Home Politica STATUE: ROTTAMATORI DI VERGOGNA

STATUE: ROTTAMATORI DI VERGOGNA

CONDIVIDI
statue coperte renzi italia

STATUE: ROTTAMATORI DI VERGOGNA

Il fattaccioArriva un mussulmano che ci fa fare affari per 17 miliardi e noi per compiacerlo copriamo delle opere d’arte, la nostra storia e la nostra identità.

Opinione condivisa: Siamo i soliti accattoni disposti a rinunciare alla propria dignità per soldi, manco fossimo in cabina elettorale.

BilancioIn tutto il mondo ci disprezzano per questo gesto, ma c’è una persona che ci difende: Rouhani. A suo parere siamo semplicemente molto ospitali.
E Rouhani sa cosa sia l’ospitalità. Pensate che da quando è presidente ha fatto giustiziare 2.277 persone, solo perché ciascuna a modo suo arrecava disturbo ai suoi cari.

Difesa del governoIl governo Renzi si distingue da tutti i precedenti con una spiegazione originalissima: hanno coperto le statue a nostra insaputa.

AvvertenzaA quelli che in cuor loro applaudono senza dirlo a nessuno, sappiate che di quei 17 miliardi voi non vedrete un euro.

Considerazione pacataQueste persone che hanno coperto le statue sono le stesse che decidono chi si può arricchire e chi no, chi dirige i giornali, chi lavora in tv, chi si può curare e chi no, chi può studiare e chi no, e in ultima analisi chi può restare in Italia e chi se ne deve andare. Sono le stesse perché Renzi sceglie tutti a sua immagine e somiglianza. Sono gli stessi che producono le fiction, gli stessi che decidono quali film si devono vedere, quali regioni possono andare a farsi fottere. Con la stessa perizia. Con la stessa lungimiranza. Con lo stesso senso di ospitalità.

Commenta questo post

18 Commenti

  1. Ahahahah povera Italia. Tutto vero Sabina, ma mi chiedo se la motivazione psicologica di questa copertura non fosse invece frutto della consapevolezza di una cultura, quella classica, che davvero non appartiene al cosiddetto popolo italiano, storicamente troppo masturbato da oligarchie religiose e dogmi indiscutibili… come l’Iran per esempio?

  2. Franceschini ha dichiarato che: “ci sarebbero stati facilmente altri modi per non andare contro alla sensibilità di un ospite straniero così importante”
    Di quale “sensibilità” parla? Di quella che ha fatto arrestare una ragazza perché ha visto una partita di pallavolo? O di quella che fa impiccare i gay? O forse delle lapidazioni? 😐

  3. Cara Sabina, siamo veramente alla frutta.
    L’italiano è famoso per essere un opportunista voltagabbana; siamo inaffidabili sotto tutti gli aspetti.
    Anche sostenere di essere inconsapevoli per chi ha dignità non può essere una giustificazione, tanto meno può essere credibile se detto da uomini del governo.
    Ma tutta questa gente strapagata dove sta quando dovrebbe esserci?
    Perciò va fatta una preghiera: Italiani, comprate un’agenda e in ogni pagina segnate quel giorno quali puttanate hanno fatto questi scellerati. Poi quando si va a votare, la sera prima, fate un ripasso e per sicurezza portate con voi l’agenda al seggio e nell’attesa sfogliatela.

  4. Ospitalità in cambio di affari per 17 miliardi.
    E i diritti umani calpestati dal presidente Rouhani?
    Nascosti dietro ai pannelli, esattamente come i nudi dei Musei Capitolini.
    Comunque un applauso al Governo e al suo senso di responsabilità: né Renzi, né Franceschini sapevano nulla… Palazzo Chigi avvia indagine interna (sic!).

  5. Se tutto ciò non fosse deprimente sarebbe stata l’occasione per farsi due grasse risate, in tempo reale, sui media ufficiali. E invece no. Laconici comunicati di licenziamenti, ispezioni ministeriali, carte bollate.
    Ecco cosa è veramente inquietante: Non riusciamo più a farci due sane sghignazzate per simili fatti. Ecco… Veendeeettaa!

  6. http://www.corriere.it/esteri/16_gennaio_27/rouhani-visita-roma-chi-donna-che-ha-coperto-statue-c2ec1634-c513-11e5-9850-7f16b4fde305.shtml
    Si chiama Sapora Ilva la mente eccelsa.FUORI, LICENZIATELAAAA! Colpisce, nel curriculum della dirigente, l’ammissione di una scarsa conoscenza delle lingue straniere: in inglese dichiara un livello elementare, in francese un livello intermedio. Viene da chiedersi se il capo dell’ufficio del Cerimoniale di un Paese come l’Italia possa permettersi di avere una dirigente che dichiara di non saper parlare l’inglese, almeno ad un livello decente.

  7. Bellissima la mutanda del David, grande Sabina.
    Io la prima cosa che ho pensato è stata: buttare su un lenzuolo costava meno di quegli scatolotti ed era anche più bello!
    Bastava chiedere alla Donatella (Versace) se aveva uno scampolo che le avanzava in sartoria o al bel Valentino che magari gli faceva su anhce il suo mitico fiocco…
    Ahahahahhhhhh!
    O forse era voluto anche questo? Per far vedere al bravo dittatore come siamo messi male e impietosirlo…
    Tattiche occulte… vai a sapere…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here