Home Politica Vendola e D’alema – Grazie dei fior (di comments…)

Vendola e D’alema – Grazie dei fior (di comments…)

CONDIVIDI
D'alema e Vendola

Grazie per tutti questi commenti. li ho letti quasi tutti. A molte domande ho già risposto nell’articolo. capisco che non sia breve ma leggendolo attentamente si capisce tutto.

Sono tornata dalle prove ho acceso la tv per rilassarmi. Non c’è proprio niente! Ma proprio niente!

Blob al solito è l’unico rifugio, ho visto la gruber che parlava di non so quale sondaggio secondo cui delle diciottenni avrebbero fantasie sessuali su vespa. Cos’era la parte finale della bibbia? L’apocalisse?

A questo proposito domani metto un bel video con la parodia dei vip che leggono la bibbia. l’avevo scritto per lo spettacolo ma è un peccato non pubblicarlo ora che è fresco.

Abbiamo ricevuto il video di Chiupilo per l’outing civile però ci sono affermazioni un po’ generiche senza il sostegno di prove che lo inguaierebbero. io taglierei qualche pezzettino per la sua incolumità. non riguarda le affermazioni più forti e precise quelle possono restare.

In generale però ricordo che l’outing civile deve riguardare fatti che vivete in prima persona e che potete testimoniare, non giudizi su soggetti lontani.

Le prove procedono bene. Una mia amica mi ha raccontato di un comizio di D’alema e Vendola a Bari davanti a un 400 persone.

Dice di essere stato negli Stati Uniti e che questa grande crisi non deve farci mettere in discussione il liberismo a cui non c’è alternativa. (qualsiasi modello sposi D’alema viene sempre presentato come o mangi sta minestra… ecc) dice questa crisi ci deve far capire che la politica ha un ruolo importante che sarebbe quello di finanziare i ricconi quando per ingordigia e corruzione mandano tutto all’aria.

Un discorso corporativo al solito in difesa della sua categoria.

Dice negli anni 30 in America lo stato ha sovvenzionato i capitalisti in crisi mentre l’italia ha risposto col fascismo.

Perché ora con cosa stiamo rispondendo nel nostro paese? E grazie a chi ci ritroviamo in un regime?

Né lui né Vendola si spiegavano perché non ci fosse gente né perché non ci fossero elettori. Se lo chiedevano ma non se lo spiegavano. Diciamo.

Mentre a sentire il sunto della mia amica e in generale il motivo a tutti noi appare così chiaro…

Se proprio non se lo spiegano perché non ce lo chiedono? Glie lo diremmo no? Francamente diciamo…

Commenta questo post

176 Commenti

  1. ciao Sabina,in effetti si è discusso molto in questo spazio. ovviamente si è discusso anche a vanvera,come sempre capita quando tutti possono(giustamente) esprimere le proprie opinioni(vedi Disgustato e Littorio). Spero che anche da questi comments tu possa trovare spunto per i tuoi testi.
    Un abbraccio

  2. Cara Sabina,sono appena tornata a casa da un giro in libreria,dove ho visto il dvd dell’aragosta,nel cofanetto,e l’ho subito comperato! Avevo già visto il film al cinema,ma ritengo che gli artisti vadano sostenuti ulteriormente comprando,quando possibile,il frutto del loro lavoro.detto questo,credo che d’alema e vendola non abbiano al solito capito un tubo…o meglio….fanno finta di non capire secondo me…perchè hanno capito che il loro elettorato non è disposto ad essere preso in giro come quello berlusconiano (vedi risultati elezioni),solo che vogliono propinare ancora la solita minestra riscaldata dell’antiberlusconismo e vivere di quello…purtroppo questo non basta perchè il nano possiede i mezzi per distorcere la realtà e far credere alla gente che lui fa miracoli…e questi mezzi “qualcuno” glieli ha lasciati comprare…siamo nel regime assoluto soprattutto per colpa di gente come d’alema & co… come diceva un giornalista dell’Economist, Berlusconi è una creatura dell’opposizione…senza questa opposizione non esisterebbe….

  3. Ciao Sabina! Prego dei fior, ci mancherebbe. Se ti scrivo una mail all’indirizo dei contatti, ho speranza che qualcuno la legga? In bocca al lupo per il tuo lavoro!

  4. Bentrovata Sabina, vado al sodo. E’ chiaro ormai che le illuminate menti di topogigio e pouff-pouff dalemone avendo fatto tabula rasa “delle loro origini”(in maniera acritica e verticistica) sono ad un punto di non ritorno…ed il loro procedere in avanti è, oltrechè impacciato dalla loro “condizione intellettuale di ex funzionari di partito (sigh!) costellato di interrogativi a cui davano risposte menti come amendola, ingrao,berlinguer,solo per citarne alcuni senza ricordare altre menti come pasolini, sciascia,interrogativi che se avviati ad analisi e risoluzione vedrebbe loro stessi out. In soldoni, può il “nulla” ragionare del” nulla” se non si riparte dai “fondamentali” che tanto va di moda dire?.Loro stessi hanno paura della “piazza” perchè non sanno più “dove é”..prendi esempio da oggi in merito alle manifestazioni…….fuori dal palazzo c’è un’altra “umanità…e non è la loro…..per questo la tua “posta in gioco” e quella di persone come te,pubbliche, fa “paura”! Andare avanti e doveroso,ognuno con i propri mezzi. Un abbraccio e in culo alla balena…!

  5. Bentornata,
    che fatica e che dispendio d’energie il dialogo e il confronto (anche se virtuale) senza aver la tentazione di scadere nell’insulto e nel ridicolo…prima di esprimere un concetto bisogna contare fino a cento ed alcune volte non è proprio possibile…noi ti siamo vicini durante questo percorso,siamo compagni di cammino, cerchiamo di fare sempre del nostro meglio,un passo avanti sempre un passo avanti.
    Buon riposo

  6. io invece nell’insulto son scaduto…però sarebbero da ringraziare, in fondo, questi reazionari! hanno fatto nascere ( o rinascere) un po’ di voglie antagoniste!

  7. “abbiamo ricevuto il video di cchiupilo per l’outing civile però ci sono affermazioni un po’ generiche senza il sostegno di prove che lo inguaierebbero. io taglierei qualche pezzettino per la sua incolumità non riguarda le affermazioni più forti e precise quelle possono restare.”……..Sabina non so a quali affermazioni generiche ti riferisci, avendo 49 anni quelle cose le ho vissute in prima persona ,infatti oltre a non averne le capacità non sono andato a braccio proprio per non rischiare di debordare emotivamente visto i ricordi ancora vivi!Forse ti riferisci ai nomi che ho fatto?Bhe! voi siete piu’ esperti di me in queste sottigliezze mediatiche,quindi lascio a voi la decisione ovviamente, per me non mi preoccupo ma capisco che alcune cose potrebbero rivolgersi anche contro di voi..quindi credo sia giusto che facciate ciò che è piu consono…. ciaoo

  8. CIao sabi…non vedo l’ora di vederti a dicembre a milano….mi sono affrettata a prendere i biglietti (ce li ho già da agosto)….ma non ho trovato posto nelle prime 10 file (riguarda la ticket one?)…domani manderò un paio di video riguardo alla manifestazione contro la riforma gelmini,,,va bene come OUTING? io penso di sì

    IL MINIMO CHE POSSIAMO FARE È SOSTENERTI CON I NOSTRI MESSAGGI,…ma purtroppo ci limitiamo a questo…io ho cercato di parlare il più possibile in giro di te e la tua iniziativa…mi spiace sinceramente che tu debba lottare per far capire alla gente la situazione REALE di questo paese e venire PUNITA cosi’ severamente e insultata da dei balordi incoscenti…

    ti stimo profondamente e ammiro la tua grinta e il modo positivo con cui affronti tutto questo e ciò da’ grinta anche a me,,,grazie ai tuoi contributi sono diventata più CONSAPEVOLE! sei un MODELLO per tutte le ragazze!!! :)))

  9. diciamo che in effetti stasera non c’è un cacchio in tv… forza sabina!
    D’Alema? Ah, si quello iscritto all’opus dei!
    Vendola? Ah si il frocetto che dice che a parlare male del Papa si fa male e che l’aniclericalismo è una cosa nociva; quello che bacia gli anelli papali e poi te lo ritrovi nei gay pride accanto ad uno che grida: il Papa è un razzista!
    Gente… dalla doppia faccia. Meglio non votare che votare certa gente.

