Home Politica Inizio occupazione Cinema Palazzo (San Lorenzo, Roma)

Inizio occupazione Cinema Palazzo (San Lorenzo, Roma)

CONDIVIDI
cinemapalazzo corso satira roma

Inizio occupazione Cinema Palazzo (San Lorenzo, Roma)

A San Lorenzo c’è uno spazio meraviglioso che una volta era un Cinema di quelli col tetto che si apriva.

La proprietaria vuole troppi soldi perché si possa prendere per attività culturali senza ritrovarsi indebitati fino al collo.

Dopo anni che il locale è sfitto lo ha dato a un gruppo di persone con licenza di fare un Casinò.

San Lrenzo è ancora un quartiere con un briciolo di salute e oggi il palazzo è stato occupato per impedire che si faccia il Casinò.

All’assemblea di oggi parteciperanno la scuola di fotografia, gli artisti del quartiere, il Cinema Tibur, rappresentanti del cinema nazionale e tanti altri. Stasera si proietterà “L’Armata Brancaleone”.

Credo che chi abita a Roma non possa mancare. Sarà un’esperienza importante.

Venite a firmare l’appello oggi o nei prossimi.

Prima è, e meglio è! Credo che più di due giorni l’occupazione non possa durare ma serve lo stesso per ragioni che capirete partecipando.

SALA CINEMAPALAZZO

Cittadini/e di San Lorenzo hanno occupato la Sala Cinema Palazzo in piazza dei Sanniti per rivendicare la destinazione d’uso culturale dello stabile.

Il cinema teatro “Palazzo” in piazza dei Sanniti, nel quartiere popolare di San Lorenzo, ha una lunga storia e tradizione iniziata nei primi decenni del ‘900, alla fine dei quali l’intera struttura ha ospitato una sala biliardo e una sede del Bingo.

Tale trasformazione ha pian piano svilito ed umiliato questa tradizione legata al mondo della cultura che nel corso degli anni ha coinvolto artisti di dichiarata fama primi tra tutti Ettore Petrolini e Romolo Balzani.

Attualmente è in corso un’altra ristrutturazione da parte di una Società privata, dell’intera struttura per ospitare ed allestire un Casinò con tanto di slot machine e giochi virtuali. L’ennesimo esempio di una cultura non cultura legata solo al gioco d’azzardo e all’impoverimento e alla mortificazione delle potenzialità artistiche e culturali dell’intera città di Roma.

Invitiamo quindi tutte le risorse culturali ed artistiche, esponenti politici, Enti Teatrali a personaggi legati al mondo della cultura e dello spettacolo del Paese, all’assemblea pubblica che si terrà alle 17.00 per discutere sull’utilizzo delle risorse da destinare ai fini culturali ed al fine di scongiurare l’ennesimo scempio speculavo e di creare un centro/laboratorio di una scuola romana di teatro e danza aperta alle aspirazioni di tanti giovani e non, che ancora credono alla cultura come espressione massima o per la società e per l’uomo che ha da sempre creato una coscienza ed un pensiero autonomo fondativo di una coscienza civile libera da ogni imposizione.

Conferenza stampa ore 12,00 in piazza dei sanniti
Assemblea pubblica ore 17,00 piazza dei Sanniti, cinema Palazzo

Commenta questo post

48 Commenti

  1. bravo Marco, “libertà di espressione per tutti”. non come sul sito della Guzzanti dove la paladina censurata censura a volontà. hasta la ipocrisia siempre.

  2. Recentemente ho conosciuto Ms. Caterina Guzzanti, gli ho detto che Ms. Sabina Guzzanti non deve benechè minimamente dare ascolto a persone che non meritano benchè minimamente quanto stia facendo. Io ho sempre apprezzato i Suoi lavori e continuerò ad apprezzarli, perchè mi piace il modo di lavorare di Mr. Corrado Guzzanti, Ms. Sabina Guzzanti e Ms. Caterina Guzzanti, la penso esattamente come loro.

    Ora inizio ad esser stanco di leggere questi attacchi a Ms. Sabina Guzzanti. Ad un certo punto ha ragione l’admin di un website: il cancellare i trolls, perchè sono off topic, ma non si può nemmeno rimanere indifferenti e sentirsi attaccare da persone che non mertiano quanto gli altri stiano facendo per il Paese Italia.

    Se Ms. Caterina Guzzanti fa satira non va bene la satira politica, se si occupa dei problemi della FIAT e della pesca in Sardegna non va bene, se si occupa della speculazione e di quanto sta accadendo all’Aquila non va bene, se si occupa di Papa Ratzinger non va bene, se si occupa della Ms. Mara Carfagna non va bene, se si occupa della politca interna od estera di Silvio Berlusconi non va bene, se si occupa di temi sul sociale non va bene, isomma che cavolo vi va a genio ?

    Non sarà forse che siccome non siete Voi a portare avanti queste iniziative, vi scoccia ? Io credo che sia proprio così e continuerò a dare il mio max sostegno a Ms. Sabina Guzzanti acquistando Libri, DVD’s… su quanto sta facendo attualmente e qualora fosse necessario scendere in piazza per mantenere qualsiasi posizione lo farò.

    Ora dico basta, mi avete sinceramente scocciato e non voglio leggere più da nessuna parte commenti negativi su Ms. Sabina Guzzanti e la Sua famiglia.

    Sono rimasto veramente vale, quando ho dovuto apprendere una notiza sul Giornale, che diceva il modo in cui Ms. Sabina Guzzanti aveva speso i Suoi soldi.

    Ognuno con i propri soldi fa quello che vuole, soprattutto quando sono frutto di attività legali, mirate a contenuti sociali e che hanno un ruolo pubblico, Ms. Sabina Guzzanti se ne poteva pure fottere e tenerseli per se, senza dover per niente investirli in Le Ragioni dell’Aragosta oppure Drquila, non sta scritto da nessuna parte, lo fatto per noi, per metterci a conoscenza di quanto sta avvenendo in Italia, ma se siete miopi e sapete solo attaccarla, senza vedere cosa stia facendo realmente, allora è meglio che non scriviate nulla.

    Sabina, continua così, il tuo operato si giudica col ben volere degli italiani e non è misurato da 3 italiani che commentano in modo negativo il tuo operato.

