Home Letture e recensioni Lezioni di musica, le basi della disco music | Luca Bandirali |...

Lezioni di musica, le basi della disco music | Luca Bandirali | Sabina Guzzanti

CONDIVIDI
Lezioni di musica, le basi della disco music | Luca Bandirali sabina guzzanti

 

Lezioni di musica, le basi della disco music

Lezione numero uno: La Disco Music – Qualche appunto molto sintetico di cose di base che penso sia giusto sapere. Naturalmente sarebbe utile se aggiungeste considerazioni, pezzi da ascoltare o altro. Il prof è Luca Bandirali che ha collaborato col blog nella rubrica di cinema.

La prima lezione è sulla disco. Un fenomeno che nasce dal basso. I dj capiscono che quella è la musica che il pubblico vorrebbe ballare e cominciano a mixare per la prima volta nella storia. Allo stesso modo non i compositori ma i turnisti ( quelli che come i doppiatori vengono pagati a turno per suonare). Quindi i dj nascono con la disco, prima si passava da un pezzo all’altro senza mescolare i brani creando quindi nuova musica dalla console.

Gli stilemi della disco sono cassa dritta sul battere e charleston (i piatti) in levare, basso sulla cassa e tutti gli strumenti piano chitarra portati sul ritmo, usati con modalità percussiva.

In qualche caso in questo modo è usata anche la voce. Persistono in molti pezzi e ci stanno bene elementi soul.
la disco era detestata dalla destra americana perché interraziale gay e etero che convivevano pacificamente, di derivazione anche hippie. Nasce il movimento “disco suks” (la disco fa cagare) con relativa distribuzione di adesivi e a una partita di baseball si svolge la giornata anti-disco. ingresso gratutito a chi porta un vinile disco e lo brucia al centro del campo. la manifestazione ha grande successo e diffusione.

alcuni pezzi ascoltati nella lezione per l’analisi:
le Freak, Good Times, Everybody Dance degli Chic
Love to Love You Baby, I Feel Love di Donna Summer

the love i lost di harold melvin and the blue notes
forever came today jackson 5
give it up di james brown mixato con law of the land dei tamptation

curiosità il seminario è organizzato dall’univarsità che in mancanza di spazi lo ha messo in una chiesa sconsacrata dove ci sono anche altri uffici e attività. la musica si sente da fuori e ovviamente crea sospetto, pensano che stiamo facendo festa e non studiando. la musica di trent’anni fa è troppo moderna per l’italia.

Commenta questo post

42 Commenti

  1. Agorà un film sciatto??
    Non sarà un grandissimo film dal punto di vista cinematografico o per la recitazione ma racconta dei fatti di un’importanza capitale. Innanzi tutto che la terra gira intorno al sole e non viceversa e il tutto derivato da un’ideologia prettamente religiosa, e che già Aristarco di Samo aveva ipotizzato la cosa (nel II a.C.!!); che i cristiani, una volta al potere iniziarono a massacrare chiunque non abbracciasse la loro religione, cosa che aiuterebbe a capire che dopo 1700 anni di potere, a noi, di verità storiche ne sono arrivate poche.
    Mostra una bella prova scientifica, il lancio di un grave dall’albero della nave, che mostra come il moto rettilineo si conserva, parla degli emicicli, delle orbite ellittiche….non saranno tutte verità storiche ma saranno romanzate, ma FANNO PENSARE QUALCUNO!!! Parlano in modo semplice di scienza e lo fanno sul grande schermo. Come puoi criticare con questa semplicità un film che và contro i luoghicomuni beoti che ci vengono propinati da 30 anni almeno?
    Magari noi le sapevamo queste cose…si dice sempre così, ma quanti le sappiamo? Ognuno crede di sapere, poi viviamo in un mondo che ha Berlusconi premier e perchè? Se la gente sapesse davvero cosa è e che fa lo voterebbe? Se la tv non modificasse i pensieri della gente, saremmo un popolo di cretini come siamo? certo che no. Se ogni tv non avesse mostrato Bin Laden il 12 settembre 2001, quanti crederbbero all’idiozia di 3 grattacieli che cadono in verticale nel tempo della caduta libera violando i principali e più solidi principi della fisica?
    Allora ben venga anche un film come Agorà….ce ne fossero!

