempo. la libertà di pensiero, la libertà di espressione, la libertà di attaccare una bandiera no tav al proprio balcone, la libertà di attraversare una strada, la libertà di camminare lungo un tragitto incontrando il mondo, la libertà di perdersi per poi ritrovarsi, la libertà di vivere in un paese democratico 😉
    sentiamoci liberi di rispettare il vicino di casa, siate liberi (oh voi politici) di rispettare il voto delle cittadine e dei cittadini! il mio voto va rispettato!
    Mi è scappato lo sfogo, i’m sorry.
    Un abbraccio, Federica.

  58. grazie ! finalmente la televisione che informa. ho visto a spezzoni la tua trasmissione . un suggerimento, vorrei che tu chiedessi pubblicamente come mai uno stato sovrano, invece di emettere la moneta da proprietario, per finanziarsi, preferisce prestarsela dalle banche commerciali costringendo i propri cittadini a strafottersi di tasse per pagare gli interessi a favore di privati. come mai i nostri dirigenti politici hanno fatto questa scelta ? gli italiani sono d’accordo ? il giudizio dei cittadini conta qualcosa ? un’altra domanda che mi sento di suggerirti , come mai bankitalia e’ privata ? i cittadini lo sanno ?

  59. la diretta e’ la caratteristica peculiare’ della tv quindi la condivido, la trasmissione e’ piena di contenuti originali e validi. mi piace come hai trattato la parte del dibattito

  60. mi emoziona rivederti di nuovo in tv. sei geniale, e mai banale. la diretta fa brutti scherzi, ma non importa, ti stavamo aspettando e sei tornata. finalmente un buon motivo per guardare la tv. il discorso iniziale?l’avrei voluto scrivere io… ma sabina guzzanti sei tu 🙂 complimenti! M.

  61. ciao sabina, mercoledi ero a parigi e non ho potuto seguirti in diretta…….sono appena tornata e finalmente sto guardando il tuo ritorno in tv….non vedevo l’ora …..che emozione …finalmente era ora……..pero ti prego non lasciare il teatro …….in tv sei fantastica ma dal vivo anche meglio! cmq la trasmissione è bellissma complimenti sei sempre la migliore!

  62. vedo che molti servi si risentono!!!!!!!!!!!!!!!!bene cosììììììììììììììììììììììììì!
    non sono in grado di dare giudizi tecnici sulla trasmissione! posso solo dire che me lhai fatta prendere a bene!!!!!!!!!! sono incazzata perchè di fronte a me ho una società che mi tratta come un’imbecille, che mortifica ogni giorno la fatica e i sacrifici che faccio per continuare a studiare idem la televisione! e ancor di più mi sento mortificata in quanto donna! essere donne in italia ancora oggi non è per niente facile e tu lo sai bene!!!!!! su questo potresti insistere così come contro il pd che ancora ostina a chiamarsi-definirsi di sinistra offendendo chi coltiva veri ideali di sinistra!!!!!!!!!!!la sinistra è un’altra cosa e berlusconi ce lo avete regalato voi! porci!

  63. Ciao Sabina complimenti! bella trasmissione! Io ne ho visto parte in diretta e parte in streaming. volevo solo segnalarti che lo streaming mi ha dato problemi con l’audio nel senso che a tratti si sentiva davvero male. un’ altra cosa capisco la necessità della pubblicità anche on-line ma per trovare il giusto punto da cui riprendere la visione della trasmissione mi sono dovuto beccare 3 spot uno di seguito all’altro. Se si potesse un po’ limitare non sarebbe male ma molto probabilmente non sono cose che dipendono da te. ciao.

  64. grande Sabina, e grandi verità sono state dette. Vorrei però che ascoltassi ciò che ha da dire Barnard sul debito pubblico. Dopo l’incontro MMT c’è una visione diversa con cui guardare il debito, e’ di una semplicità sconvolgente. lui mi sta sulle balle (almeno riguardo alla politica interna, ma sull’estero ci vede chiaro) leggi questo suo articolo http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10031
    al diavolo gli ascolti e lo share,mi proccuperebbe vedere gli ascolti al 50%,vorrebbe dire che il mondo si è ribaltato,le vacche volano, i cani parlano,i politici fanno gli interessi dei cittadini e la gente non si rifiuta più di guardare in faccia la realtà. ..a mercoledì

  65. Leggo che una critica al programma è il fatto che non fa tanto ridere e un’altra che non è un prodotto nuovo… mi sembra che guardandolo dal punto di vista comico si trascuri un elemento fondamentale…se lei avesse voluto far ridere lo avrebbe fatto e basta! Ha senza dubbio le capacità artistiche per far sghignazzare tutta Italia! Se avesse voluto solo far ridere non sarebbe lontana dalla tv da tanti anni. Se il programma ha preso un’altra impostazione forse è perché lo scopo ultimo non era la risata? Mi è sembrato piuttosto che si mirasse a creare vera informazione e libertà di pensiero…come genere è infatti un po’ ibrido anche come ambientazione…chi lo aveva mai visto un centro sociale in tv? Ho trovato molto innovativo questo show e come tutte le cose nuove magari non viene subito apprezzato e compreso…ma chi se non Sabina Guzzanti poteva aprire la strada a un nuovo genere? E’ stata in grado di rinnovarsi e di cercare altri modi di comunicare senza arrendersi alla mediocrità che ci circonda. Diceva Chuck Palahniuk che tutti sono dei critici ma pochi si preoccupano di creare qualcosa …grande Sabina!