    Sinceramente potresti dire che conta anche l’opinione di 3 persone, ma in un contesto del genere, non posso che dissentire e dire che di Italiani che ti sostengono ne hai quanti vuoi e non saranno certo 3 Italiani in più che faranno numero.

    Inoltre ognuno ragiona con il proprio cervello e non abbiamo bisogno di esser pilotati dal primo che ti attacca solo perchè ha la bocca per dire stupidaggini l’una dietro l’altra.

    Inoltre i fatti esposti in tutti questi anni ti hanno dato ragione e si è poi visto come tanti altri personaggi sia in ambito Italiano come in ambito Europeo, si siano fatte una pessima opinione dellle emittenti televisive pilotate dalla linea governativa di qualsiasi schiaramento politico, che ha paura della satira, infatti osarono censurarti e si videro in piazza le migliaia di persone sotto Piazza Mazzini, che pretendevano la rimessa in onda di RaiOt.

    Sabina continua così ti siamo accanto anche quando pensi di essere da sola.

    Un Saluto da Paolo Del Bene a

    Sabina Guzzanti, Caterina Guzzanti e Corrado Guzzanti.

    p.s: ti ha detto Caterina che l’ho conosciuta alla Manifestazione del 9 Aprile 2011 e che le ho detto di riportarti esattamente quanto ho appena esposto qui ?

    Sono anche su FaceBook

  3. Marco: – Libero spazio libera cultura libertà di espressione per tutti !!!! –
    Peccato che tale luogo E’ proprietà PRIVATA: apra casa sua e la renda spazio libero …espressione per tutti (oltre alla bocca)

    Paolo del bene: – Ognuno con i propri soldi fa quello che vuole, soprattutto quando sono frutto di attività legali, mirate a contenuti sociali e che hanno un ruolo pubblico –
    Trattasi di guadagni legali (si spera) investiti in attività NON legali (armi, etc etc) da una persona che predica a destra e a manca ( manca, appunto)
    Le è chiara la differenza?

    E ‘Il ben volere degli italiani ‘ ??? A una che sputa sul cancro della Fallaci e sulla vita privata di una ministra e di tante altre donne ( e uomini) ???
    Bleah

  4. io i lavori che trovo ultimamente sono solo nelle sale bingo
    come cartellista, come hostess di accoglienza oppure come promoter, cioè devi distribuire volantini nelle strade intorno alle nuove sale bingo che aprono

    ormai è tutto una promozione vendita di qualcosa

    i teatri e i cinema chiudono e i bingo aprono
    bingo! bingo! bingo bingo!

    PS visto SORELLE MAI di Bellocchio
    bellissimo e ve lo consiglio a tutti

  5. grazie Mr Paolo ho molto gradito la sua difesa. non abbia timore questi attacchi mi motivano e non mi abbattono. grazie a nome di tutta la famiglia anche corrado è disgustato e avrebbe voglia di picchiarli caterina ovviamente anche di più

  6. una famiggia di torelli – uahuahuah

    quando pubblica il contratto dei soldi investiti ? (che sicuramente avrà firmato- ohhhhhhhhhhhhhh)
    palesi la sua buonafede, suvvia
    un’attriciona come lei, dedita a mettere in piazza serie infinite di cattiverie sugli altri …nasconde ai suoi fan la VERITA’ in purezza?

  7. Putroppo non posso raggiungere l’Assemblea per firmare l’appello (ho un marito bloccato a letto e due bambini con la febbre.
    Ci sarà un modo per sottoscriverlo nei prossimi giorni?
    NO ALLA SOTTRAZIONE DEI LIBERI SPAZI CULTURALI, NO ALLA DESERTIFICAZIONE.

  8. Premesso che il quadro descritto è estremamente “parziale”, premesso che il degrado culturale dell’italietta di oggi è spaventosamente imbarazzante, e che far morire un cinema per aprire un bingo è una triste metafora dei tempi moderni, credo che sia una grandissima INGIUSTIZIA occupare una proprietà privata che il legittimo proprietario vuole evidentemente far fruttare (chi, avendo a disposizione un capitale del genere, non farebbe la stessa cosa? Cioè farlo fruttare? Eh Guzzanti?).

  9. @notquietdead : mi dispiace che trovi solo lavori che forse non si confanno alle tue attitudini, in questi ultimi 20 anni le cose sono cambiate in peggio per tutti quanti e di ciò ne sono fortemente dispiaciuto anche io 🙁

    sin dal primo superiore avevo le idee molto chiare e già militavo con i C.O.B.A.S. perchè volevo che la cultura fosse libera e di qualità ed alla portata di tutti quanti.

    non avevo certo la stima di tutti gli insegnanti e del preside, ma aderivo con quei professori che scioperavano perchè credevano in ciò che facevano e all’Istituto Professionale per il Commercio [Giulio Romano], Roma, Via della Paglia e Via Anicia, avevo un docente di matematica, un vice preside ed una professoressa d’Italiano, che mi hanno fatto capire che bisogna farsi avanti per difendere i diritti acquisiti e tutelare la cultura, sanità… perchè sono un patrimonio della collettività.

    ho nostalgia di quella professoressa d’Italiano che veniva a scuola con quella sua sciarpa rossa e giorno dopo giorno ci portava i giornali a scuola, di qualsiasi schieramento politico e ci diceva che dovevamo saper leggere fra le righe e sape cogliere cosa volesse dire il o la giornalista.

    a volte, e ciò accade molto spesso, dovendo lavorare in unba redazione di giornale, devono seguire una linea politica anche se non si confà al loro ideale, solo perchè debbono portare uno stipendio a casa e finiscono per rinunciare a lottare per una causa giusta.

    ciò fortunatamente non è mai successo con il sottoscritto che sin dal primo anno, aderiva ad un giornale scolastico, che ebbe un forte successo giornalistico fra le varie scuole romane, esso si chiamava ABCPace, se qualcuno ne ha una copia, se lo tenga caro, perchè non viene più stampato da decenni ed alcune cose di ciò che è stato scritto è anche frutto di quanto deciso con il mio ex prof di matematica ed alcuni miei compagni sia di lotta politca che studentesca.