  2. everybody dance….. uh uh …clap your hands…. clap your hands ….
    Al green mi piace… forse non è disco sarà soul … ma va bene…

    mia mamma ascoltava gli Abba (ricorderete Gimme, gimme, gimme poi ripresa anche da Madonna)
    Daddy cool degli Bonie M; Tom Jones?
    Mi pare di ricordare lo studio 54 come fulcro della musica disco, discoteca in frequentata da gay etero, famosa anche per il consumo di droga…

    Io invece cerco di andare alle radici della musica comtemporanea partendo dal Blues (B.B King è davvero incredibile; )

  3. concordo pienamente con ulivinico. il film forse non è un capolavoro ma ha davvero il merito di avero raccontato dei fatti che gran parte della gente non conosce. Non so se è solo leggenda ma pare oltretutto che la distribuzione del film in Italia sia stata in qualche modo ostacolata proprio per i temi narrati. Io ho apprezzato davvero molto questo film che mi ha fatto conoscere un altro aspetto della storia del cristianesimo. Quanti davvero sanno in mezzo a quale violenza si è diffusa questa religione? quanti cristiani moderni potrebbero condannare il fanatismo islamico moderno se sapessero cosa hanno fatto veramente i cristiani allora? (e non solo allora..), non giustifico il fanatismo islamico, sia chiaro, ma qualcuno capirebbe meglio quali sono le dinamiche che scatenano questi eventi. Cirillo oggi è un santo! molto caro a Ratzinger! questo ho appreso da ciò che ho letto poi successivamente al film…. Il film è criticabile da un punto di vista “tecnico”, ma come già detto ben vengano film come questi.

  4. su agorà , secondo me trattare temi così importanti così male è un’occasione sprecata. se qualcun altro volesse fare un film su ipazia direbbero c’è già stato. certo far vedere quanto erano cativi i cristiani anche delle origini è utile ma non si capisce proprio perché avendo un soggetto così interessante si debba fare un film così pessimo. è questo che limita la cricolazione delle idea altro che la censura che non mi risulta ci sia stata è uscito in un numero decente di copie

    @jolene sì studio 54 era il fulcro risulta anche a me

  5. Concordo con Sabina su “Agorà” sono andata a vederlo perchè un’amico mi aveva detto “un filmone vai a vederlo!! “……….ok ora non è piu’ un mio amico.
    No davvero un film improponibile aq tratti surreale, lei davvero l’unica donna..finisce malissimo..questi che non fanno altro che prendersi a sassate..
    le immagini meterologiche della terra prese cosi.. eppure poteva essere un bel film..ma doveva essere pensato in modo molto molto diverso………..
    Invece……Un film bello che consiglio a tutti sempre se nella vostra città lo fanno ancora ..è “I gatti persiani” un film iraniano, da vedere davvero.
    un abbraccio
    Claudia

    p.s. Allo Strike a Roma martedi 1 giugno serata per il 3e32 proietteranno anche un documentario sull’Aquila, e concerto. Se c’è qualcuno di roma a cui va di venire.

  6. Su Ipazia una testimonianza interessante.

    http://www.youtube.com/watch?v=ObcMm_FXxtc

    Mi sorge un dubbio, io ho visto il film in lingua originale (non era ancora uscito in Italia) non è che nella versione italiana sia stato omesso qualcosa oppure i dialoghi siano stati in qualche modo “banalizzati”. In ogni modo il finale raccontato è meno truce di quello che è successo in realtà.