  10. Ciao sabina,sono paolo,carabiniere,sono con te senza dubbio.Solo a pensare alla carfagna ministro..vabbe’ lascio perdere perche’ non avrei denaro per difendermi in una causa contro cotanta potenza di fuoco.Per spiegare in che situazione siamo finiti,cito spesso quell’imitazione di rutelli fatta da tuo fratello nel 2001,dove implora il futuro vincente berlusconi di ricordarsi degli amici dell’opposizione che gli hanno servito la vittoria su un piatto d’argento ( e non solo nel 2001 pare..)Insomma siamo messi male ma l’importante che dal tg1 ad Italiaunoooo si parli di ogni scemenza possibile ed immaginabile (salone nautico di genova con barche per nababbi quando la gente nelle citta’ rovista nei cassonetti…)E’ l’italia che 14 milioni di nostri concittadini hanno voluto.Per la serie facciamoci del male spero che il governo-bagaglino duri fino alla scadenza,non ci dovranno essere scuse o paraventi per nessuno.Un abbraccio.

  11. sabina lo so forse il mio outing non ha proprio i canoni dello stesso,cioè una cosa che mi è successa e che io racconto in questo forse ho sbagliato.Ti ho detto se ritieni che sia meglio fare i taglietti falli no problem, mi affido a te sei tu l’esperta ok?..facciamo cosi! Piu in la ti mando un video con l’intervista a un consigliere comunale di RComunista cosi saremo piu mirati e meno generici, lui è disposto ho gia parlato! connessione permettendo

  12. Ciao Sabina,

    bentornata sul blog tra una prova e l’altra, è stato simpatico trovare anche noi tanti visitatori qui intorno in questi ultimi giorni, è il potere delle citazioni online per te dei maggiori giornali di parte.

    Sarà uno spasso vedere qui qualche brano del tuo spettacolo, quello delle “celebrità” che leggono l’Apocalisse e quanto altro. Non vedo l’ora!

    In bocca al lupo per tutto, ciao!

    Marco Giuno Bruto

  13. p.s 17 OTTOBRE manifestazione nazionale (STAVOLTA SIAMO TUTTI, studenti, docenti bidelli e personale) contro la “riforma” (chiamala riforma!quest’insulto immane al diritto allo studio e alla democrazia-mi astengo con fatica dal dire parolacce)…..

    come faccio a metterlo fra gli appuntamenti?….
    mi raccomando …NUMEROSISSIMI!!!
    P.S la gelmini è a milano lunedì 13(piazza Duca d’Aosta, sotto il Pirellone)..per una specie di incontro/assemblea sulle, state bene a sentire “racconti ed esperienze educative in lombardia”…noi studenti le rovineremo lo show!!!! GELMINI, LA SCUOLA TI HA BOCCIATAAA!!!!!!!!!!!!!!

    piazza Duca d’Aosta, sotto il Pirellone,
    lunedì 13 ottobre dalle 9:00 per dire BASTA! BASTA sputare in faccia alla scuola pubblica!!!!!!!!!

  14. Se D’Alema e Vendola ti fanno saltare la mosca al naso allora non puoi perderti le dichiarazioni del senatore PD Enrico Morando(un pezzo da 90) al Giornale 10/10/08. Titolo dell’intervista:<>(Articolo di L.Cesaretti, si può trovare comodamente il pdf sul sito della Rassegna stampa della Camera dei deputati). Non è uno scherzo e non credere che il titolo sia così infedele rispetto al contenuto dell’articolo.Purtroppo.Buona lettura…si fa per dire.Mi piacerebbe sapere la tua opinione in proposito.
    Auguri per lo spettacolo.

  15. è tardi , sono stanco , ma il disgusto per questa italietta di merda mi ha costretto a collegarmi al sito per respirare una boccata di aria buona. almeno domani potrò farmi due sane risate con il tuo video, immagino. saluti combattiva sabina

  16. da leggere dala prima riga fino all’ultima.

    qui ci vuole un po di fantasia ed immaginazione. provo a scrivere il suono di una sirena che annuncia un raid aereo.

    ueeeeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ueeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    immaginata?

    ora vi e’ una pausa di 5 minuti.

    immaginata?

    pausa.

    poi una voce tutta tremolante viene fuori e dice:

    “non avvicinatevi alla Carfagna che gli sta’ per cascare la bomba”.

    pausa

    tutti in coperta

    tenete le orecchie belle aperte che sentirete il “booommmmmm”

  17. sabina vai avanti cosi, ma perchè più passa il tempo e più aumenta la sensazione sgradevole che i vostri sforzi (travaglio, grillo, martinelli ecc…) non servano a niente ? Quando non ci sarà più berlusconi ci sarà comunque il berlusconismo che ormai è un tratto incontrovertibile della nostrà società. E’ difficile essere ottimisti quando una ministra (e di esempi se ne potrebbero fare moltissimi) ha la possibilità di confezionarsi un programma (?) su misura per difendere uno status palesemente immeritato proprio perchè ha bisogno del salottino vacuo del suo padrone per affermarne la legittimità. Io ero scandalizzato della sua nomina anche prima di sapere delle intercettazioni e relative fellatio ed è quindi evidente che il vero problema è un altro, cioè la sua (in)competenza, il suo curriculum inesistente.

  18. sto guardando gli extra dell’aragosta,in particolare la tua spiegazione,Sabina, della ripresa del pianto di Cinzia Leone. Molto bello questo concetto dell’etica della ripresa,del rispetto espresso anche della telecamera per il dolore di una persona…mi ricorda il capitolo dei Promessi Sposi in cui Manzoni descrive la madre che pone il corpicino morto della figlia sul carro…il tono solenne,il rispetto attraverso la distanza… meraviglioso,sul serio. complimenti!

  19. Quindi d’Alema non sa che il fascismo c’ era già dal 22? Poi almeno Mussolini dopo la crisi del 29 inventò il TFR, un cuscino contro la disoccupazione prelevato alle aziende. Ora si parla di rifocillare di liquidità pubblica le banche che si sono trastullate con la finanza dei prodotti “strutturati” mandando in vacca tutto.
    Si sta peggio di quando si stava peggio!!!

  20. L’Italia è sempre stato un paese di merda. se no perchè è nato il fascismo 80′ anni fa? un paese sempre stato debole e incapace di governare. eppur eil nsotro paese è bellissimo, è stato bellisismo nel passato, ricoc di storia di grandi popoli. Recuperiamolo perchè siamo diventati lo zimbello nn solo d’europa ma del mondo intero. Se non ci sei tu ad aprire gli occhi agli italiani come Grillo e gli altri saremmo stati soli..ciao sabi sono contenta che finalmente qualcuno protesta contro qst schifo e sapendo che 6 una donna sono contentisisma perchè mi sento rappresentata, or aho un ideale di donna forte coraggiosa e intelligente e non quelle sciaquette che propongono in parlamento

    vado a nanna.
    W saby

  21. sono di agrigento e sono appena stato in giro a cercare di mettere la firma contro il lodo alfano (fatelo anche voi, in attesa di un mondo migliore), e poi per spirito di partecipazione, vista la semivuotezza dei banchetti anche se molta gente mi dicevano, ha firmato, mi sono messo la spilletta e l’adesivo -avevo una maglietta completamente bianca e potevo essere scambiato per panettiere-, e mi sono imprvvisato italiadeivalorista che proponeva ai suoi concittadini di fermare firmando, una legge oscena emanata a nome di un altro concittadino tra l’altro, che scambia l’articolo tre per un optional facoltativo per quattro supereroi.
    ovviamente di risposte assurde (calcolate che c’era anche il sindaco ex italia dei valori ex sinistra e ora finalmente convertitosi a destra e quindi non ha firmato) ne ho ricevute come se piovesse.
    ma dell’agrigentino possiamo notare soprattutto che per toglierti dai coglioni ti dice che già ha firmato, che berlusconi lui non lo vota, che a votarlo sono i topi dei seggi elettorali….

    sono 2 i passanti che mi hanno stupito con le loro risposte: uno della giunta del sindaco (che erano la per qualcosa come aiuti contro la leucemia) che mi ha risposto “ho la mano legata” e un altro che era favorevole alla legge al Fanano a cui risposi che così la legge era uguale per tutti meno 4 persone e che mi rispose indicandosi compiaciuto 5.

    finito il banchetto mi tolsi la spilletta ed eccomi quà.