    Nel giornale affrontavamo temi riguardo al Nucleare, temi riguardo alla tutela all’ambiente, problemi adolescenziali, poesia, e quanto altro ci passasse per la testa, il tutto fatto a mano e con ore ed ore di ciclostile.

    dopo la fine degli anni 80, ho puntato sull’informatica per tutti gli anni 90 dedicandomi alla programmazione i Cobol, Rpg, Sql, C C++ HTML
    e già nel lontano 1994 stavo fino a notte fonda a fare striscioni su cui applicare le scritte, incidevo le targhe in legno su cui applicare i caratteri in ottone. poi mi dedicai alla vendita degli spazi pubblicitari ed infine sono ripassato all’informatica fino a questi anni, puntando sui valori etici e filosofici, infatti si potranno trovare differenti cose sul mio conto su internet in questo ultimo decennio.

    infine e giò lo dissi in un’altra occasione, lavorai in ATESIA e fui licenziato, solo perchè nel 2006, ebbi l’idea di rivendicare migliori condizioni salariali, ebbi l’idea di prevedere come sarebbe andata a finire, ed infatti nel 2006 in ATESIA vennero fatti degli accertamenti e si scoprè che molte delle persone che lavoravano avevano firmato un un contratto CO.Co.PRO, ma in realtà erano contratti subordinati e l’azienda dovette regolazzare coloro erano nell’azienda.

    al sottoscritto non venne dato nemmeno uno spicciolo, se non 132 euro dopo 60 giorni di lavoro 🙁 per le commesse Telecom [ADSL, Telefoni, VideoTelefoni, servizio 412, 1288…]

    ho voluto riprovare recentemente per le commesse FastWeb, ed è stato un fiasco clamoroso non solo per il sottoscritto, ma per 4 dei miei colleghi, capo compreso.

    l’azienda ha preteso che firmassimo la lettera di cessazione del contratto allo scadere del 3 giorno lavorativo, oppure 12 giorno lavorativo.

    tutti coloro che stavano per fare contratti sono stati mandati a casa, tutti quelli che sono riusciti nell’arco di 3 settimane a portare a termine un contratto sono stati mandati a casa, tutti coloro che hanno provato a fare 2 contratti sono stati mandati a casa e così via.

    nonostante all’azienda fossero stati sottoposti da parte mia i grafici che mostravano la realtà ovvero la diccoltà a vendere i prodotti FastWeb, la società TT&C ha preferito ignorare ed isolare colui che diceva che non si era competitivi.

    i miei colleghi ne hanno pagato le spese, accorgendosi che FastWeb non è conveniente ed anche loro sono stati messi alla porta.

    con queste mie esperienze, quello che sto cercando di dire è che è veramente difficile qualificarsi, perchè non ci sono società ben disposte a valutare le persone per quel che sanno fare realmente.

    io sono stato prima un programmatore, poi un tecnico, poi continuo ad occuparmi di temi etici e filosofici, ma sono al tempo stesso un consulente comm.le e capisco bene se un prodotto lo si riesce a vendere oppure no, se è conveniente oppure no.

    l’azienda invece preferisce prendersi le agevolazioni fiscali, licenziare il personale, mandali a casa con una paga di 22 o 67 euro che gli verranno versati dopo 60 giorni.

    non crediate che il mio capo fosse un cretino, era uno che conosceva il fatto suo, aveva 15 anni di esperienza maturata, l’azienda non ha voluto sentir ragiorni, dunque c’è ben poco da dire ed inoltre ci ha rimesso una busta paga.

    nemmeno l’intentar causa, perchè costa più una causa che riuscire a rivendicare condizioni salariali migliori e ciò mi fa incavolare, perchè nonostante truffino i loro collaboratori, hanno pure il coltello dalla parte del manico.

    pensate che su un contratto a progetto non si ha diritto alla MALATTIA ed al T.F.R. incredibile vero ? e pensare che per questo genere di lavori
    si saltano pure i pasti e non vengono benchè minimamente retribuiti e si prova pure a sopperire quei 30 minuti di pausa pranzo.

    che dire ragazzi/e ? sarò in piazza il 6 Maggio per rivendicare migliori condizioni salariali ed inoltre Vi informo che Mercoledì presso la Facoltà di Igiene [Medicina] a La Sapienza, Roma, alle ore 17, si terrà un’ennesima riunione, siete invitati a partecipare in massa, perchè sarà il tavolo su cui dovranno convergere tutti i problemi che affliggono le persone indipendentemente dalla loro etinia.

    ci saranno braccianti, stanchi di esser sottopagati, ci saranno precari… e dunque in massa vi si aspetta, vi prego non mancate, si dovrà fare un piano di studio per poter portare in corteo dei temi che dovranno per forza di cose esser ascoltati o gli palarizzeremo ROMA per 24 ore.

    un saluto a tutti

    p.s: sono stato al Cinema Palazzo ed ho firmato la petizione se così vogliamo chiamarla, nonostante abiti a Monteverde !!!!

    Ringrazio Ms. Sabina Guzzanti, per la Sua risposta che ho gradito molto.

    La ringtrazio ancora per aver reso noto tramite FaceBook che il cinema era stato occupato [per così dire], per dargli una riqualificiazione a livello culturale e non posso far altro che acconsentire.

    Mercoledì 20 Aprile 2011 la giunta capitolina, non potrà non affrontare il tema sulla riqualificazione di detto spazio. ho apprezzato molto lo spettacolo di Tony che ci è stato Sabato.

    Quando riusciremo a vedere Mr. Marco Marzocca, Mr. Corrado Guzzanti, Mr. Stefano Masciarelli, Mr. Marco Messeri, Ms. Francesca Reggiani,
    Ms. Sabina Guzzanti, Ms.Cinzia Leone, Mr. Pier Francesco Loche, Mr. Antonello Fassari, e i Broncoviz (Mr. Marcello Cesena, Mr. Maurizio Crozza,
    Mrs. Carla Signoris, Mr. Ugo Dighero e Mr. Mauro Pirovano, Ms. Caterina Guzzanti in un futuro spettacolo ?

    Ho appreso tramite un ragazzo che ho conosciuto al Cinema Palazzo, che sarete allo Ambra di Garbatella prossimamente o sbaglio ?