  7. @Sabina
    io non capisco a cosa ti riferisci con “pessimo”. Capisco il fatto che lei sia l’unica donna nel film, ok, ma non è che sia poi un punto di giudizio importantissimo per denigrarlo. Ci sarebbe da dire che il belloccio che poi fa carriera politica e diventa suo amico intimo non risulta che sia mai stato suo allievo. Così come risulta che lei non sia stata soffocata per alleviarle la morte a sassate, ma le siano stati strappati gli occhi e scorticata viva con gusci di conchiglia, anche perchè i sassi in giro ‘sembra’ che non si potessero portare, o almeno la gente era controllata proprio per non far scoppiare casini (@bluecloud, La gente a quei tempi si prendeva a sassate, la lapidazione non è mica una trovata cinematografica, la richiede la bibbia http://it.wikipedia.org/wiki/Lapidazione#La_lapidazione_nella_Bibbia ). Così come tutte le sue presunte scoperte non sono molto certe. Ecco, questo si può contestare al film, per dire qualcosa di concreto. Ma l’idea che dà della situazione storica (che cambia nel 391 dopo il decreto teodosiano), della violenza religiosa, dell’incendio della biblioteca, della reale considerazione della donna e anche gli accenni di scoperte scientifiche che ho citato sopra…beh, non concordo che abbiano sprecato nessuna occasione. No, trovo il tuo giudizio troppo pesante.
    Penso al Codice Da Vinci, filmaccio assoluto, giusto? Odio i film americani con inseguimenti, lieto fine, eroi ecc. Eppure quel film ha 5 minuti CINQUE in cui parla dei vangeli che non sono scritti dagli apostoli ma da altri, parla di quelli agnostici che hanno lo stesso valore storico, parla della Maddalena citata in Filippo… ecc.
    Tutte cose che poi mettono tarli di curiosità, come è successo a me…e poi sono andato a studiarmi per anni tutte queste cose e ne ho scoperte di belle. Quindi anche quel filmaccio è importantissimo! Agorà per esempio ha un tetimone qui sopra, Victordj , che anche lui ha approfondito poi su Cirillo. E’ così che deve funzionare; si impara grazie a stimoli. Non è che un film debba dire tutto, come un documentario. E’ necessario istallare il tarlo.
    Poi ognuno può avere le sue opinioni, ci mancherebbe.

  8. Se non è oggi sarà n’artranno ,,, monache e preti lavoreranno
    Se non è oggi sarà stasera ,,, camicia nera la pagherà
    E quando alfine sarà la resa ,,, andremo in chiesa, andremo in chiesa
    E quando alfine sarà la resa ,,, andremo in chiesa a pregar Bakunin
    Andremo in chiesa a pregar Bakunin ,,, con la camicia rossa e il bottiglion de Vin !

    http://www.youtube.com/watch?v=TYa2ELoNF6s&feature=related

    Se viene l’anarchia un pranzo s’ha da fare
    Tutto vitella e manzo, se dùimo da magnà
    E frittatel de monache , preti e frati spezzati

    L’ossa de ‘sti maiali ai cani s’ha da dà ,,,

    http://www.youtube.com/watch?v=mqCkGV5SR2I&feature=related

  9. su agorà

    concordo pienamente con Sabina il film l’ho visto perchè un mio amico ho insistito e mi sono ritrovato a vedere un disgustoso pappone ridicolo e pacchinano. Il fatto che la storia di Ipazia sia interessantissima non vale il film. Un film non è la storia che racconta ma come lo racconta. Sta ai livelli delle fiction italiane: PESSIMO

  10. ll 26 a bg ho visto ed ascoltato la Sabina dal vivo al dibattito seguito alla proiezione di Draquila da bastardo privilegiato in seconda fila a 3 metri di distanza fra vari ammiratori che la DIVORAVANO letterelmente con gli occhi ,fra cui 2 lesbiche bellissime , una bionda e una mora d’altronde nella parola divorare c’e’ divo , ed ho avuto un’illuminazione , Dio e’ Donna e Sabina e una delle rare donne che possano darti quest’ illuminazione . io sono riuscito persino a fargli leggere un mio volantino , comunque la presenza di Sabina e’ stato un ottimo momento x tutti ed eravamo veramente in molti.