  22. Cara Sabina,
    come ogni “normale cittadino” sono terrorizzato dalle incomprensibili e complicatissime procedure giudiziarie, ma sono curioso di sapere come va a finire la “citazione in giudizio” e in cosa differisca dalla semplice “querela”…

    La prima impressione “a caldo” è che sia l’ennesima sparata di un governo basato su spot e proclami – come ogni regime anche il berluskonismo si fonda sull’apparire “di facciata” e sul controllo dell’informazione, dunque sanno benissimo che tra l’annuncio (amplificato e strombazzato da tutte le reti unificate del nano) della “citazione in giudizio” ed il giudizio vero e proprio ci passeranno anni… nel frattempo hanno a disposizione tutti gli strumenti per condannarti o graziarti.

    Se vivessimo in un’autentica democrazia (ma non dico l’utopia, dico appena il sistema yankee dove l’equilibrio dei poteri fa sì che la stampa sia libera o almeno non sia interamente supina e succube come da noi) sarebbe interessante giungere ad un processo.
    Sarebbe interessante capire come viene formulata l’imputazione…
    Sarebbe interessante capire da una stampa libera come sono andati i fatti e cosa si sta perseguendo…
    E se vivessimo in questa autentica democrazia ne conseguirebbe un processo all’intero governo…

    Ma non siamo una civiltà evoluta, al contrario dei paesi anglosassoni di tradizione protestante noi abbiamo in seno il cancro del vaticano ed il conseguente istupidimento, ammansimento e ottundimento del gregge acefalo… Pertanto in Italia le premesse storiche fanno sì che sia una “repubblica delle banane”…
    A suo tempo l’armatore Lauro comprava il voto dei napoletani mandando loro un Kg di pasta; il popolo pensava «che brava persona… che gesto di buon cuore» e lo votava.
    Oggi si vendono la dignità per molto di meno, sono nati servi, la televisione del nano li ha “asserviti” precocemente, li ha resi vacui consumatori di inutilità, eccolo qua: il popolo delle libertà… cattolico come la carfagna, superstizioso e credulone sogna che padre pio lo farà vincere alla lotteria e berluskoni farà il ponte sullo stretto e libererà dalle tasse i cittadini… E così via.

    Oppure esiste da qualche parte, magari frange sparse, gruppi sparuti, di persone “normali”?
    C’è una parte della popolazione che sia rimasta immune o meno condizionata dagli spot della propaganda del nano guitto piazzista imbonitore?
    C’è una larga parte degli italiani convinti che berluskoni sia un farabutto e una canaglia con nessun senso della democrazia e dello stato?

    Se esiste un’opposizione a questo regime l’unica azione possibile è di disobbedienza civile di massa – con l’obiettivo di ribaltare l’accusa e di riflesso citare in giudizio l’intero governo del nano. Appellarsi al capo dello Stato (in primis, seguendo l’ordine gerarchico) poi all’Alta Corte Europea.
    Lo so che è praticamente impossibile… o difficilissimo… Però bisognerebbe farne un caso “internazionale”.
    Insomma bisogna ribellarsi, in qualche modo bisogna farle esplodere le contraddizioni assurde di questo regime del nano.

    Ricordando che la resistenza dovremo farla da soli, non verrà a liberarci né l’America né l’Armata Rossa…
    E non so se avremmo abbastanza canzoni…
    Ci vorrebbe We Shall Overcome… forse Blowin’ in the Wind… o chissà? la “Machine Gun” di Jimi Hendrix? Mah?
    Fammi sapere.
    Un abbraccio
    Maleficus

  23. un sorriso a tutti ,
    e due cose mi viene da scrivere subito , e sono politiche :

    la crisi del ’29 è stata in sostanza il furto più grande della storia , la bolla speculativa esisteva ed era stata controllata da lobby che facevano
    capo a cinque banchieri che avevano il potere completo sul mercato , c’erano tanti zeri fasulli ma di contro ce n’erano tanti veri ed
    improvvisamente scomparsi , per investirli dove ? per farci cosa ? non si sa.
    di sicuro c’e’ che oggi ancora una volta un capitale ingente di denaro vero è sparito , dove ? tutto per farci le vacanze che non potevamo permetterci ? veramente i banchieri hanno prestato i soldi ai barboni che non avevano una casa e quelli non potevano più tornarli ? è stato questo lo sbaglio del capitalista americano ? mmh …. , mh , mh …. , e gli europei che c’entrano ? ed il resto del pianeta ?
    Di sicuro c’e’ che questo forse verrà ricordato dalla storia come primo vero passo della globalizzazione. il duemila la nuova era globale ? bah … i nazionalismi cominciano ad essere superati , se non altro perchè tutte le nazioni ed i rispettivi governi cominciano a prendere le stesse decisioni , l’economia americana non è l’economia mondiale , ma rappresenta un partner importantissimo , se l’america sta male , ci sarà perlomeno un periodo di riassestamento per tutti quanti , e in sostanza questi assestamenti o riassestamenti significano quasi sempre grossi scossoni.

    per quanto riguarda Nicky Vendola , è un patetico post-stalinista neo-capitalista (un po’ come l’attuale cina per capirsi), ha cominciato il contro-tesseramento all’interno di rifondazione perchè i federati-autonomi insieme hanno preso più voti al congresso , fermando così la sua scalata al potere , dovrebbe forse tornare giù dalla poltrona ?

    si potrebbe tornare ad un nuovo fascismo perchè finiscono i soldi ? credo di si. credo che tanta gente potrebbe sfogare la rabbia di un paradiso finito senza mai capirne il perchè.

  24. E da oggi ci sono anch’io…che non ho la cultura politica di tutti voi, nè idee precise a riguardo.Non chiedetemi che ci sto a fare qui,vi prego ; mi sento intrappolata all’interno di un sistema opprimente, ho voglia di combatterci contro. Da sempre seguo Sabina e dalle sue parole ho imparato qualcosina…non ho appreso tutto non per limiti della Nostra- ci mancherebbe!- ma per lacune che evidentemente il mio percorso culturale attualmente presenta,almeno sotto l’aspetto prettamente politico. Convinta che l’odierna società sia incline a piegarsi alla casta dirigente, mi identifico in questa resistenza inneggiata nel blog…

    Spero che la mia presentazione concettualmente assia limitata non spinga Sabina a cacciarmi subito fuori…Bè sono giovinetta,giornalista provetta,cerco di leggere tanto ma fino all’altro ieri-vabbè,per modo di dire- la politica in sè la accantonavo,non la reputavo interessante….per poi svegliarmi, provare quell’improvvisa paura di diventare una marionetta mossa da chissà chi…

    Sono contro tutti gli -ismi, contro tutte le forme di discriminazione,contro la dittatura, contro il potere marcio e malcelato dei politici che si elevano a salvatori della patria.Ho seguito la vicenda riguardante la Carfagna, sono allibita da questa e da tante altre cose scandalose che stiamo subendo.In teoria non so nemmeno se questo è lo spazio giusto per presentarsi…sono un disastro,eh? che poi sò pure nottambula e non ho quasi speranza che qualcuno legga i miei messaggi in tempo reale…ora vado a dormire dai…

    ancora una cosa: vi prego, non dite che gli sforzi dei vari Guzzanti,Grillo, Travaglio…..forse non serviranno a niente ,servono già a qualcosa, stanno svegliando molta gente, stanno destando le coscienze, le memorie, la rabbia volta a cambiare il sistema…la rivoluzione copernicana dell’anima…

  25. Certo Sabina,l’angoscia non deve appartenerci proprio ora che stà per arrivare il bello e l’ismo più brutto,quello UNICO colpevole dei mali del mondo,quello dei dirttti,dei doveri e delle dignità negate stà finalmente andando “a fuocherelli”.(A “barcarolo” fallo tu il servo scemo!)
    Recitava un detto anarchico che “Una risata vi seppellirà”. Bene ,con te ci si sganascia di brutto,quindi…….
    Ciao
    Val

  26. Carissima SABINA DOBBIAMO mantenere duro con tutti questi fascistoni del potere e servi dei padroni.
    Un grande abbraccio .
    ciao.