    Non avendo per il momento ulteriori risorse e ciò, mi dispiace, purtroppo debbo tagliare anche su ciò che mi interessa in prima persona, voglio invece comunicare a Ms. Sabina Guzzanti che mi sto dando da fare per diventare [figurante e/o generico], anche se non mi è mancata nel 2002 la possibilità di dare una mano ai Borsalino nello smontaggio di attrezzature elettriche dal palco.

    Volevano portarmi con loro ed ero a Kitzbühel [Austria]

    non per fare pubblicità ad un broadcast televisivo, ma vi informo che fra il tanto SPAM che ho ricevuto, ho selezionato POPCORNTV, un broadcast televisivo che non ha bisogno di esser pagato, non c’è bisogno di craccare nulla, non c’è bisogno di nessuna carta di credito, paypal, bonifici bancari, non c’è bisogno di registrarsi e si può vedere tutto in chiaro, mi si scusi se sottopongo all’att.ne di tutti questo broadcast che ho trovato, un’alternativa giovane, ma che troverà consenso in futuro vedasi popcorntv . it

    Paolo Del Bene

  10. @punto e a capo l’ho già fatto e non ci vedo nulla di male a metter a disposizione la mia proprietà privata.
    è proprio il termine proprietà e pirivata che dovrebber oesser bannati dal vocabolario italiano e dalla lingua
    italiana, nonchè dalla cultura.

    è proprio il concetto i nse che è sbagliato.

    della serie io difendo il mio spazio e chi non ha nulla si attacca, perchè non c’è nessuno che lo tuteli e non ha
    alcuna tutela. è proprio questo il punto su cui ci si da tanto da fare, proprio il cercare di aiutare il prossimo.

    se vuoi ti do il mio curriculum vitae, dove potrai apprendere che come radioamatore, nel 1998 mi sono attivato
    per dare aiuti umanitari e per stabilire le comunicazioni radio fra Umbria e Marche, dato che linee telefoniche erano
    tranciate.

    dunque non credo di essere quella persona che non si è mai data da fare per aiutare il prossimo, anzi mi hai fatto tornare alla mente
    il terremoto di Avellino e quel lontano NATALE lo trascorsi insieme a loro, mentre mio padre Sennuccio Del Bene, faceva su e giù
    dall’Aeroporto di Fiumicino, perchè all’epoca si chiamava così e portava con il Camper le roulottes.

    Su mio padre Sennuccio Del Bene si possono apprendere tutti i Suoi lavori ambientali contro gli inceneritori …… il tempo che ho, purtroppo
    non mi permette di esser in continuo contatto con Mr. Stefano Montanari del Laboratorio di Nanodiagnostics, mi ha chiesto di scrivere qualcosa su un Suo thread: Umberto Cuor di Leone, ma gli ho detto che non posso perchè non ho le competenze per poterlo fare, altrimenti lo avrei fatto.

    Dal punto di vista giornalistico, non posso che dissentire con quanto Umberto Cuor di Leone va dicendo riguardo al Nucleare.

    un saluto

    Paolo Del Bene

  11. @punto e a capo ha mai sentito parlare di Libertà d’Espressione ? Non mi sembra che i tuoi contenuti abbiano una certa rilevanza politica ed anche lo scrivente si è stancato di dare risposte a chi pensa che in questo paese, non si abbia diritto di manifestare il proprio libero pensiero.

    vedasi ART.21 della Cost. Italiana: l’ART 21 della Costituzione Italiana ihttp://it.wikipedia.org/wiki/Articolo_21_della_Costituzione_italiana

    invece di leggere continui attacchi alla Ms. Sabina Guzzanti, mi aspetterei che sappia affrontare temi di un certo spessore culturale che valgano la pena di esser discussi e che abbiano un certo valore politico, altrimenti può astenersi da questi continui attacchi che non trovano appiglio, se non nel cercare di denigrare la Ms. Sabina Guzzanti.

    dunque si astenga dal continuare con codesto comportamento, od è capace di far interessare tutti alla vita politica oppure ignori codesto website, nessuno le dice di dover scrivere qui se non le gusta il contenuto.

    è giò stato ampiamento discusso anche in Unione Europea che una persona che ricopre un ruolo pubblico è soggetta critica, e come tale dovrà render conto del proprio operato, non mi sembra che Ms. Sabina Guzzanti sia un Ministro od una Presidentessa della Repubblica o del Consiglio, pertanto i Suoi attacchi sono privi di fondamento e stanno stancando alla lunga.

    gentilmente si astenga dallo scrivere su questo website e dal rispondere allo scrivente.

    Saluti,

    Paolo Del Bene

  12. “@notquietdead : mi dispiace che trovi solo lavori che forse non si confanno alle tue attitudini, in questi ultimi 20 anni le cose sono cambiate in peggio per tutti quanti e di ciò ne sono fortemente dispiaciuto anche io ”

    E che vordi’? E poi che c’entra?

  13. @notquietdead, il msg mi sembra che sia molto chiaro: mi dispiace che non trovi la collcazione lavorativa che vorresti e mi dispiace che in questi ultimi 20 anni la situazione sia andata peggiorando per tutti quanti, erano cose che già si sapvano 20 anni fa e si sperava che non succedessero mai, purtroppo è accaduto che la situazione economica italiana non si sia più risollevata.

    con il Governo Andreotti e con l’uscita dell’Italia dalla guerra, gli U.S.A. dissero e pretesero dall’Italia che non dovesse mai vincere il P.C.I altrimenti avrebbero tagliato i fondi che sarebbero stati erogati.

    tali fondi sono stati versati fino al 1990/91.

    l’Italia stava abbastanza bene, anche se stavamo con la Lira, perchè gli U.S.A. la sostenevano economicamente, l’Italia senza gli U.S.A. non era capace di risollevarsi economicamente dopo una lunga guerra.