    Alla fine del dibattito brevemente si e’ accennato ai suoi progetti futuri x il momento vaghi , io stimo che tutti noi dovremmo incitarla a CAVALCARE L’ONDA , a parte il suo seguito di aficionados rappresenta un punto di riferimento x moltissima gente , x di piu il fatto che sia Bona aiuta molto…

    Io una proposta l’avrei e anche il titolo : ”PORCI CON LE ALI” , sottotitolo : ” Quando i maiali avranno le ali … Voleranno basso
    porci , maiali e’ da intendersi nel senso americano di PIGS , di p.. di m … DI DESTRA , guarda caso …
    Lo so che ”porci con le ali’ e’ gia’ preso , e’ il titolo di un romanzo dei 70 che si rifaceva ad un espressione inglese , ma va rivisitato in ottica odierna dove rappresenta un ottimo zoom su una parte della nostra realta’ , ovvero il gasamento di certi personaggi che le sparano grosse e credono di essere divertenti e geniali ,
    vedi : il partito dell’amore , b ama gli italiani , per fortuna che silvio c’e’ , ecc ecc
    in francia i giovani sarkones avevano fatto un adattamento di una canzone intitolata ” bisogna cambiare il mondo ” in versione videoclip a cui partecipavano i principali leaders della destra dove ognuno cantava un pezzettino della canzone , sortita che sarebbe lequivalente francese del nostro ” per fortuna che silvio c’e’ ”, ebbene loro , i francesi , li hanno presi x il culo dappertutto , alla tele , alla radio , sul web poi non parliamone … al punto che non osavano piu mostrare il video clip da nessuna parte .
    Per cui l’idea x il prossimo film sarebbe un montaggio di tutte le cazzate dei porci con le ali , come in Draquila quando fa vedere la sortita di b : ”siete tutti gay? , ve la porto io la figa , le veline …

  11. yo anche a te, arturo

    mmmhhh tornando alla disco: mi verrebbe in mente ancora una olivia newton jones (lets get phisical, phisical)… oppure alcune canzoni dei meravigliosi Blondie (call me)… enola gay non so di chi, forse OMG… GLORIA gaynor, Aretha franklin… insomma la mai conoscenza si limita un pò a questi grandi…è un periodo che non ho vissuto, avendo 23 anni

    qualcuno può fornire qualche altro spunto interessante?…. P.S che ne pensate di Johnny Cash ?(è bella Walk The Line, ring of fire)

  12. io adoro jhonny cash e pure il film walk the line non c’entra con la disco però- il seminario che sto seguendo è sulla dance parte dalla disco poi house in tutte le sue variazioni poi garage jungle ma solo dance

  13. si è vero… non c’entra…ma come non amarlo… ti posso chiedere come mai proprio la dance/disco? perchè si può mixare?

  14. Il fatto che la mancanza di spazi abbia fatto sì che il seminario a cui partecipi venga tenuto in una chiesa sconsacrata è una curiosa coincidenza.
    Uno dei locali culto della disco di New York, dove si esibiva Francis Grasso, considerato da molti colui con il quale nasce la figura del dj moderno, era il Sanctuary, chiamato così proprio perché occupava lo spazio un’antica chiesa battista sconsacrata.

    ‘Se si riesce a salvare l’Aquila salviamo l’italia’.
    Ok, può sembrare un’utopia, ma vogliamo crederci. Proviamoci tutti insieme!

    @jolene
    Qualche spunto per la disco:
    Andrea True Connection “More, More, More” e What’s Your Name What’s Your Number”
    Wild Cherry “Play That Funky Music”
    The Trammps “Disco Party” e “Disco Inferno”
    Musique “In The Bush” e “Keep’on Jumpin”
    Sister Sledge “He’s The Greatest Dancer” e “We Are Family”
    Disco-Tex & The Sex-O-Lettes “Get Dancin” e “I Wanna Dance Wit’ Choo (Doo Dat Dance)”
    Bell & James “Livin’ It Up [Friday Night]”

  15. Ma che schifo !
    La censura preventiva è arrivata anche qui .
    Posto un commento e me lo ritrovo in attesa di moderazione, e poi ,,, definitivamente cestinato .
    Due innocenti video da Youtube ,,, censurati !
    Si parlava di musica ,,, e quello era un coro che cantava in una pubblica piazza !
    In piazza si e qui no ?

