Home Politica POVERO CALDEROLI

POVERO CALDEROLI

CONDIVIDI
Calderoli

POVERO CALDEROLI

Era così contento che il computer da solo fabbricava gli emendamenti. Sposti una virgola, trovi un sinonimo e in un minuto una minuscola osservazione diventa 10mila minuscole osservazioni.
Il destino aveva scelto lui per portare alla luce questa meravigliosa scoperta, proprio lui che era stato ministro delle Semplificazioni.

Invece GRASSO ha respinto il frutto di questa scoperta informatico-rivoluzionaria nel campo dell’opposizione parlamentare al tempo in cui il parlamento non conta.
Grasso Dice, li respingo perché sono un numero abnorme.
E quanto è abnorme in numeri?
Si apre un altro varco abnorme all’arbitrio.
Un precedente. Chi stabilirà la prossima volta se gli emendamenti sono troppi? Qual è la soglia?

E così Calderoli che era tanto entusiasta di aver fatto una cosa nuova col computer, sembrava un ragazzino tanto era contento, ha visto la suo invenzione fatta a pezzi senza onore. Non ne hanno letto nemmeno uno prima di respingerli a milioni manco fossero profughi sui barconi

Ed è inutile dire, chi è causa del suo mal… siamo tutti vittime di noi stessi. Ma cacchio, quando si scopre una cosa col computer ci vorrebbe un po’ più di rispetto, non dico rispettare i regolamenti del senato in via di dismissione, perché ormai è tutto molto irrituale, ma insomma, dire almeno una parola di apprezzamento

‪#‎SiamoTuttiCalderoli‬

PS
non sono riuscita a trovare un’immagine del dinosauro di Jurassik Park che gli assomiglia. Quello con quella specie di abnorme gorgera, avete capito quale? uno che sembrava doclissimo invece sputava una cosa pericolosa
foto di Sabina Guzzanti.

Commenta questo post

8 Commenti

  1. Non lo so, mi dovrei rivedere tutti i J Park. Facciamo che mi vedo l’ultimo, perché gli altri mi scoccio. Calderoli ha scoperto una innovativa arma di ricatto, gli emendamenti a grappolo per ricattare il Senato. L’altra volta aveva presentato migliaia di emendamenti a cazzo, e li avrebbe ritirati solo se si fosse presa una decisione a favore di certi separatisti, lombardo-veneti in galera per giusta causa, cosa che non c’entrava niente con il disegno di legge o la riforma di cui si stava trattando. Un genio…

  2. A quello lì, della democrazia, non glie ne può fregà de meno. E uno sguattero, figlio politico di quel personaggio che era Miglio. E quì ci sta un bel nitrito equino anzi un bel raglio, stile “cavallo RAI”. :-)))

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here