    saluti,

    Paolo Del Bene

  14. Cara Sabina, ci siamo permessi di mettere la tua firma all’appello insieme a quella di Ghezzi e Martone

    Appello al mondo spettacolo e della cultura per l’ ex “Cinema Palazzo”
    Venerdì mattina abitanti di San Lorenzo – liberi cittadini, artigiani, artisti, studenti, attivisti di spazi sociali e associazioni – hanno occupato la Sala Cinema Palazzo in Piazza dei Sanniti per sottrarla alla speculazione.
    Il cinema teatro Palazzo apre nei primi decenni del ‘900 e vive per alcuni decenni una stagione culturale di tutto rilievo che coinvolge anche Ettore Petrolini e Romolo Balzani.
    La struttura è stata trasformata nel corso degli anni in una sala biliardo e poi una sede del Bingo.
    Attualmente è in corso una ristrutturazione da parte di una Società privata per allestire un Casinò con tanto di slot machine e giochi virtuali.
    Scomparso il palco, il boccascena, le graticce, lo schermo da proiezione, la platea – ma la prima impressione, entrando, è quella di un enorme spazio vuoto che porta i segni della sua destinazione artistica e che alle arti deve tornare.
    Non è solo una rivendicazione del quartiere: è necessario ottenere garanzia dalle amministrazioni affinché lo spazio torni ad essere un cinema-teatro per artisti e cittadinanza con una programmazione partecipata e di qualità, destinata alla ricerca e alla contemporaneità.
    Uno spazio di produzione e offerta culturale come ce ne sono tanti in Europa. Uno spazio che non serve solo al quartiere ma alla città tutta, provando a metterci al passo con le sperimentazioni delle metropoli europee.
    Il giorno che abbiamo “liberato” questo spazio è stato per noi segnato dalla tragica notizia della morte di Vittorio Arrigoni. Per questo abbiamo deciso di dedicare la sala a Vik. Ribattezzandola “SALA VITTORIO ARRIGONI”
    LANCIAMO PERCIò UN APPELLO AGLI ARTISTI, ALLE COMPAGNIE, AI CINEASTI, AI MUSICISTI, A TUTTI COLORO CHE A ROMA SI OCCUPANO PROFESSIONALMENTE DI CINEMA TEATRO DANZA MUSICA ARTI VISIVE E PLASTICHE A SOSTENERE L’OCCUPAZIONE E A PARTECIPARE A QUESTO CANTIERE APERTO E TEMPORANEO, PER METTERE IN PRATICA UN MODELLO PARTECIPATO DI ATELIER ARTISTICO E CULTURALE SUI NUOVI LINGUAGGI CAPACE DI REINVENTARE UN NUOVO PATTO CON LA SOCIETA’.
    E’ TEMPO DI PARTECIPARE E METTERE IN PRATICA CIò CHE IMMAGINIAMO, SUBITO.
    Condividere idee, opere, competenze e saperi.
    PARTECIPIAMO!
    Prime adesioni:
    Mario Martone Regista
    Enrico Ghezzi Critico Cinematografico
    Sabina Guzzanti Attrice
    per aderire salavittorioarrigoni@yahoo.it
    su facebook cerca EX CINEMA PALAZZO – Sala VITTORIO ARRIGONI

  15. paolo del bene

    è partito bene – cioè dialogando- ma ha finito con l’imporre il silenzio, a me, citando qualche riga sopra la l’ibertà di espressione’ (E link costituzione italiana) !?!

    Anche se – pare- ha ancora qualche problema di mettersi d’accordo con sé stesso, vorrei riportarla sulla Terra dove esistono proprietà di vari tipi: persino ciò che è pubblico è di qualcuno – di tutti – ma soprattutto, realtà vuole, di chi si impegna a rispettarlo e nel caso a utilizzarlo, un po’ meno di chi neppure lo guarda.

    Ecco che non si capisce perchè bisogna rivoluzionare sia il concetto – che la realtà – della proprietà.

    Per un suo/vostro volere …dimostrare e fare buhhhh buhhhh? Oppure secondo un progetto da presentare a chi o coloro sono proprietari?
    Perchè non girare gli occhi su altri spazi – comunali per es. – e presentare ( ecco il DIALOGO e il provare a FARE , tutto tranne che buhh buhhhh) progetti di ri-utilizzo etc etc etc ?

    Chi avrebbe la responsabilità del progetto? Quelli che fanno buhh buhhh?

    Come le ha insegnato suo padre e come ha fatto lei in altre occasioni, certe cose si possono mettere a disposizione da soli, per altre ci vuole RESPONSABILITA’ di un gruppo.

    E le manifestazioni, di questo tipo, scadono in momenti di alta stupidità del voi contro…cancellando qualsiasi pensiero di aiutare, fare, etc etc
    Un po’ di sana dimostrazione di comunicazione, suvvia!

    Sul tema Miss Guzzanti dal tasso extra large la pensiamo diversamente: dopo quello che ha FATTO la mis, o pubblica il contratto che ha stipulato come qualsiasi investitore serio oppure dimostra di aver voluto fregare il prossimo del prossimo del suo prossimo: se cosi è, non mi pare abbia facoltà e diritto di giudicare gli altri mettendosi al di sopra di…

  16. sala vittorio arrigoni

    piacere!

    gentilmente, è possibile vedere un progetto della sua ‘nuova vita’?

    O sarà l’aria e le aprole al vento a farla da padroni, secondo superficialità quale: ‘E’ TEMPO DI PARTECIPARE E METTERE IN PRATICA CIò CHE IMMAGINIAMO, SUBITO’ ?

  17. io almeno di cose nella vita ne ho fatte fin troppe e come le ho detto se vuole le invio il mio Curriculum Vitae, pieno di cose che ho svolto e con tutte le mie attitudini, si anche in seno alla Libertà d’Espressione non si può finire per tediare una persona all’infinito come sta facendo Lei e non mi sembra che stia proponendo qualcosa che abbia un valore politico tanto da poter esser preso in considerazione.

    lei ha fiato da spendere e tempo da far buttare al prossimo, che solo per educazione, le rispondono, solo per non lasciarla parlare con il muro.

    riguardo alle mie attitudini, nemmeno mio padre mi ha avviato più di tanto allo sviluppo software, è stata una bella scarpinata e tutta in salita.
    ho lasciato proprio perchè non intendo vendere e mettere in un bel pacchetto di una multinazionale, il frutto di quanto ho pensato e sviluppato io.

    il codice sorgente è mio e lo condivido con chi mi pare e se mi va di sviluppare lo faccio, altrimenti non lo faccio. nessuno mi obbliga.
    al contrario lei mi sta obbligando a rispondere e a trollare, adottando un comportamento che non si addice a questo forum.

    sarebbe giusto che rileggesse prima di inserire il Suo thread cosa dice il forum: inserire messaggi pubblicitari o non inerenti al post

    con questo le dico che la pensiamo diversamente su tutta la linea, e lei non ha titolo riguardo al modo in cui Ms. Sabina Guzzanti ha o non ha usato i suoi soldi.

    perchè questo tipo di comportamento non lo usa con il Suo amico Silvio Berlusconi ? lei attacca la Ms. Sabina Guzzanti per cose che non sono di Sua pertinenza.