  27. oggi italia uno manderà in onda BIMBA, E’ CLONATA UNA STELLA ; non so se sia mai stato trasmesso in tv, ma fortunatamente italia1 lo manderà in onda ad un orario accessibile a tutti: le 02.40 (non le 14…le 2 di notte)

    segnalazione per la redazione: continuo a non poter accedere al sito con firefox, ora sto utilizzando explorer. grazie

  28. Sabina sei molto coraggiosa, mi ricordi Giovanna d’Arco, o quasi paura…per te. Posso dirti che ulTimamente ho rivalutato tuo padre?Mi sembra che si stia ribellando e la cosa mi piace tantissimo.La situazione é proprio tragica, xchè non spediamo Baffetto sulla barca e Uolter nel loft?NON POSSIAMO SPERARE NEANCHE MOLTO NELLE NUOVE GENERAZIONI, sono allevati, purtroppo, a isla famosi e ballo debttanti….CIAO, BUONA STRADA (SALUTO SCOUT) PAI

  29. La base ed i politici…grande pezzo di Ficarra e Picone…e faceva riflettere… adesso i politici e la base…Ventola e D’Alema… ma le cause sono evidenti,sono loro che per convenienza fanno finta di non capire…e fanno pena…Flores d’Arcais su micromega istituisce un forum per la lista civica alle europee ed i primi 4 commenti sono …andateveli a leggere…poi mi dite…i politici con rare eccezioni son tutti bruciati ormai non gli crede più nessuno…le iene sulla carogna della società…banchettano…per quello che riguarda le diciottenni e vespa….broglavhahha…scusate il conato…quì a Livorno alcuni anni fà c’era ” Mario lo stoppone ” dava diecimila lire a chi gli caava sur petto,da ciò nomato lo stoppone,la stoppava di petto…( dio com’è brutto spiegà le battute ) questo per dire che tutti i gusti son gusti ma che quarcuno ci faccia dei sondaggi è veramente il massimo…o forse molto sottilmente volevano farci notare come chi fà parte del coro venga beatificato per aumentare la credibilità delle cazzate che dice…la seconda che hai detto.

  30. Ohhh my god! Sono tornato in Italia, dopo un lungo periodo di lavoro nell’est europeo.. e ho trovato un clima sconcertante, fulmini a ciel sereno, sento un’atmosfera di grande sfiducia e preoccupazione, non sono preoccupato, se devo essere onesto, che le cose vadano peggio di come stanno andando…
    … Ho lasciato l’Italia con le prime pagine dei giornali esaurite dalla situazione Alitalia, ma che fine ha fatto la questione Alitalia? Sono morti tutti i dipendenti? O sono scappati nell’isola che non c’è? Bà.. neanche un trafilettino.. incredibilmente finita? Sono sicuro che al momento opportuno ritornerà..
    …Ma adesso c’è la crisi dei mercati.. degli azionisti.. le borse a picco, le banche aiutate dagli stati????? NO!! Aiutiamo chi ruba, consoliamo cli investe senza sapere cosa fare del proprio denaro… mentre il mondo continua a essere sempre più povero a prescindere da tutto questo caos creato dai paesi ricchi che ancora una volta decidono per l’economia del mondo intero.. e poi ci incazziamo se nei paesi poveri non c’è la nostra egemonia culturale, economica e sociale.. ricordo a chi non sa… ai più giovani, che l’occidente ha già stravolto (culturale), saccheggiato (economia) e ucciso (sociale)..
    Oh.. piccolo sfogo domenicale… ecco.. adesso vado a giocare con la mia bimba e la sua fattoria degli animali….
    Saluti..
    Angelo

  31. Buon giorno a tutti, comunisti, froci, anarchici. nani, ballerine, clown, showgirls (in onore di Riotta), ubriaconi, scaricatori di porto etc.etc.etc.
    Qui si che mi sento a casa…

  32. Gentile Sabina Guzzanti,
    Le scrivo perché lo scorso 26 Settembre, sul quotidiano dell’Isola d’Ischia “Il Golfo” è uscito un virgolettato attribuito a lei che cito testualmente “SABINA GUZZANTI:<>”
    In relazione ad una parte del libro mani sporche edito da Chiare lettere e scritto anche da Travaglio in cui si faceva riferimento a Scaramella come un millantatore “Storia di un millantatore” (che può trovare sul mio blog all’indirizzo http://dambra.wordpress.com/2008/09/15/storia-di-un-millantatore/ )
    Il quotidiano “Il Golfo” ha prima pubblicato lo scorso 19 Settembre, (forse interessato dal fatto che Scaramella aveva svolto la funzione di Giudice al Tribunale di Ischia) uno stralcio del libro e poi dopo qualche giorno ha pubblicato il titolo che Le ho riportato prima: “SABINA GUZZANTI:<>” dove Lei e Travaglio venite entrambi qualificati come “cattocomunisti” e attaccati all’interno dell’articolo, farcito di colorite espressioni nei vostri confronti.
    Tutto ciò per prendere le distanze da quella parte di Mani Sporche pubblicata qualche giorno prima dallo stesso “Golfo” (e che evidentemente a qualcuno non è piaciuta…)
    Potrebbe cortesemente confermarmi se quella frase su Travaglio Lei l’ha detta veramente? (Non sono riuscito a trovarla altrove su internet).
    La ringrazio di una gentile risposta
    Cordiali Saluti
    Andrea D’Ambra

  33. Ciao Sabina e ciao a tutti quanti,
    cosa ne pensi di prendere in mano le redini della “ricerca scientifica e tecnologica italiana”?. Credo che sia la cosa più bistrattata che ci sia in Italia: finanziamenti infinitesimali, stipendi da fame, precarietà fino a 30 / 35 anni e a volte oltre, pochi concorsi e spesso “ad personam”. Per di più ogni volta che c’è aria di crisi (sempre, a quanto pare) i primi tagli riguardano la ricerca. Aggiungo che le proteste dei ricercatori sono poche, si ha paura di essere malvisti, di perdere anche quei pochi spiccioli che ti danno e, in fondo, gli scioperi dei ricercatori nell’immediato non fanno male a nessuno quindi siamo sempre inascoltati. Insomma: si parla sempre molto poco dei nostri problemi e quando se ne parla se ne parla una mezzoretta e finisce lì. Secondo me ci sarebbe bisogno di parlarne tutti i giorni, di fare apparire tutti i giorni in prima pagina di tutti i giornali la situazione della ricerca e dei ricercatori in Italia. Ok…lo so lo so…sono di parte e pecco di egocentrismo: talvolta credo che i miei problemi siano i più gravi del paese. No, forse non lo credo, ma è senz’altro un problema molto molto grave. Scusa se ti chiedo “aiuto” con tutti i cazzi che hai…però penso che se una persona di peso (culturale) cominciasse a parlarne piano piano….forse (o forse no) qualcosa cambierebbe.

    Marco

  34. Per quanto riguarda “Bimba” ho letto “Il diario di Sabna Guzz” e lì c’è un altro caso di censura pazzesco di cui ovviamente non si è saputo nulla, per fortuna che Sabina l’ha raccontato! A proposito: è stata una bellissima lettura!
    Un abbraccio

  35. Ciao Sabina, qualche mese fa ho aperto un blog, è alla buona, nulla di che; di recente ho inserito dei filmati che riguardano quel gran simpaticone di Sgarbi, l’ho soprannominato squacquerone, perchè da come si comporta metaforicamente, sembra proprio un formaggio molle, la sua acquosità è tale che tende ad assumere la forma dell’oggetto in cui è contenuto…

  36. Cara Sabina,
    probabilmente hai ragione. Ed effettivamente penso da tempo a “come uscire allo scoperto” e a fare uscire fuori un casino da prima pagina. Ma fondamentalmente ho paura, perlomeno per ora. Avevo anche già pensato all’outing civile ma allo stato attuale delle cose non me la sento. Spero che l’opportunità che mi offri dell’outing civile resti valida per il giorno in cui riuscirò ad avere un po’ più di coraggio, magari tra una settimana, un mese…sei mesi. Intanto cercherò il coraggio tra i miei colleghi e tra quegli amici che colleghi non lo sono più perché hanno preferito/dovuto cambiare mestiere. Forse un giorno toccherà pure a me.

    Un caro saluto

    Marco

  37. Eccolo qua… un anonimo e oscuro “Nell” – il “moderato” che paventa la minaccia del “terrorismo”!!!
    Come se il dissenso, la ribellione al regime del nano, dovesse automaticamente condurre alla “lotta armata” – Insomma questi “moderati” non sanno immaginare un’opposizione pacifica e appena sentono una protesta (legittima e democratica) vogliono mandare la celere con i manganelli e riportare l’ordine.

    È interessante la sequenza di banalità, non sense e purissime cazzate che questo tale ha messo assieme in poche righe.

