Home Politica Lilli Gruber intervista Berdini, assessore all’urbanistica (M5S Roma)

Lilli Gruber intervista Berdini, assessore all’urbanistica (M5S Roma)

CONDIVIDI

Berdini (giunta Raggi) ospite della Gruber, il cannibalismo della Casta

berdini m5s roma

Ieri dalla Gruber, 4 giornalisti hanno spolpato l’assessore all’urbanistica della Raggi, Berdini. Lui era piuttosto inadeguato, non è il tipo che funziona in Tv e mi pare che purtroppo sia anche il tipo che si fida di chi ha davanti. Sembrava un sabba, un rito di cannibalismo con un vecchietto nel pentolone che cercava di sorridere come a dire: “andiamo signori, la mia carne è troppo dura, non vedete come sono spennacchiato?”
Tra le domande più scorrette segnalo quella di Paolo Mieli che verso la fine fa: “quindi allora fateci capire, quanti soldi vi dovremmo dare tenendo conto che c’è da salvare Monte dei Paschi e Mediaset?”

L’assessore ha risposto 4/5 miliardi. Non ha avuto la presenza di spirito di precisare che chiunque avesse vinto a Roma avrebbe avuto bisogno di quei soldi per far fronte a emergenze varie una più grave dell’altra. Né nessun altro lo ha fatto presente. Hanno fatto tutti delle faccette come dire: “ahah adesso chiedono pure 5 miliardi, ma guarda tu”.

Intanto Formigoni non si dimette, Lotti indagato corre a vedere di che si tratta e fa notizia pure la minaccia di morte su internet al figlio di Poletti.

Un’altra giornata che finisce con la casta vs il popolo che perde 4 a zero. Ah se solo capissimo che non ci manca niente…

Attentatore di Berlino. Come è andata?

E’ da mezz’ora che sento la conferenza stampa sulla cattura dell’attentatore di Berlino. Il poliziotto intervistato continua a dare sempre la stessa risposta: “abbiamo avuto culo”. Quel tipo di fortuna che hanno a volte le persone brave e coraggiose. Una verità molto scomoda a casa nostra.

Commenta questo post

5 Commenti

  1. ahaha, si lo hanno scannato poraccio, però si capiva lo facevano anche in sostituzione della Raggi… in sostituzione di una voce politica che da Roma e dai 5 stelle non perviene…

    Quando lui ha detto che i 5 stelle hanno una “visione doppia” rispetto all’essere di sinistra o di destra ha rivelato un’analisi un po’ esile…

    Che i 5 stelle continuino a rimpiere il vuoto di una visione politica della società con slogan qualunquisti sull’onestà e sulla casta è qualcosa di avvilente e che al lungo andare stufa

  2. Che poi ci vogliamo prendere in giro? La Raggi lo sapeva benissimo chi fosse Marra. La Raggi ha fatto esperienza proprio in questo ambiente di collusioni e intrallazzi.
    Ci siamo (vi siete) fatti fregare da un simbolo, la Raggi era la persona sbagliata, voluta da un ex marito per amore, come estremo tentatio di salvare un matrimonio rotto, conoscendo la voglia matta della moglie di voler scalare le posizioni sociali.
    Una grande fregatura.

  3. A questo punto dirò una bestemmia, meglio la Meloni. Almeno dopo se avesse fatto cazzate similRaggi la si poteva mandare affanculo senza rimorsi e con più soddisfazione.

Rispondi a fabio Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here