    Lei non è un magistrato e/o giudice che può decidere, lei non ha alcun potere, Ms. Sabina Guzzanti è sempre stata fin troppo chiara e cristallina e non mi risulta che soldi li usi per attività illecite, al contrario di Silvio che li usa per le minorenni.

    Le vorrei ricordare che almeno lo scrivente si è scocciato di risponderel, io al posto Suo non insisterei troppo su questo tasto.

    Come ho già detto un personaggi oche ricopre una carica pubblica è soggetto a critica, e al dover dare un’immagine positiva di se, al contrario Silvio da una pessima immagine di se e come al solito ci fa fare figuracce in Europa.

    Io sono stanco di esser schernito all’estero come Italiano, per colpa dei politici che ci ritroviamo e questo sia i Francesi che i Tedeschi lo sanno molto bene e persino una ragazza Austro/Svizzera a Kitzbuhel, mi disse nel 2002: che aspettavamo a cacciare Silvio a calci in culo e si meravigliava del continuo apparire in televisione.

    lei mi disse che solo i Premier, e non un Cavaliere come Silvio, nominato Cavaliere, ma poi di Cavaliere non ha nulla, nemmeno le buone maniere, hanno la possibilità di apparire in televisione così tanto.

    Comunque d’ora in avanti potrà scrivere tutto quell oche vorrà, ma non le risponderò mai più.

    come le ho detto se non le piace il website od i contenuti è libero di girare pagina e frequentarne un altro.

    Spero tanto che decidano di bannarla a vita da questo website.

    Inoltre Ms Sabina Guzzanti non ha usato il denaro di: “punto e a capo” che pretende una spiegazione del modo in cui li ha usati, come le ho detto ognuno li spende come meglio crede.

    Io al posto Suo non insterei, comunque se persiste a trollare, mi troverò costretto a dover contattare chi di dovere per farla smettere di scrivere su questo website, rimanendo sempre nella legalità.

    a Ms. Sabina chiedo solo che forzi tutti ad usare il proprio nome e cognome per poter scrivere rispondere, non si può dar credito a persone che si nascondono dietro l’anonimato e spero che lo Staff per il bene di Ms. Sabina Guzzanti e per evitare i trolls, voglia chiedere persino il codice fiscale.

    come le avevo detto questo forum ha una rilevanza di non poco conto e lei sta forzando la mia mano per doverle rispondere su questioni che non la riguardano benchè minimamente.

    non mi piace vedere che venga attaccata qualsiasi persona, anche se ci sono dei validi motivi, ma l’inveire contro Ms. sabina Guzzanti è proprio da persone che non hanno un briciolo di rispetto per quanto sta facendo per tutti noi, pertanto le chiedo la cortesia di non rivolgermi la parola e di non dover tediare Ms. Sabina Guzzanti che non ha tempo da perdere in questioni che si ingigantiscono sempre di più solo parlandone ed aumentando di volume una cosa che non ha alcun rilievo polico per tutti quanti noi.

    mia madre quando voleva far capire bene il concetto osava dire: [la cacca più la smuovi più puzza], mi si scusi per quanto ho scritto, ma ciò solo per far capire che dopotutto non ritengo sia giusto sindacare sul modo in cui Ms. Sabina Guzzanti abbia speso od impiegato i Suoi soldi, frutto di duro lavoro.

    peretanto mi si consenta di allontanrmi da detto website e faccio un saluto generale a tutti, il giorno che certe persone capiranno che non si ha il piacere di comunicare con chi attacca persone che si danno da fare e sono sempre li pronte ad affrontare qualsiasi tema, allora ritornerò.

    eviterò di scrivere perchè poi mi si verrà a dire che sono io che alimento questo genere di discussioni e siccome non voglio benchè minimamente passare per colui che le alimenta, allora la stronco qui la questione e la lascio a blaterale da solo, proprio come si fa in ambito radioamamtoriale, dove ci si allotana e si isola colui/e che attacca un pilotto proprio come sta facendo lei.

    rinnovo pertanto i saluti,

    Paolo Del Bene

  18. a Ms. Sabina Guzzanti invece voglio dirgli che sarò alla Manifestazione del 6 Maggio, che domani 20 Aprile sarò all’Università a La Sapienza, che se vuole sa dove trovarmi su Internet e che ho contattato il Ricercatore Stefano montanari per discutere sulla questione del NUCLEARE, proprio durante la notte.

    estendo un Saluto a lei e alla Sua famiglia.

    p.s: ho letto il blog di suo padre Paolo Guzzanti 😀

  19. Il signor Del Bene è evidentemente molto confuso,i suoi commenti sono piuttosto fumosi e infarciti di autocelebrazioni che,onestamente mi sembrano fuori luogo.
    Inoltre,dimostra,attraverso la censura e lo sminuire il discorso del prossimo anzichè affrontarlo,le caratteristiche di quei falsi intellettuali che stanno rovinando il nostro(si,perchè il paese è NOSTRO,non solo di una minoranza di persone che sventolano una laurea ma poi non sanno fare nulla…).
    sicuramente uno spazio culturale è più utile alla nostra comunità di una sala bingo,ma c’è un dato di fatto.Quella sala è stata comprata da qualcuno,e quel qualcuno ha diritto di farci ciò che vuole.Mi sorprende che ci si scandalizzi per un simile insediamento,quando a S.Lorenzo ci sono situazioni di ILLEGALITA’ CONCLAMATA che vengono lasciate correre.
    Spazi culturali?sapete quanta gente è senza casa,vive in case non agibili,magari fatte con l’amianto…La gente,la gente vera,non i falsi proletari ipocriti come voi,hanno bisogno innanzitutto di SPAZIO VITALE.Di quartieri dove i bambini possano giocare per strada,le donne rincasare la sera senza paura..
    l’idea della sala slot non piace neanche a me,ma è sacrosanto diritto del proprietario dello stabile farci anche un negozio che vende letame se lo ritiene adatto..Pensiamo invece a come si è ridotto S.Lorenzo negli ultimi anni.sporcizia,delinquenza,maleducazione.Questi sono i problemi del quartiere,non una stupida sala slot..Ma d’altronde viviamo in un paese che non guarda ai suoi reali problemi,pensando che basti così poco per risollevarsi.
    Bisogna solo cambiare mentalità…

  20. paolo del bene

    come preferisce, cioè comunicare solo con alcuni.

    rimane il mistero del brodo alllllllllllllungato che ha cucinato inserendo me, insieme alla critica sui miei commenti, senza commentarli e invitandomi a non parlare.