    «Le persone sane costruiscono, non distruggono…» – beh, chi ha studiato Nietzsche sa che i “creatori” sono i Grandi Distruttori… A questo si può aggiungere che la critica, quanto più è costruttiva tanto più deve demolire, distruggere, radere al suolo. Non lasciare intatta una sola pietra della costruzione dell’impostura.

    Poi, ancora:
    «portare tanti giovani in una ideologia oscura…» – e invece non risulta proprio che Sabina Guzzanti faccia proselitismo settario di una non meglio precisata “ideologia oscura”.
    Sabina fa una satira di denuncia, fa satira autentica (non innocuo “sfottò”), è una artista autentica (artifex) che esprime se stessa e il suo punto di vista – che viene condiviso e apprezzato dai tanti suoi estimatori, e anche, ovviamente, aborrito e detestato dai detrattori, che la vorrebbero mettere a tacere, che mai più possa parlare male del papa e offendere l’immagine del duce di arcore o criticare le qualità di un ministro della repubblica.

    Insomma questo signore così “moderato” ed assennato ha fatto sua l’equazione: antiberluskonismo = comunismo.
    Ed è lo stesso berluskoni a denunciare “l’invidia sociale” che, a suo dire, anima l’opposizione… Insomma, la morta e sepolta “lotta di classe”. Facendo finta che la sua ricchezza sia legittima, il nano di arcore accusa i “comunisti” di invidiargli il successo e di ostacolarlo nella “libera iniziativa”.

    Ora, anche un conservatore di destra, purché onesto e dotato di senso civico, non può tollerare che il malandrino più astuto, la canaglia più spregiudicata, il ladro mafioso corrotto e corruttore, sia a capo del governo e amministri lo stato come fosse la sua azienda privata, facendosi le leggi a suo vantaggio e sfuggendo agli innumerevoli processi a suo carico.
    Montanelli era certamente uomo di destra, ma la sua onestà intellettuale lo portava ad aborrire questa destra che definiva “cialtrona”.
    E appunto cialtroni ignoranti e rozzi sono questi berluskones… i servi sciocchi che vogliono carpire un briciolo della potenza del nano… tentano di emulare il duce e sopravanzarlo in spregiudicatezza e corruzione. Sono stati precocemente indottrinati al “culto della merce” e al nichilismo della dottrina cattolica, pertanto concepiscono e vogliono un mondo di consumatori e schiavi con al vertice il grande imbonitore.

    Also Sprach Maleficus

    la differenza tra il “culto della personalità” dei

  38. Se lo dice il MOZZO IDIOTA DI IKARUS, allo c’è da credergli.
    E’ grazie a EBETI come lui ,che siamo con le deiezioni fin
    sopra i capelli.
    Ma quando è che va in qualche paese e ci RESTA?

  39. Ri-cara Sabina,

    ho preso una decisione: comincerò col raccogliere una documentazione (disponibile in rete solo dalle Università o comunque per gli abbonati) che dimostri la mia tesi: in talune Università (non tutte, per fortuna) i concorsi vengono vinti da “figli di/studenti di/amici di” e non da coloro che hanno il miglior curriculum e le più belle pubblicazioni. Voglio dimostrare come in molte università italiane le pubblicazioni di rilevanza scientifica siano davvero irrisorie e questo a causa di una selezione decennale di ricercatori scelti in base a criteri nepotistici e non al merito scientifico. Su questo posso trovare tutto il materiale necessario. Per quanto riguarda dati sull’occupazione, su stipendi ecc. avrei forse più difficoltà ad ottenerli ma so a chi chiedere aiuto. Intanto grazie…ti aggiornerò.

    Marco

  40. Si,concordo con Maleficus e ti voto pure io.
    Pure a un vero liberale di destra dovrebbero venire i vermi in pancia.
    Inoltre abbiamo un vero problema di democrazia e di capacità nel fare politica da parte della classe dirigente di ogni parte.
    Evidentemente il potere non li ha soltanto cambiati ma ,sembra, che si siano anche resi conto che serve loro creare le nuove leve a loro immagine e somiglianza, sicuri così di non perdere mai la cadrega(poltrona che dir si voglia).
    E’il trionfo del potere assoluto ….povero Macchiavelli , altro che meglio il potere a chi ha la pancia piena perchè ha già mangiato: questi non si stancano mai,mai,mai,mai…….

  41. Rispondendo al commento di Sabina, penso che a volte basti anche rifiutarsi di sottostare al sistema di raccomandazioni e clientelismo e non accettare compromessi. Se tutti i giovani rifiutano di accettare certe “logiche” le cose cambiano. Io penso che ognuno di noi sia responsabile del cambiamento e non sempre occorrano grandi gesti. A volte si paga un prezzo caro per queste scelte a livello sociale, ma il fatto di non “piegarsi” e di rispettare la propria integrita’ sono cose che non hanno prezzo…
    Basta che ognuno di noi abbia il coraggio di farlo… per poter cambiare veramente le cose! Ciao a tutti!

  42. Siamo tutti dei creduloni molto stupidi, tutto quello che sta capitando lo meritiamo alla grande. Lo meritiamo perchè siamo una razza che delega, anche quando ha la soluzione finale a portata di mano.

    Anche adesso, quando è chiaro che il sistema è fallito, noi siamo qui a chiedere e a sperare che chi ha gestito il potere in questi anni ora lo riformi e lo cambi a suo danno e a nostro vantaggio… siamo proprio delle pecore.

    Questo sistema va fatto fallire. E noi lo possiamo far fallire. Le banche si stano affannando a dire che il livello di liquidità è buono, che sono solde. Balle, balle e solo balle. Balle che servono a tenerci tranquilli e basta, poi loro scapperanno alle Cayman e noi resteremo qui a pagarne le conseguenze e a farci la guerra fra noi poveri cristi. Lo sapevatate che a livello planetario solo il 3% delle banconote esiste? Se poi contiamo che gran parte di queste banconote sono solo carta straccia immessa dalla Federal Reserve abbiamo la risposta alle menzogne che ci stanno dicendo. Ci stanno mentendo perchè se non fossimo sotto l’effetto di droghe psicotrope moderne quali TV, giornali ed anche internet, noi andremmo sicuramente subito a ritirare i soldi in banca facendo fallire il sistema a nostro vantaggio.

    Solo che noi, drogati del turbocapitalismo, abbiamo paura di perdere tutti questi “beni” che abbiamo avuto fino ad oggi, abbiamo paura a riformare il sistema. Di cosa avete paura? Andremo in giro in bici, respireremo aria buona, mangeremo la frutta di stagione, vivremo in città fatte a misura d’uomo e non a misura delle tasche di imprenditori del cemento. In parole povere vivremo più sani, più felici, e forse inizieremo a vivere inseguendo i nostri sogni, non quelli che ci vendono loro con i loro mezzi di propaganda.
    Ci sarà da combattere per tutto ciò, non basterà togliere i soldi dalle banche, ma l’occasione è troppo ghiotta. Non ce la possiamo lasciar sfuggire. Il tempo scarseggia e poi ci penseranno loro… e secondo me siamo meglio noi.

  43. Vespa ha la gestualità di Pulcinella … palesemente un buffone moderno…ci si può fare su uno studio di antropologia gestuale…

  44. ieri notte non riuscivo tanto a dormire e pensavo a come la gente che sostiene sabina e la sua satira potesse farsi sentire di più …e ho pensato di chiedere a voi (frequentatori del blog) e alla REDAZIONE di dedicare uno spazio fattO di interventi video per sostenere la guzzanti (e la gente che fa OUTING civile, anche materialmente in caso di problemi legali)…e farci sentire non solo con le parole ….

    che ne dite?….redazione-è possilile?

  45. Ok,
    per ora grazie, mi documenterò per bene e il prima possibile. Grazie anche per il contatto che mi fornisci.
    A presto,

    Marco (o Gino Fano o ginofano …come vuoi…)

  46. Ieri ho sentito due ragazzi argentini che se la ridevano: “non hanno capito un cazzo!” “eppure hanno avuto il laboratorio argentino sotto gli occhi!” “fiducia, tranquilllità, chiedono questo, come da noi ti ricordi?” “noi abbiamo un passo in più abbiamo capito mentre questi qui se la devono ancora passare grama!” “curare la crisi?!”.
    “ma te le vedi le mamme tedesche con le pentole a Berlino?” e via così. Sono andati avanti ed è stato molto salutare e divertente.

