Home La Trattativa Il punto sulla mafia di ieri e di oggi di Roberto Scarpinato

Il punto sulla mafia di ieri e di oggi di Roberto Scarpinato

CONDIVIDI
Roberto-Scarpinato-stato-mafia

>> Guarda il film “LaTrattativa” <<

Il punto sulla mafia di ieri e di oggi di Roberto Scarpinato

In attesa, spero impaziente, dell’uscita del film sulla trattativa (tra poco com’è tradizione discuteremo il titolo sul blog), scaldiamo i motori.

Per gli appassionati e per quelli per il loro bene dovrebbero appassionarsi, un intervento di Roberto Scarpinato sui pericoli e le rivendicazioni delle nuove generazioni di mafia.

Commento alle recenti dichiarazioni di Riina, alla relazione fra mafia, instabilità politica e crisi economica.

> Guarda il film “LaTrattativa” <<

 

Commenta questo post

29 Commenti

  1. Grazie per il tuo impegno costante, grazie per la tua caparbietà che hai di voler svegliare questo popolo.
    sicuramente non è facile e proprio per qst 1000 grazie.
    buona giornata.
    p.s scusa ma cosa pensi di Grillo?

  2. io io io voglio partecipare al tototitolo!!!
    ma non era già la trattativa? ormai è un anno che sento dire “La trattativa”
    o lo vuoi fare alla francese, la Liaison? Suona carino

    ma stavolta metti un premio? tipo un biglietto omaggio per vedere il film ^_^

  3. beh piu che di una trattativa o di una liaison, di una ‘heureuse réunion’ si parla, dopo un breve periodo di incomprensioni, peraltro non sui principi fondamentali… il muro di berlino era caduto, qualcuno si poteva essere messo in testa folli sogni, ma alla fine è ritonrato in famiglia. siamo una grande famiglia…

  4. Per il titolo
    1) l’accordo
    2) il grande inciucio
    3) parola d onore
    4) la fiducia
    5) l’alleanza
    6) come si vende l’onestà
    7) senza valore

  5. hai visto sabna, lo sapevo. basta mettere in palio un premio e subito fumano i cervelli.

    ma cosa ci puoi dire di più? è difficile chiamare qualcosa che non si è visto.

  6. Come Pasolini leggeva la verità dello stato delle cose semplicemente analizzando le relazioni degli attori in campo e quello che accadeva nel territorio. Oltre sessantanni di lotte intestine che hanno strappato vite e destini di persone e luoghi cancellando o rendendo inutile l’identità o il senso di appartenenza. La mafia non esiste come il nome nessuno dell’eroe greco Ulisse. Se non ci fossero quei giudici che accertano la verità dei fatti o intellettuali come te. Non potremmo separare l’azione di chi difende da l’azione di chi offende il valore del territorio e la dignità della vita. Grazie!

  7. Ottimo Scarpinato! Grazie, Sabi per averlo postato!
    Non vediamo l’ora che si inizi a dibattere sul tuo nuovo film qui sul blog 🙂

  8. De luca, sindaco di salerno, ex sottosegretario con strascico di doppioincarico, commentando la serenità del leader di forza italia dopo l’incontro con Renzi, ha detto ” Quando Berlusconi sta sereno c’è da stare attenti”. infatti la Guidi, ministro dello sviluppo economico, berlusconiana doc (ma è un dettaglio), ha un conflitto di interessi grande quanto l’empire state building .
    Grazie renzi, grazie…

  9. Mi è venuta questa contro battuta, su ispirazione del commento del gentile giorgio, e non me ne voglia. È proprio e solo oggettivamente sulla generica dei “4 gatti”.
    Meglio quattro gatti che quattromila cani.
    Usatela pure, ve la dono, modestamente…

    ps
    però non mi si dica che la conoscono cani e gatti

  10. gentilissimi lettori del sito, dopo breve indagine si scopre che i falangisti sono fortunatamente tutti all’ospizione e con il catetere. tuttavia i loro epigoni si sono riorganizzati. sono i ‘diavoli rossi’ che potrebbero darci filo da torcere a breve…

  11. È questo il problema delle persone con ideali di sinistra, e principale differenza con quelli di una certa destra: non votare per partito preso.
    Renzi è indigeribile.
    Fortunati quelli che stanno all’estrema destra con Forza italia, il loro leader può fare e dire ciò vuole, quelli lo voteranno sempre fino alla morte.

  12. I MIEI TITOLI :

    MAFIA DI STATO
    STATO NOSTRO
    U PUTIRI
    BACIAMO LO STATO
    STATOSANTISSIMO
    COSCA DI STATO
    STATO D’ONORE
    U STATU T’ASTUTA
    SCIPPO DI STATO
    STATO SCIPPATO

    io voto per STATOSANTISSIMO. ma anche STATONOSTRO non mi dispiace. e va beh, li ho inventati io. sono di parte 🙂

  13. èn bèh …. coraggio e appassioniamoci in silenzio che la virtù esiste e la lotta alla fifa pure. “perché se le cose rimangono così noi staremo sempre sotto e loro staranno sempre sopra” e quindi bisogna aver fame atavica di giustizia ma in silenzio come suggerisce roberto. “naturalmente” sembrano anni in cui i sauri del passato non si sentono più sicuri come un tempo e lanciano e devastano più che possono come loro unica ragione di portarsi ancora in giro sui piedistalli della prepotenza, ancor più se le forze vanno in decrescendo, per certi esseri dev ‘esser l’unico modo di sentirsi… boh in vigore, in virilità?
    Meno male che il papa argentino ha suggerito di pregare per queste anime. Come pregare veramente bene? Ma io speriamo che me la cavo …
    o su vvia che se si è uniti ce la possiamo fare !
    e Grazie terra di Sabina

  14. Accidenti ho visto un’oretta fa del ricovero ospedaliero di toto’, che fu? Uno scherzo di carnevale, si magnò troppe chiacchiere? Eh ma da oggi inizia quaresima, vuoi vedere che gli tocca di farsi passare la fame e magari anche raccontarci un poco di verità …. forse pregare aiuta. dopotutto anche Carmelo Bene si interessava al patologico della nostra democrazia, che noi votiamo e lei ci prende a calci in culo!
    Se Peppino impastato si rese conto presto di cosa sarebbe stata la sua vita, una serrata lotta alla mafia, a partire dalla sua famiglia, il suo spirito usava anche l’arma del sarcasmo. E ne parla molto bene un film documento di ivan VAdori “la Voce di Impastato”.
    hasta siempre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here