    Sarà il tipico dittatorello Rouge che finge una vita, se non intera, per buona parte?

    bohhhhhhhhhhh, mistero della solita fede e del solito colore

  21. Ho seguito la vicenda di questa occupazione dell’ ex cinema Palazzo da parte dei soliti attivisti di Action ed ho letto con molto interesse quanto scritto da SABINA GUZZANTI. Non ho inviato subito un mio commento poichè ho voluto prima di tutto capire da dove fosse partita questa iniziativa, visto che il cinema Palazzo è stato vuoto e libero per 4/5 anni. Io che ci abito da quelle parti lo so bene. Allora, leggendo le prime dichiarazioni della guzzanti è chiaro che la signora ne sa di più di quanto vuol far credere alla gente cui si rivolge. Ho perciò fatto delle indagini presso chi nella zona ne sa qualcosa e magari non parla e ciò che di seguito leggerete è la logica conseguenza e chissà forse la realtà dei fatti:
    Quando la guzzanti fa riferimento ALLA PROPRIETARIA scrive a ragion veduta di una signora con la quale ha avuto rapporti proprio per affittare il cinema Palazzo per farne un SUO teatro non uno spazio culturale aperto ai cittadini. La guzzanti, forse non potendo garantire il pagamento dei canoni di affitto ha dovuto rinunciare E’ bene far sapere a chi non ha conoscenza di queste cose che la garanzia che un proprietario richiede è una semplice fidejussione cioè un deposito BANCARIO a copertura di un anno di affitto. La guzzanti, forse poichè i suoi soldi li aveva impegnati non presso una vera banca ma presso la finanziaria ( che speculava all’estero così come i giornali scrivono) che poi le ha fatto sparire tutto il suo gruzzolo che come si dice ammonta a 400.000 euro, non ha dato la fidejussione alla PROPRIETARIA del locale, che non avendo garanzie le avrà detto di sparire .
    Adesso la signora guzzanti ha chiamato i suoi amici di Action per fare occupare il locale cinema PALAZZO ed in nome della CULTURA fa proclami per cercare di avere GRATIS quello che le è sfuggito di mano.
    La guzzanti , tramite gli occupanti del cinema, facendo chiamare a raccolta i cittadini di San Lorenzo ha carpito la loro buona fede , facendosi scudo con tanti innominati comitati di quartiere!!!!!!!!
    Ha chiamato a raccolta i cosiddetti pseudo CULTORI della CULTURA che hanno firmato – tanto firmare non significa mettersi le mani in tasca, -perchè nessuno di loro in nome della CULTURA ha detto : AUTOTASSIAMOCI , METTIAMOCI LE MANI IN TASCA , TIRIAMO FUORI UN PO’ DI SOLDI , NOI CHE AMIAMO LA CULTURA E CERCHIAMO DI CREARE UNO SPAZIO PER LA CULTURA A SERVIZIO DEI CITTADINI DI SAN LORENZO E NON SOLO!!!!!
    E come si dice a Roma , la guzzanti ed i suoi cofirmatari VOGLIONO FARE I FROCI CON IL CULO DEGLI ALTRI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Se quanto da me ipotizzato non risponde al vero spetta alla guzzanti smentire e spiegare il perchè si è svegliata adesso e non negli ultimi anni in cui il locale era libero.

  22. mi ero ripromesso che non avrei più scritto, ma l’ultima lettra mi ha spinto a scrivere e debbo dire che siamo proprio al totale delirio. ciè che
    Ms. Sabina Guzzanti fa dei Suoi soldi non sono affar di nessuno. se non dovessi andar avanti con quel poco che ho, li avrei usati per fare trading on-line e non mi manca nemmeno il broker finanziario, ce l’ho.

    il Vostro comportamento irrispettoso dimostra quanto realmente siate presi dalla politica e dal modo di affrontare la politica da parte di M.s Sabina Guzzanti.

    Io non credo benchè minimamente in ciò che dici, vedo solo un volgare tentativo mediatico di colpirla senza aver nessuno strumento per poter giudicare nemmeno tu fossi un giudice.

    comunque visto che avete poi tanto da blaterare, spero di vedere quanto prima quelli ACTION e dirò loro di questi volgari tentativi mediatici di colpirla, anzi stasera stessa vado al CINEMA PALAZZO e vediamo diaffrontare anche questa situazione.

    spero che MS.SABINA GUZZANTI VOGLIA PERDONARMI PER QUANTO STO SCRIVENDO:

    “VITTORIO SE HAI LE PALLE VIENI STASERA O TACI PER SEMPRE”.

    TI SFIDO AL CINEMA PALAZZO AD UN PUBBLICO CONFRONTO.

    Avrai anche un cognome Vittorio o sei figlio di NN ? Sei sicuro di esser così candido e di non aver mai commesso nulla nella tua vita che no nvalga la pena di esser preso ed usato e/o strumentalizzato ? peccato che non ne so di più, altrimenti avrei condotto ricerche su di te.

    Non è che ti manda Berlusconi, Bertolaso, Bossi, Fini, Maroni, La Russa, Ghedini e tutti i suoi compari a romper qui le palle ? Non + che forse avresti preferito un CASINO’ ? Su, dilla tutta, della cultura non te ne fotte nulla, avresti preferito un CASINO’, od un CASINO che sono quelli di SILVIO, BERTOLASO, LELE MORA, EMILIO FEDE ?