  47. Insomma la deprecabile cariatide BONDI ha stabilito l’esistente della cultura in Italia,

    nel quale non è compreso “L’internazionale della satira” ..non si può autoprodurre???

    Posso comprare una quota della produzione del film?

    se in mille mettiamo mille abbiamo messo un milione…

    rinuncio ad autoprodurmi “la resistibile ascesa di Arturo Ui” contro Berlusconi
    risparmio..e contribuisco…alla causa

  48. …beppino…la domenica gli psichiatri non lavorano….a parte quelli di turno della casa di cura dove probabilmente ti trovi ..stai tranqullo….andrà tutto bene..

  49. Sembra veramente che per qualcuno il vero problema siano le fellatio e non la mancanza di rispetto verso l’intelligenza – ormai solo supposta senza doppi sensi –

    degli italiani nella scelta di una persona come ministro che, nell’italietta indottrinata da anni di informazione spazzatura, politica spazzatura, spettacolo spazzatura

    spazzatura spazzatura, è il paradigma del nulla eretto a sistema, del velinismo esibito come merito, della furbizia spacciata per intelligenza, dell’insulto presentato

    come ragionamento, della menzogna sistematica confezionata da giornalismo cioè tutti quegli strumenti che hanno costituito il collante ideologico del padrone e

    dei suoi servi i quali, con supina disinvoltura, hanno messo il fiocco (e il lucchetto) sul pacco che nasconde l’imbarazzante contenuto: il vuoto

  50. @Arturo Zulawski

    ma la storia dei 2 argentini e’ vera o e’ una tua invenzione?
    nel primo caso, perche’ non fai un outing con questi 2 argentini?

  51. ciao Sabina,come vanno le prove? non vedo l’ora di divertirmi con il tuo nuovo spettacolo!!!certo però che ogni tanto qualche idiota lo attiri pure tu eh?…tra questi comments ce ne sono certi che sono proprio ridicoli!!

  52. Certo che anche la Gruber ora ci si mette a dire stronzate… ma perchè bisogna sentire ste stronzate? Io dico: ma un giornalista quando nel suo lavoro, come tutti i lavori, ha la facoltà di scegliere quello che deve fare e come farlo? Ma possibile che su tanti argomenti una giornalista seria! come la Gruber debba citare un sondaggio commissionato da chissa’ chi (berlusconi secondo me, poi se li scambiano a porta a porta), con tutti qli argomenti che ci sono? Della serie: anch’io posso fare televione e quindi il giornalista… mi escono tante di quelle stronzate al giorno dalla bocca… e pretendo che le sentano tutti.
    BAci a tutii.

  53. cara sabina, perchè grillo ti dimostra tanto livore? mi sono perso qualcosa? che la carfagna sia diventata ministro delle pari opportunità (sfregio alle donne) in così poco tempo e senza alcun merito è palese. che oriana fallaci negli ultimi tempi della sua vita abbia aizzato i sentimenti più biechi nei confronti del mondo islamico pure. scagliarsi anche con una certa “cattiveria” contro questi modelli ci può stare. chi conosce i fatti italiani non può amare cossiga, andreotti o berlusconi. alla clava usata da costoro nei mezzi d’informazione e nella vita reale possiamo rispondere con veemenza anche verbalmente violenta. questi uomini e donne di potere in futuro saranno osservati dagli storici come i peggiori artefici della vita politica italiana del periodo.
    ps: avete notato come la manifestazione dell’11 ottobre sia stata sostanzialmente ignorata da tutti i media, sia nei giorni precedenti che in quelli seguenti? c’e un regime. unitario.

  54. nell, 1° sono un uomo ma non è importante. 2° sentire parlare di etica da gente come voi mi fa voltare lo stomaco. 3° leggiti la risposta di maleficus che è certo più articolata della mia che è stata dettata da un rigurgito istintivo per la feccia che…ops! vedi ci stavo ricascando.

  55. Vai pure premio nobel, hai il mio permesso. Vai a fare un giro in quel posto che conosci bene per esserci stato più e più volte, li dove i tuoi amichetti ti aspettano…

  56. @ Premio Nobel (signore si nasce e, modestamente, io lo nacqui)

    Perdonami se non mi va di argomentare, mi sono alzato presto stamane,poffarbacco, lavoro!)

    Sò che ami la letteratura,allora per te una perla, un brano tratto dall’Oro di Napoli d’Eduardo de Filippo

    ……………duca don Alfonso Maria Santagata dei Fornari………………
    PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!
    PPPPPPPPPPPPPPPPRRRRRRRRRRRRRRRRR!
    PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!

    Cordiali saluti

    Una risata vi seppellirà!

  57. Riecchime .
    Sabina sei la Musa ispiratrice degli Uomini Liberi .
    Hai colto nel tuo commento lo spirito che animava ieri tantissima gente .
    Il vero problema sono gli individui come D’Alema o Vendola che hanno venduto la parte sana della nazione al mercato . E ci voglio infilare pure Bertinotti che ha deciso di impersonificare la figura del mistico comunista vendendosi anche lui al mercato clericale delle bestie e che ieri si è preso la giusta dose di fischi e insulti proprio per il suo riconosciuto tradimento . Ce ne sarebbero molti altri di INFAMI da elencare cominciando da don Veltroni finendo con Napolitano .
    Ma da questa parte , purtroppo per loro , sappiamo riconoscere per dote genetica il servo dall’uomo libero .
    L’abilità alla persuasione , da quella becera e violenta dei mezzi pubblicitari del nano brianzolo come pure quella raffinata e complessa di Bertinotti o D’alema NON SERVE con gli Spiriti Liberi .
    Ad essere Liberi si è portati per codice genetico o dopo anni di studio e disciplina .
    Per tutto questo gli ideali di Libertà non si potranno mai vendere e non potranno mai morire .
    Uomini nati servi potranno tradire quegli ideali , potranno vendere al mercato il loro cervello , potranno venderselo al prete impostore , approfittando della poca fiducia che si erano comprati proveranno a vendersi anche quegli ideali ma non ci riusciranno …. perchè non erano i loro .

    Da questa parte serve la disciplina alla Libertà , a cominciare da noi stessi e dal nostro ambiente riappropriandoci del senso critico e facendone esplicita confessione .
    Da piccolo ho appreso dai sommi dottori degli Uomini Liberi una regola universale : Per cambiare il mondo occorre cambiare noi stessi .

    Puntuale il commento di maleficus in risposta al viscido Nell .
    Ma non bisogna buttare al macero tutto quel periodo e maledirlo con parole vuote di senso, come terrorismo .
    Il Terrorismo era ed è spacciato a piene mani dal Regime in vigore .
    Lo ha spacciato Bush nel Mondo per giustificare le sue smanie di conquista . Lo spaccia un nano dalle sue tv per confondere e distogliere dai suoi latrocini .
    NON FATE L’ERRORE di farvi confondere anche voi dalla forza della persuasione mediatica del regime .
    A quei tempi L’UNICO ad aver terrore era il regime DemoCristiano .
    Erano solo gli zuavi del paparex infilati a forza nel nostro parlamento a gestire il nuovo potere temporale della sozza chiesa cattolica sul nostro paese , a cagarsi sotto .
    Tanti uomini e donne sono caduti allora perchè credevano nei NOSTRI STESSI ideali di Libertà .
    Il metodo era sbagliato ?
    Lo direste ancora oggi riconoscendo DOVE SIAMO APPRODATI maledicendo confusi dall’ipocisia dei preti quello stesso metodo ?

  58. Prese il libro di storia per bambini e guardò il ritratto del Grande Fratello che campeggiava sul frontespizio.
    I suoi occhi lo fissarono, ipnotici.
    Era come se una qualche forza immensa vi schiacciasse, qualcosa che vi penetrava nel cranio e vi martellava il cervello, inculcandovi la paura di avere opinioni personali e quasi persuadendovi a negare l’evidenza di quanto vi trasmettevano i sensi.
    Un bel giorno il Partito avrebbe proclamato che due più due fa cinque, e voi avreste dovuto crederci.
    Era inevitabile che prima o poi succedesse, era nella logica stessa delle premesse su cui si basava il Partito.
    La visione del mondo che lo informava negava, tacitamente, non solo la validità dell’esperienza, ma l’esistenza stessa della realtà esterna. Il senso comune costituiva l’eresia delle eresie.
    Ma la cosa terribile non era tanto il fatto che vi avrebbero uccisi se l’aveste pensata diversamente, ma che potevano aver ragione loro.
    In fin dei conti, come facciamo a sapere che due più due fa quattro?
    O che la forza di gravità esiste davvero?
    O che il passato è immutabile?
    Che cosa succede, se il passato e il mondo esterno esistono solo nella vostra mente e la vostra mente è sotto controllo?