  66. Ascolti, lunghezze, scalette, imperfezioni… Ma che, siamo in TV? Questo è Teatro! Poter vedere in diretta, dal vivo, da un teatro (e che teatro, date le vicende) una performance così carica di fantasia, di contenuti, di talento, di passione politica, di vitalità, di coraggio nel non rispettare le formule preconfezionate, tanto collaudate quanto risapute… Ce ne fosse di televisione così.
    Chi ha seguito Sabina Guzzanti in teatro, durante tutti questi anni di esilio dalla TV, non può che rallegrarsi nel vederla tale e quale – vitale, genuina, corpo e anima – su un palcoscenico ripreso per lo schermo TV. Capisco lo shock per i “televisivi”, quelli rivedono solo ora, dopo anni, una attrice che per loro era persa di vista e improvvisamente si accorgono che era tutt’altro che “sparita”, come forse pigramente pensavano: ora se la ritrovano davanti sul “loro” schermo, maturata e resa ancora più affascinante e solida dall’esperienza di tutti questi anni, così ricca (ma amara) per lei e per noi, che siamo gli spettatori di una povera Italia.
    Cento, mille, un milione di queste trasmissioni, signora Guzzanti. A vederla così da vicino (invece che da una poltrona in platea), se non ci fosse di mezzo lo schermo del mio 40 pollici rischierei di saltarle addosso per baciarla.

  67. Se la trasmissione ha raggiunto il 6% di share dovresti essere contenta e scontenta.Contenta perchè ci sono ancora persone che amano la satira e scontenta perchè c’è tanta gente che non ha senso dell’umorismo(si fermano a zelig e checco zalone)

  68. Buon inizio anche se IL PROGRAMMA PUò ESSERE MOLTO MIGLIORATO.
    BRAVA SABINA NELLE IMITAZIONI, UN Pò MENO COME CONDUTTRICE ( PERò è SCUSABILE, ERA IN DIRETTA ED ERA LA PRIMA PUNTATA)
    HO APPREZZATO TANTISSIMO LO SPAZIO CHE AVETE DATO AI GIOVANI COMICI, SOPRATUTTO EDOARDO FERRARIO CHE CON LA PARODIA DI MASOTTI MI HA FATTO SENTIRE MALE.
    OTTIMA LA BANCA DELLA MAGLIANA E VICKY DI CASAPOUND.
    BRAVO ANCHE FRASSICA, SOPRATTUTTO NEL PEZZO DELL’OROSCOPO.
    LA PARTE DA MIGLIORARE è QUELLA DEL TALK SHOW CHE DOVREBBE ESSERE PIù BREVE E PIù INCISIVA.
    MI ASPETTO CHE NELLA SECONDA PUNTATA CI SIA UNA STRUTTURA PIU’ DELINEATA DEL PROGRAMMA: MENO “TEMPI MORTI” E CONFUSIONALI E PIù SPAZIO AI GIOVANI E ALLA SATIRA.

    M.

  69. ciao sabina. sono contento che sia tornata. la prima puntata me la sono goduta tutta, dall’inizio alla fine. ho riso molto sulle imitazioni dell’annunziata, monti, palombelli. ho ascoltato con molta attenzione e piacere gli ospiti e … soprattutto sono contento della figura di m…a che ha fatto fassina. hai fatto bene ad invitarlo e a mostrare la sua pochezza. Way to go!!!! Aspetto con trepidazione la seconda puntata. con gratitudine. skellig.

  70. @sabina
    lucia annunziata litigando con rutelli “non mi tratti come una deficiente; come deficiente mi trattano moltissime persone a cominciare da sabina guzzanti”

    ma poverina… dovresti darle qualche manifestazione d’affetto… anche se è un po’ permalosa… 😀

  71. Per paolo, alias il suggeritore di la 7:

    complimenti per aver dato in pasto al tritacarne mediatico i suoi macelli d’altri ‘tempo’… evidentemente sechi e brunetti latatini.

    nn si travesta mai più da donna, perché anche nella versione tabaccaia tonda e sensibile, risulta meno interessante di una trans barista del quarticciolo.

  72. grande sabrina bentornata ti seguivo sul tuoblog ho visto i tuoi film grazie per il tuo contributo a renderci piu’ informati e attenti.
    no vedo l’ora che sia mercoledi’ per vederti in tutto il tuo splendore senza mettere drobbi baleddi O_° (emoticon della annunziata)

  73. sono stata felicissima di rivederti in tv! ho 22 anni e per me sei un esempio straordinario, sei una delle poche a fare televisione con un’eleganza impareggiabile!
    non ne possiamo più di sgallettate mezze nude a tutte le ore, sei la dimostrazione vivente che noi donne meritiamo un’immagine televisiva diversa, loro non ci rappresentato, ma tu si.
    Grazie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here