    Fino alle 11:15 p.m. sarò al CINEMA PALAZZO, spero che Ms. Sabina Guzzanti stia leggendo quanto sto scrivendo, comunque Vittorio, come avevo detto anche a punto & capo, basta col fare questi attacchi ingiustificati e privi di fondamento, se non con il semplice intento di screditare la Ms. Sabina Guzzanti, poi se leggerò ancora di questi attacchi, mi dovrò muovere diversamente, seguendo i canali legali.

    Un saluto a te Sabina, a Caterina e a Corrado che negli ultimi 20 anni mi avete fatto divertire tanto, in special modo

  23. Cara Sabina,

    Con la presente ti informo che ieri sera ho conosciuto un giovane avvocato, il quale mi ha detto che da come gli ho esposto i fatti che sono riportati sul tuo website, ci sono dunque tutti gli elementi per fare una querela per le calunnie che ricevi, sempre se desideri procedere in qualche modo.

    Ti dico ciò solo per informarti, nulla di più.

    saluti,

    Paolo Del Bene

  24. errore di battitura: se si assesterenno le cose,

    se il terremoto si assesterà le case dovranno esser restituite, (avendo cancellato e poi editato nuovamente, non ho controllato quanto avevo scritto, così è uscito fuori un pezzo di testo senza capo ne coda).

  25. Ho apprezzato molto il commento di Vittorio, nessuno di voi pensa realmente ad informarvi suoi fatti, lo dice la stessa Guzzanti che non ha potuto prendere il posto perchè l’affitto è troppo alto, quindi è meglio lasciarlo sfitto, della serie o il posto è mio o di nessun altro!!! Tanto ormai l’Italia è in mano ai prepotenti che pensano ad occupare spazi PRIVATI! A nessuno importa che ci sono persone che magari hanno investito dei risparmi per poter avviare un’attività LECITA ed AUTORIZZATA! Forse gli abitanti dovrebbere indignarsi più per la vendita di alcol a bassissimo costo che permette a chiunque di ubriacarsi spendendo pochissimo, piuttosto di un casinò (peraltro ce ne sono tantissimi e frequentati da persone normalissime) che darebbe lavoro a parecchie persone, e visto la penuria di lavoro può solo che essere un fatto positivo, comunque ripeto non vedo chi da il diritto a queste persone di decidere come altri devono spendere i propri soldi, se è vero che la Guzzanti non deve rendere conto a nessuno di come spende i propri soldi dovrebbe essere vero anche il contrario (mi riferisco al commento di paolo del bene).

  26. Francesco

    – non vedo chi da il diritto a queste persone di decidere come altri devono spendere i propri soldi, se è vero che la Guzzanti non deve rendere conto a nessuno di come spende i propri soldi dovrebbe essere vero anche il contrario (mi riferisco al commento di paolo del bene). –

    appunto.
    Però, insomma, ohiboh, la miss % extra large …può! Comuqnue e quantunque.
    Lei….può! E tutte le formichine intorno, possono.
    E solo loro possono, attenzione!

    ridicoli

  27. Vorrei chiarire che il mio non è un attacco alla Guzzanti, anche perché non essendo informato dei fatti non posso avere un’idea chiara, ma il pensiero che in Italia non sia tutelata neanché la proprietà privata mi fa veramente preoccupare! Gli atti di forza e di prepotenza come questi non sono da paese civile

  28. Recensione a: Draquila. L’Italia che trema dvd film ( 12/10/2010 )

    Un bellisssimo documentario, così come tutte le altre cose che ha sempre fatto. Ho iniziato a seguire i suoi documentari da RAI^OT per passare poi a Viva Zapatero, Le Ragioni dell’Aragosta ed infine Draquila L’Italia che TREMA. I documentari seguiti al cinema sono: Le Ragioni dell’Aragosta e Draquila L’Italia che TREMA al cinema Greenwich (Testaccio) di Roma era pieno di gente che ha seguito con piacere entrambi i films e quando hanno visto il nano catamrato, lo hanno fischiato. Paolo Del Bene

    http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/dvd_film/regista-sabina_guzzanti/ean-8032807034959/draquila_l_italia_che_trema_.htm

    p.s: piacere di averti rivisto ieri sera Sabina

  29. Cara Sabina,

    Lunedi prossimo ci sara’ la proiezione del film “I soliti Ignoti” di Mario Monicelli, apprendo solo ora che il Regista, si suicidato, non avendo la televisione, non sapevo nulla di cio’. Dal momento che il Regista Mario Monicelli e’ morto, credo che sarebbe opportuno, invitare al Cinema Palazzo coloro che lo hanno conosciuto ed i Suoi parenti.

    Saluti,

    Paolo

  30. Cara Sabina ho visto i vide odi Tony Troja, rido per non piangere dell’attuale situazione italiana, a questo punto ti dico: perchè non lo rendi partecipe dei tuoi futuri spettacoli per le canzoni che ha fatto su tutta la classe politica italiana ?

  31. Cara Sabina, il paese va a rotoli per colpa di tutti gli italiani, ma è giusto secondo te appropriarsi di una struttura che qualcuno si è impegnato a pagare e soprattutto per la quale la proprietà non ha alcun legame affettivo e quindi lo ha dato in gestione (penso)per necessità economiche. Io ho solo letto la storia, ma mi vengono i brividi nel pensare che qualcuno si possa appropriare di una cosa mia solo per un ideale giusto o sbagliato che sia. Mi viene da pensare: perchè gli occupanti attuali non si sono tirati su le maniche prima, facendo per esempio una cordata economica(io gli avrei dato il mio contributo) per prendere in affitto la sala e provare a fare qualcosa di serio invece di fare questi gesti eclatanti buoni solo ad impietosire un ristretto pubblico, sembra che non vedano l’ora che qualcuno prenda un rudere qualsiasi e ci possa lucrare sopra per ergersi a paladini della cultura.
    Baci

  32. Cara Sabina,

    Con la presente ti comunico che ho inviato differenti infomrazioni sul sottoscritto allo staff, che sono esclusivamente per te.

    spero che tutto proceda nel migliore dei modi e spero che ci sia la possibilita’ di rivedersi, assistendo a qualche tuo spettacolo.

    un saluto

    paolo del bene

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here