    (G. Orwell, 1984)

    ***

    Al Lido di Milano in Piazzale Lotto il 2 ottobre 2008 ha avuto inizio la prima Festa delle Libertà su scala nazionale. Il programma è stato strutturato su quattro giorni di eventi e nella migliore tradizione delle feste di partito ha previsto anche eventi extra-politici, come i concerti che hanno chiuso le prime tre giornate, tra questi quello di Edoardo Bennato. Mi chiedo: ma per lui non erano solo canzonette? E dov’è finita tutta quella poetica del suo concept album “Il burattino senza fili”?

    Che storia…

  59. Simpatica Guzzanti,
    sei troppo ironica e crudele per non colpire al cuore chi si sente in colpa. Continua così, con la tua arte, perché mi piace pensare all’arte come rivoluzione e non come scopiazzatura e ricerca della perfezione. un salutone, da chi ti segue sempre con grande ammirazione.
    giulia

  60. vergognati beppe! noi vogliamo le pari opportunità che donne intelligenti escano allo scoperto n ncorprirci di vleine. abbiamo una dignità!

    ADFFANCULO A QUELLA TROIA POMPINARA DELLA CARFAGNA!

  61. Bennato , già .
    Che triste fine Giulia ,
    Un altro come Vendola , D’alema e Bertinotti .
    Erano solo canzonette e se l’ è vendute al mercato mettendo all’asta anche la sua dignità , come un vero burattino .

    A Roma c’è solo un termine che definisce simili personaggi : INFAME .
    Ed è il peggiore insulto che puoi fare ad un romano ( almeno per quelli veri e vecchi come me , quelli dello scalino della Lungaretta ) . Pagabile solo con la morte .

  62. purtroppo di rinnegati come lui ce ne sono molti….lucio dalla,antonello venditti,pino daniele e vedi la tristissima vicenda ed evoluzione di giovanni lindo ferretti(praticamente gli ha dato di volta il cervello). non capisco se questa sia una cosa che scatta automaticamente ad una certa età o se è casuale,comunque abbiamo sempre più bisogno di tante tante Sabine!!!la folla in queste pagine e ai suoi spettacoli lo testimoniano.

  63. Bennato farà quel che può… E neanche si può dire che sia stato chissà quale genio innovatore… Diciamo che è un buon artigiano della canzonetta.

    Già a suo tempo ci furono illustrissimi predecessori: i Rolling Stones cantavano che “It’s only rock and roll” (but I like) … (È solo rock and roll, ma mi piace) …
    I mitici Jefferson Airplane del sogno californiano più prosaicamente cantavano che “It’s only music”…
    Ma molto prima di loro il Bob Dylan di “Blowin’ in the Wind”, “Masters of War”, “The Times They Are A-Changing”…
    … aveva già capito che non è compito dell’artista cambiare il mondo e neanche reggerne l’intero peso sulle spalle.
    Per questo compose LIKE A ROLLING STONE…
    Fine della digressione.

    Oltre che su Bennato il discorso verteva sui “politici”, e allora le valutazioni sono di tutt’altra specie… un pianto.

  64. Buona domenica, oggi all’insegna del relax, sono andato a messa mi sono confessato ora mi sento meglio, pulito,l’anima lavata col detersivo ahhhh che bello!Poi sono entrato qui e ho pensato bene di pulire il blog da un po di anime cattive….che lavoraccio votare i troll,a proposito redazione, è previsto un compenso?hehehe

  65. Grazie di tutto, davvero. Buona parte dei commenti qui sopra già ha espresso quello che era necessario dire.
    Una segnalazione pratica: io verrò senz’altro alla tappa milanese del Tour, ma occhio che nella tua pagina del calendario il link della mappa porta a un palazzetto a 30 km da Boston, e non al Palasharp di Milano. Non credo che in tanti faranno davvero confusione, ma…

    Ah, sulla battuta “bella donna ma che tariffe” mia madre ha riso alle lacrime, come non le capitava da tempo. Grazie anche per questo!

  66. Ciao Sabina e ciao a tutti i Guzzantofili d’Italia…leggevo alcuni commenti che affrontavano l’intramontabile argomento:” Bellezza+intelligenza…una cosa possibile?”. In un Blog neonato potete trovare un articolo molto simpatico ed esaustivo che tratta l’argomento partendo ed analizzando la vicenda massmediatica di Maruska PIredda…un esempio di come le donne se sono belle ed intelligenti possono essere oggetto della più incredibile ferocia dan parte della società dello spettacolo.
    Sabina, invito tutti voi a leggerlo su blog.madremusic.com…See you…

  67. ciao maleficus,le canzoni da te citate sono parte della storia del rock’n’roll( ah proposito il caso vuole che mentre leggo il tuo commento,ho appena messo su Surrealistic Pillow…che coincidenza!!) e io non mi azzardo per nulla ad accostarle a Bennato,ma ho capito ciò che volevi dire e lo condivido. Solo che io penso che la coerenza sia un elemento importante,non solo per un artista,ma in generale per le persone e nell’arco di una carriera suonare alla festa dell’unità e poi a quella di berlusconi non mi sembra molto coerente(evitiamo ora la scontata battuta che ormai le feste dell’unità non esistono più i pd e il pdl sono uguali)…

  68. “Sabina, la Mara Carfagna ha una laurea in giurisprudenza, tu che hai? Solo la tua ignoranza e quella di chi ti segue.”
    Rispondo al genio di questa comlplessa affermzione antropologica, premio nobel o minchiate simili, se non erro.
    Immagino, dal tono della suddetta, che tu ti aggiri intorno ai 14 anni. In quel caso sentiti perdonato.
    In caso contrario vorrei far notare che nel caso in cui, malauguratamente, ad un’oca lobotomizzata venga data la laurea, questa costituisce un’aggravante, non certo un merito da esibire.
    Ed aggiungo che chi premette ad ogni discorso “sono laureata/o”, molto probabilmente sarà carente nelle argomentazioni che, quando solide, non hanno bisogno di preamboli accademici.

  69. Non è proprio così maleficus .
    Un artista non cambia il mondo da solo ma può stimolare a cambiare o a formare qualche coscienza contribuendo a cambiare il mondo .
    Di esempi è piena la storia .
    Rimanendo nel recente e tra i cantori dico De Andrè , un grandissimo poeta che musicava le sue poesie in maniera geniale riuscendo a segnare nel profondo alcune coscienze , le più sensibili forse , rimanendo nel progetto che dicevo sopra . Cambiare il singolo contribuisce a cambiare il collettivo .
    Importante è la Coerenza .
    Fabrizio è stato coerente fino in fondo con le idee che cantava diventando un esempio per tanti .
    Cosa che non si può dire di Bennato .

    Sabina è un artista .
    Fa Satira in maniera magistrale , e direi che anche lei è riuscita ad affermare qualche coscienza .
    Se rimane coerente con quelle idee rimarrà un esempio per tanti contribuendo a quel progetto di cambiamento .

    Allargando il discorso ai politici anche lì rimane fondamentale la Coerenza .
    Hitler era un pazzo , ma era coerente ed ha dato un impronta al suo mondo .
    Che Guevara è morto per le sue idee .

    Un Capezzone , un Mastella come un Bennato con la loro incoerenza non cambiano nulla , anzi contribuiscono allo status quo scivolando in maniera anonima sulle pagine della storia .

  70. La coerenza in se stessa non è una virtù: solo gli stolti non cambiano idea.
    L’artista ha da essere conseguente solo a se stesso e non deve render conto di alcuna coerenza.
    Perché poi, dove sta questa coerenza? Chi stabilisce cosa è coerente e quel che è incoerente?
    La vita è incoerente, perché io dovrei essere coerente?

    Detto ciò, la partecipazione alla festa di berluskoni è segno di corruzione e decadimento del gusto.
    Per bennato andare alle feste dell’Unità significava semplicemente cavalcare l’onda e trovare del pubblico a cui ammiccare.
    Ma la stessa complicità, la stessa intesa, una perfetta sintonia, il prode bennato la trova nella festa del nano di arcore…
    Non c’è contraddizione, c’è una puttana che quando viene pagata esibisce il suo repertorio… e c’è bennato che viene pagato e canta le sue canzonette.