    Cos’è ? Sei finita sotto ricatto anche tu Sabì ?
    Hai paura di perdere consenso, pubblico e quindi denaro ?

    Se non ritrovo il mio commento pubblicato per intero io qui ci metto la croce ,,, X .

  16. picus ne stai facendo un dramma…

    anche a me è capitato di postare dei video … e non te lo pubblica perché non devi mettere l’HTTP (non so perchè), prova così e vedrai che te lo pubblica

  17. No, jolene ,,, non era una questione di server, nè di errori, nè di automatismi.
    C’era proprio un mesaggino esplicito che diceva : ” Il tuo commento è in attesa di moderazione “.
    E la moderazione evidentemente non deve averlo gradito ,,, e a me ste cosette non vanno giù nemmeno con lo zuccherino .

  18. picus capita se metti troppi link, è una moderazione “intelligente”

    serve a evitare lo spam però concordo che è eccessiva.

    comunque, scrivendo www SPAZIO nome per esempio puoi mettere tutti i collegamenti che vuoi.

  19. 30 anni fa cè chi ascoltava reggae, ska, rap, rock, hard rock, metal, punk rock, etc… controcultura musicale
    e chi ascoltava la disco… musica tiepida di regime per addormentare le masse.

    se studiate musica non dimenticate le lezioni di storia 🙂

  20. Finalmente!, ho potuto vedere “Draquila”. Il film mi ha dato un mucchio di sensazioni che so già non sarei in grado di parolizzare, ma quello che mi sento certamente di dire, e spero potrò farlo di persona un giorno, è GRAZIE a Sabina per quest’ulteriore contributo documentaristico, sommato non solo agli altri suoi frutti cinematografici, ma a tutta la considerazione, riflessione ed esemplare responsabilità che mette nel suo lavoro per noi tutti, oggi. Veramente, grazie di esserci.!
    Sabina, non so se hai avuto già occasione di leggere una recentissima intervista a Dario Fo in cui cita appunto “Draquila”, dichiarando pure “… noi artisti dovremmo fare tutti come la Guzzanti” . (http://www.controlacrisi.org/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=5914&catid=42&Itemid=68)
    Parole sante!

    Vorrei anche aggiungere che, all’ uscita del cinema, ho saputo di un’iniziativa che va avanti da poco più di un mese ed è una campagna di raccolta firme allo scopo di indire un referendum (o forse tre, se ho capito bene!?) sulla privatizzazione dell’acqua; ho firmato i tre quesiti referendari ad un banchetto che ho trovato in una zona pedonale.
    Tu ne sapevi qualcosa, Sabi?
    Il sito internet dedicato all’iniziativa è questo http://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme .

    Ah, buona fortuna con lo studio sulla musica che hai intrapreso! 🙂

  21. Va be che non si puo sempre trasttullarsi con b , pero’ sarebbe ora che ci svegliassimo e che ci INCAZZIAMO , SENZA ODIO NE VIOLENZA ovviamente perche’ non siamo dei pirla ,
    Possibile che non si riesca a sbarazzarci di mefistofele , del grande demagogo di bassa lega ?
    Io proporrei di lanciare la campagna del MEGA NO B DAY , vale a dire il RIFIUTO DI PAGARE LE TASSE , non al governo , ma a B , aapprofittiamo di sto maledetto ddl intercettazioni x rivoltarci , e’ l’occasione buona , siamo in tanti , approfittiamo di sto ddl che sta sulle palle a molta gente x mandare via B , e SOLO LUI , lanciamo la campagna ANTI B , che ne cerca sempre una x DANNEGGIARE IL PAESE , inculchiamo nel cervello di piu’ gente possibile LA LOCANDINA di Draquila con li mostro infernale che si aggira e del quale l’italia deve TREMARE DALLA PAURA

  22. La campagna del NO MEFISTOFELE DAY deve essere bi partisan , super partes , rendere b e solo lui il nemico del paese , basta con il vittimismo e la passivita della sx , sono solo dei COGLIONI , amici , ma COGLIONI

