Home Come ne venimmo fuori tour I mafiosi ragionano come i ricchi, tale e quale

I mafiosi ragionano come i ricchi, tale e quale

CONDIVIDI

BUONGIORNO!

Sono qui che lavoro al nuovo spettacolo. Tema: il NEOLIBERISMO.
Sembra una parolaccia. Deve essere impronunciabile. Nessuno deve conoscere il nome dell’odeologia dominante. Non dobbiamo avere il sospetto di vivere in un regime totalitario. Dobbiamo pensare che le ideologia siano morte.

Che c’entra con ‪#‎LaTrattativa‬ Stato-Mafia?

C’entra c’entra… Infatti continueremo a farlo girare assieme al nuovo spettacolo. A proposito il titolo è: COME NE VENIMMO FUORI.

SHOCK ECONOMY di Naomi Klein è un saggio fondamentale. Spiega che questa ideologia neoliberista non si è affermata per scelta, nè tantomeno per necessità.
Si è affermata con la violenza.
Questi dictat economici infatti, non hanno speranza di essere accettati se non a seguito di un TRAUMA.

In Italia il neoliberismo arriva con le stragi del 92 e 93. Il Berlusconismo cambierà il volto di questo paese e cercherà di mettere in pratica il piano neoliberale, anche se non proprio alla tedesca e infatti dai tedeschi verrà fatto fuori.

Di questo e molto altro parla il nuovo spettacolo. Intanto OGGI ‪#‎LaTrattativaContinua‬ qui:
(per tutte le info su proiezioni e indagini seguiteci nel gruppo #LaTrattativaContinua)

ABISSOLA proiezione N. 695

BUONGIORNO!Sono qui che lavoro al nuovo spettacolo. Tema: il NEOLIBERISMO. Sembra una parolaccia. Deve essere impronunciabile. Nessuno deve conoscere il nome dell'odeologia dominante. Non dobbiamo avere il sospetto di vivere in un regime totalitario. Dobbiamo pensare che le ideologia siano morte.Che c'entra con #LaTrattativa Stato-Mafia?C'entra c'entra… Infatti continueremo a farlo girare assieme al nuovo spettacolo. A proposito il titolo è: COME NE VENIMMO FUORI.SHOCK ECONOMY di Naomi Klein è un saggio fondamentale. Spiega che questa ideologia neoliberista non si è affermata per scelta, nè tantomeno per necessità. Si è affermata con la violenza.Questi dictat economici infatti, non hanno speranza di essere accettati se non a seguito di un TRAUMA.In Italia il neoliberismo arriva con le stragi del 92 e 93. Il Berlusconismo cambierà il volto di questo paese e cercherà di mettere in pratica il piano neoliberale, anche se non proprio alla tedesca e infatti dai tedeschi verrà fatto fuori.Di questo e molto altro parla il nuovo spettacolo. Intanto OGGI #LaTrattativaContinua qui: (per tutte le info su proiezioni e indagini seguiteci nel gruppo #LaTrattativaContinua)26Parco Enza – Montecchio EmiliaOre21:00A seguire incontro con Sabina Guzzantihttp://www.comune.montecchio-emilia.re.it/Sezione.jsp?titolo=ESTATE%20MONTECCHIESE:%20IL%20PROGRAMMA%20COMPLETO&idSezione=1637

Posted by Sabina Guzzanti on Mercoledì 26 agosto 2015

Commenta questo post

13 Commenti

  1. Quel libro forse continuerà a sconvolgermi nei secoli dei secoli. E credo che la regola di infliggere alla gente shock sempre più grandi,in questo periodo in Italia stia raggiungendo la vetta.
    Ah,parlerai anche del TTIP nel tuo spettacolo?

  2. Uno dei problemi grossi secondo me è che il neoliberismo oltre che un’ideologia subdola, è la copertura legalizzata di uno stato di guerra i cui veri attori agiscono di nascosto.

    Lo chiamiamo neoliberismo per cercare di analizzare e dare un senso a movimenti e forme che questa guerra assume. L’economia o “la politica” è puro strumento della lotta che le grosse corporation e gruppi di interesse nascosti, giocano per il loro dominio.
    Invocare semplicemente più democrazia o più giustizia o più nazione ecc… non è sufficiente. I problemi sono più di una semplice “carenza”. E’ in atto la scomparsa di diritti umani acquisiti, accompagnata dalla scomparsa dell’ambiente naturale. Entrambi esseri umani e risorse naturali siamo strumenti e armi di qualcuno o qualcosa che non conosciamo nemmeno bene. Questa guerra ha già vinto sui nostri valori e ideali migliori, così come li abbiamo pensati finora.

    La presenza esclusiva di partiti che agiscono soltanto all’interno di una singola nazione o al massimo federazione e che avvallano l’unico obiettivo economico della crescita dei consumi, sono il segno che l’incapacità organizzativa di noi singoli, è quasi totale.
    ____

    … grazie Sab… il tuo blog continua ad essere uno dei pochi che invita a leggere e scrivere

  3. forse mi sbaglio ma a me sembra che una delle ragioni per cui questi orrori antidemocratici continuano a passare sia perché la maggior parte della gente non riesce a riconoscere, ad esempio, il fascismo se questo non si presenta con l’uniforme, il passo dell’oca e i carri armati

    p.s. ti seguo dai tempi di avanzi ed è sempre bello e interessante leggerti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here