Home La Trattativa LaTrattativa in Liguria, la regione più mafiosa d’Italia

LaTrattativa in Liguria, la regione più mafiosa d’Italia

CONDIVIDI
Andora la trattativa continua il liguria proiezione 691 forza italia

La Trattativa Continua ad Andora. Molestie sessuali ed evasione fiscale. Perché glitagliani hanno votato Berlusconi.

CHERì

INCREDIBILISSIMISSIMO. 12 luglio ad Andora la proiezione è stata organizzata col benestare di un sindaco di Forza Italia! Pure il pubblico era di FI in parte come buona parte dei liguri.

La Liguria ricordiamolo la regione con la più alta presenza dell’ndrangheta del paese.

Il sindaco alla fine a chiosato dicendo: “si può essere d’accordo o meno ma è giusto ascoltare tutte le voci”
Pure questa se ci pensate è una forma di distorsione.
Non si può essere d’accordo o meno su dei fatti incontestabilmente avvenuti.

Ad ogni modo il dibattito è stato pacifico e intenso, bello e dobbiamo ringraziare anche il sindaco.

Solo alla fine una signora sui 60, bionda, abbondante e scollata, a naso direi un’evasore fiscale, mi ha messo una mano sul fianco e mi ha sussurrato: “guarda che Berlusconi c’è perché l’abbiamo votato noi chéri”.

Ho ringhiato “mi levi le mani di dosso” e questo è stato l’unico episodio spiacevole della serata.

Per tutte le info su proiezioni ed indagini iscrivetevi al gruppo #LaTrattativaContinua

In spiaggia chi legge un giornale legge il corriere dello sport e si parla o di calcio o di cucina.

Ore a discutere su come si fa il pesto alla genovese come se si trattasse all’improvviso di un mistero.
Basta mangiare, basta parlare di cibo. Pure questa è resistenza.

 

ANDORA proiezione numero 691

CHERìINCREDIBILISSIMISSIMO. 12 luglio ad Andora la proiezione è stata organizzata col benestare di un sindaco di Forza Italia! Pure il pubblico era di FI in parte come buona parte dei liguri. La Liguria ricordiamolo la regione con la più alta presenza dell'ndrangheta del paese. Il sindaco alla fine a chiosato dicendo: "si può essere d'accordo o meno ma è giusto ascoltare tutte le voci" Pure questa se ci pensate è una forma di distorsione. Non si può essere d'accordo o meno su dei fatti incontestabilmente avvenuti. Ad ogni modo il dibattito è stato pacifico e intenso, bello e dobbiamo ringraziare anche il sindaco. Solo alla fine una signora sui 60, bionda, abbondante e scollata, a naso direi un'evasore fiscale, mi ha messo una mano sul fianco e mi ha sussurrato: "guarda che Berlusconi c'è perché l'abbiamo votato noi chéri".Ho ringhiato "mi levi le mani di dosso" e questo è stato l'unico episodio spiacevole della serata.Per tutte le info su proiezioni ed indagini iscrivetevi al gruppo #LaTrattativaContinuaIn spiaggia chi legge un giornale legge il corriere dello sport e si parla o di calcio o di cucina.Ore a discutere su come si fa il pesto alla genovese come se si trattasse all'improvviso di un mistero. Basta mangiare, basta parlare di cibo. Pure questa è resistenza.

Posted by Sabina Guzzanti on Giovedì 13 agosto 2015

Commenta questo post

4 Commenti

  1. Salve dr.ssa Guzzanti ho letto l’articolo relativo allo spiacevole episodio inerente l’allontanamento dalla battigia e dallo stabilimento balneare del “Bau Bau Village” di Albisola Mare (SV) sul corriere.it., premetto che sono un sottufficiale della Guardia Costiera ….sul punto è intervenuta la legge finanziaria del 2006 che, art. 1 comma 251, ha stabilito che “….è fatto obbligo per il titolare delle concessioni di consentire il libero accesso e transito, per il raggiungimento della battigia antistante l’area ricompresi nella concessione, anche al fine della balneazione…” .
    La trasgressione a tale obbligo viene punita dall’art. 1164 del codice della Navigazione ovvero con 2000€ di sanzione amministrativa. La invito a rivolgersi ai miei colleghi della Capitaneria di porto di Savona competente per territorio. Lei ha perfettamente ragione il demanio marittimo (benché è per diritto un bene inalienabile dello Stato) è stato, negli anni, di fatto svenduto ai privati con canoni concessori irrisori e con procedure poco trasparenti (su questo lo Stato Italiano è sotto infrazione dall’UE per la mancata liberalizzazione delle concessioni _ da concedere con aste pubbliche _ poiché di fatto chi detiene una concessione esercita un perenne diritto di prelazione contra legem). Sono un suo ammiratore nonchè un cittadino indignato come lei…..prima ancora che un militare servitore di uno Stato che mi rappresenta sempre di meno….ecco perché ho deciso di scriverla. La saluto e se gradisce altre informazioni mi scriva, mi augurio di rivederla presto in TV.

Rispondi a Raffaele Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here