  23. ah ah ah la disco…? Beh, è anche divertente, soprattutto per ballare, ma come linguaggio musicale è un po’ poverella… Se parliamo di linguaggio, la disco sta alla musica come i cinepanettoni stanno al cinema. Con la disco si impoverì il già povero linguaggio da canzonetta commerciale: sempre meno armonia (due accordi, quando va bene), sempre meno invenzione melodica (il tutto si limita al motivetto “tormentone”) ed i ritmi quadrati ed ossessivi (da festa di compleanno con le luci fai da te)… Insomma, la strada che porterà alla house e alla tecno. Il top del commerciale…

  24. Il DDL bavaglio impone tra gli altri il divieto di registrare conversazioni “ai fini dell’attività di cronaca”, la legge vale per tutti tranne che per i giornalisti professionisti e i pubblicisti. Norma definita anti-D’addario, ma che non ostacolerà tante altre “puttane” poichè legalizzate dal tesserino. Nella stessa legge è prevista l’EQUIPARAZIONE tra giornalisti e blogger in termini di obblighi di rettifica.

  25. Sabina potrei sbagliarmi ma credo tu non abbia tesserini da giornalista o pubblicista, se ho ragione la domanda è: se il ddl fosse già stato in vigore avresti potuto realizzare ugualmente Draquila?

  26. Ragazzi l’ora e grave , diamoci una mossa , questo e’ il volantino che sto distribuendo :

    L’ORA E’ GRAVE , QUESTO DDL SU QUALSIASI FORMA PRENDA CORPO SARA’ COMUNQUE UNA GRANDE PORCHERIA E UNA FREGATURA PER GLI ITALIANI ONESTI CHE ANCORA CREDONO IN UN FUTURO .

    NON BISOGNA ASCOLTARE LE SIRENE DEI FURBI CHE VOGLIONO FARCI CREDERE ALL’IMPORTANZA DELLA PRIVACY DEI FURBETTI .

    SE DEI PERSONAGGI INDAGATI PERDONO UN PO’ DI PRIVACY NON E’ IMPORTANTE , E’ UN EFFETTO COLLATERALE DELLA SICUREZZA SENZA GRANDE GRAVITA’ , NON AVEVANO CHE A NON ESSERE INDAGATI E NON E’ PROPRIO IL CASO DI FARLA TANTO TRAGICA E DI PARLARE DI PENE PECUNIARIE DA CAPOGIRO , SE NON ADDIRITTURRA DI PRIGIONE PER I GIORNALISTI RESPONSABILI , TENIAMO I POSTI LIBERI DELLE PRIGIONI PER I DELINQUENTI ANCHE COI COLLETTI BIANCHI E RIMPINGUARE LE CASSE DELLO STATO CON I BENI DELLE COSCHE , COSE SEMPRE PIU DIFFICILI DA REALIZZARE PER COLPA DEI VARI DDL PERVERSI E PIENI DI SCAPPATOIE PER I DISONESTI PROPINATI SENZA TREGUA DA QUANDO E’ AL POTERE DAL MOSTRO MALEFICO CHE CI GOVERNA .

    BISOGNA IMPEDIRE A TUTTI I COSTI A QUESTO LEADER MALEFICO DI CONTINUARE A FARE DEL MALE A QUESTO PAESE .

    NELLA MAGGIORANZA DI GOVERNO NON SONO CERTO LE ALTERNATIVE CHE MANCANO…

  27. @ Sabina.
    La manovra è firmata. Ma tu sei sicura di quello che avevi scritto tempo fa? Che Tremonti aveva eliminato i grandi eventi?
    Non sono mica tanto sicuro!!! Berlusconi mi pare che si sia opposto tenacemente!!!! E ti pareva!!!!
    Per quanto riguarda le intercettazioni… mi pare che questi vadano avanti senza ritegno!!!!
    Legge anti omofobia, acqua libera… siamo davvero messi peggio di prima!!!!
    🙁

  28. @marcellowski

    Nella versione iniziale, di cui ha parlato Sabina, era stato previsto che le ordinanze di Protezione Civile, con cui viene dichiarato lo stato d’emergenza, dovessero essere “emanate di concerto con il ministero dell’Economia”.
    Si affermava che le calamità naturali e le catastrofi avrebbero dovuto essere fronteggiate con “mezzi e poteri straordinari” solo se si determinano “situazioni di grave rischio per l’integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell’ambiente”.
    Veniva tolta al Dipartimento la gestione dei grandi eventi, mentre le spese per le emergenze venivano sottoposte al controllo “preventivo” della Corte dei Conti.
    Riguardo infine alle deroghe sugli appalti, solo in caso di “assoluta eccezionalità dell’emergenza”, le ordinanze potevano autorizzare “soltanto per periodi di tempo prestabiliti”, l’affidamento con “esperimento di gara informale a cui sono invitati almeno 5 operatori economici”.

    Ma di tutto questo, in Consiglio dei ministri, pare non sia arrivato nulla 🙁

  29. Grazie Giano per la precisazione!!!!
    Ma a quanto ho letto, B. ha proprio detto che lui questa cosa non la accettava proprio, ché sarebbe diventato un Presidente del Consiglio senza portafoglio!!!!

    Senza pudore!!!!

  30. Dopo la vergognosa aggressione di Israele ai danni della Freedom Flotilla, una reazione sproporzionata e ingiustificabile, una strage, che come unica reazione meritava sdegno e condanna senza appello, la prima reazione del nostro governo, nella persona del sottosegretario agli esteri Mantica, è stata:

    “Non ho ancora elementi sufficienti per capire cosa sia successo ma la questione era nota da giorni. Questa vicenda si può classificare come una voluta provocazione: aveva un fine preciso, politico. Possiamo discutere sulla reazione israeliana, ma pensare che tutto avvenisse senza una reazione di una qualche natura era una dilettantesca interpretazione di chi ha provocato questa vicenda. Credo che in operazioni di guerra così delicate queste azioni spettacolari servano solo a peggiorare la situazione e a rendere ancora più impraticabile la strada del dialogo. Mi pare che sia in atto una voluta provocazione per vedere fino a che punto Israele reagisce. Poi, sul merito della reazione israeliana, non do giudizi perché ancora non conosco bene i fatti ma sperare che Israele non reagisse era un’illusione. Il principio della rappresaglia israeliana è un principio conosciuto nel mondo”.

    Il principio della rappresaglia israeliana?! Basta questo a giustificare una simile carneficina?!
    VERGOGNA!!!

  31. “E’ ma si sa.
    Gli israeliani ammazzano.

    Ve l’avevano detto: di cosa vi lamentate?”

    Questa è particolarmente grave, perché il convoglio era in acque internazionali ed è stato abbordato da militari.
    Una vera azione di guerra. Tra l’altro è stato ucciso un deputato turco e non si hanno notizie di due diplomatici tedeschi che erano a bordo.

    Le navi sono state dirottate in Israele in un luogo sconosciuto, è partita la censura dei giornalisti indipendenti israeliani.

    La versione dell’esercito MOLTO discutibile (sul fatto che avrebbero aperto il fuoco per salvarsi la vita).

    E Horst Koehler si è dimesso dopo le critiche subite per la sua recente dichiarazione: la presenza di Berlino in Afghanistan sarebbe di importanza strategica per l’economia di esportazioni della germania.

  32. Che dire di questo pezzo di…vogliamo chiamarla satira?
    Il lavoro sarà stato partorito da un team numeroso, visto la loro pochezza.
    Ma com’è che la satira di Sabina deve essere ‘quella cosa che tende a sdrammatizzare e a rendere simpatico l’oggetto del suo dissertare, a diminuire le tensioni sociali’?
    Perché la loro invece si preoccupa solo di tirare scudisciate?
    Squallido. Siamo ancora al pericolo rosso dei brutti comunisti 🙁
    L’unico commento che ci viene spontaneo: Ma dovremmo ridere?

Rispondi a giano Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here