    Probabilmente la goduria del committente è raddoppiata dalla convinzione di umiliare un cantante “ribelle” e farne un buon giullare, un bravo intrattenitore.
    Il potere tutto assorbe e tutto ingloba, per omologare ogni prodotto a merce… e bennato è solo merce avariata, ma è pur sempre una pedina in più per sdoganare il regime, esibire lo scalpo di un altro convertito.

  71. Cara Sabina,
    mi associo a quanti vorrebbero sostenerti anche economicamente in questo scontro epocale fra bene e male. Fra giusto e sbagliato. Fra morale e amorale.
    Ma pensa come siamo messi in Italia, se per conoscere i fatti che accadono debbo accendere il computer e digitare https://www.sabinaguzzanti.it … e non http://www.PD.it o piuttosto http://www.ungiornalequalunque.it
    Speriamo ancora per un po’,… ma ho la sensazione che “verrà un giorno in cui…….”
    Un abbraccio

  72. Nell, maleficus ti ha centrato in pieno e ti ha fatto pure male visto che non lo hai neanche compreso…..
    La tua presunta testimonianza di esperienza personale, non sposta una virgola da quello sembri essere…..un fallito nei metodi e nei meriti
    Sei talmente strabico nel tuo presuntuoso, miope punto di vista da sentenziare sul “concetto di omologazione” di cui credo vorresti, a noi poveri ignoranti, dare letio magistralis….informati meglio su cosa è stato “il brigatismo” (non terrorismo) in italia e nell’ europa di quel tempo….ma già forse t’interessa ben altro revisionismo nevvero?

  73. – Dunque. Lei è ignorante?
    – Io? Si.
    – Bravo, bravo. Viva l’ignoranza! Tutti così dovrebbero essere…
    – Eh…
    – E se ha dei figliuoli, non li mandi a scuola, per carità!
    – No, io figli nun tengo…
    – Li faccia sguazzare nell’ignoranza…

    ps: Cara CampaNell, primo l’ignoranza è una brutta cosa e se pensare ti riesce difficile ti consiglio Amici Di Maria De Filippi, li conoscerai la vera palestra di odio, rabbia e aggressività verbale di cui parli, secondo se non ti piace questo sito non venirci nessuno ti forza. Per terzo insalata. Grazie.

  74. Pasquino lasciali perdere, sono dei poveretti di ignoranza abissale, letteralmente “non sanno quel che dicono”.
    Che siano dei troll lo dice anche la scorrettezza ortografica e la sintassi incongrua del loro pensierino vacuo.
    Le loro ingiurie non mi toccano proprio, non sono “nemici”… non hanno la statura per misurarsi con me, sono dei cialtroni qualsiasi che nei tempi andati avrei fatto bastonare dai miei servi e sbranare dai cani…
    Invece cosa accade oggi, in quest’epoca decadente? Che un guitto patetico e grottesco, ladro e criminale, governa l’Italia… e che in un libero blog irrompono i suoi sicari, i servi obbedienti che fronteggiano il pericolo bolscevico…

  75. rieccomi cn voi.
    MA DICO IO, KE DIAMINE D FANTASIE SESSUALI PUOI AVERE SU VESPA???? a meno ke nn si sia sotto acido o nn t sia sparata 1 dose in vena voglio dire…
    p.s.:anke l’amica ke mi ha ospitato questi giorni tifa x te sabi! quanto mi piacerebbe esserci! c sara’ da rotolarsi dalle risate in aula….

  76. ….e aggiungerei, se mi permetti, maleficus, alla ricerca del nemico da abbattere per non dover abbattere se stessi se coscienti di cosa sono….

  77. Come i sorci di notte .
    Appena cala il sole escono dai lor “buci” i fascisti a rosicare .
    Rosicano rosicano , uh ! Come rosicano .
    Se strozzano colla bile che je travasa dar fegato .

    Starei a divertirmi a vederli rosicare bile e magari pure a prenderli per il culo .
    Solo che puzzano e sporcano .
    Con quello che mangiano , merda fascista e monnezza padana .

    Quindi redazione , siccome io non parlo con la merda e preferisco non frequentarla .
    Quando ci sono i sorci Picus esce .
    Poco male direte voi .
    Sta bene a voi sta bene a tutti .
    ———————————————

    Ultima cosa a maleficus , quella che solo gli stolti rimangono coerenti è una stronzata galattica inventata da gentaglia di scarso valore umano per giustificare le loro giravolte opportunistiche . Piccoli sorcetti pure loro adusi a rubar molliche al padrone di turno che graziosamente gliele concede per tenersi una piccola corte che aduli la sua vanità .

  78. Oddio Sabi, ma come fai a gestire tutti questi commenti? Io inizierei ad urlare e butterei il computer dalla finestra.
    Propongo di donare l’ottopermille alla gestione dei tuoi commenti.

  79. Malaeducacion .
    Benigni da mò che s’è convertito !
    Da quanno s’è sposato la nipote de un prete , uno de quelli ricchi , un arcivescovo che vive nel lusso coi soldi mia .
    C’erano mollicche da beccà pure là .
    Uno saggio come dice maleficus .
    Prima pijava per culo er papa cor Papocchio …. ora legge la bibbia .

  80. No Sabina, la stronza sono io che ti faccio fare successo e che mi faccio la gita a Roma! Non togliermi l’onore! E sarò ancora più stronza se vengo a vederti anche nella mia regione terrona quando verrai, chi lo sa! Mai mettere un limite alla stronzaggine!
    E poi sono pure rincoglionita perché l’aragosta l’ho pure divulgato al mio professore! E l’ho persino comprato, oltre ad aver letto il tuo Diario!
    Peggio: stasera registro pure Bimba, che ancora non ho visto….Continuo, o mi lasci il primato???? 😀

  81. Divas quella non è la Guzzanti…è qualcuno che usa il suo nick per firmarsi ma non è lei. l’originale ha il simbolo verde affianco

  82. Aspè , aspè .
    Nun me ne posso annà senza salutà sto maiale fascista . ; ))))

    Ah Nell , se fosse per me ti ficcherei la canna della mia beretta in bocca e premerei il grilletto spedendoti a far compagnia al papà del tuo amico .
    Cos’ per sport .
    Solo perchè sei un fascista .
    Senza pietà e senza nessun rimorso, con la certezza anzi di aver fatto un bene all’umanità .
    Dormirei come un pupo ; )))

    Ma dato che siamo lontani , purtroppo , mi limito a sputarti in faccia via mail .

    SSSHHHHHHPPPPUUUTT.
    affanculo merdina .

  83. Per tutti, vi ricordate la regoletta del segno di spunta verde per indicare il nick”originale” dal falso? Bè tenetene conto!!! :-)))))

  84. Divas non so se coscientemente, non esiste il tono o la mimica, ma per me avevi fatto un esilarante pezzo di autoironia in risposta alla falsa sabina….:-)))))

  85. Ti sembra forse che siamo in grado di confrontarci Nell? Con tutte le minchiate che scriviamo,facciamo e vorremmo fare? Eddai comincia ad essere tu serio!

  86. Perchè non cancellate i troll, non riesco a leggere i commenti intelligenti! va bene un troll ma chi si spaccia per sabina no eh..Chi imita berlusconi lo fa benisismo xke è un coglione anche nella realtà

  87. gillo, nell, premio nobel forse e gli altri trolls. mi ripeto: siete feccia. e pure prezzolata probabilmente ( sì sono terrorista, so solo odiare , non ho etica, sono ignorante etc etc).
    sono d’accordo con sabina: ignoriamoli
    ps: rendiamoci conto che non esiste più (semmai è esistita) una destra civile e democratica
    se penso a berlusconi mi vengono subito in mente mangano dell’utri previti cosentino
    se penso a casini mi vengono in mente mannino cuffaro e cosimo mele
    se penso a fini mi vengono in mente quelli che per rendersi presentabili rinnegherebbero anche la madre
    se penso a quelli di sinistra che sono passati a destra mi vengono in mente i soldi (pecunia non olet)
    comandare è meglio che fottere
    il padrone è sempre il padrone ma tra un adriano olivetti e un silvio berlusconi….
    io sono di sinistra ma so essere ferocemente critico, se occorre, con la sinistra. a destra vedo solo leccaculi senza dignità. dimostratemi che sbaglio

  88. Mi viene il vomito a sentire il sessismo, l’ignoranza e la volgarità degli esponenti di destra..ma andate a vendere pesce al mercato!

  89. Sabina, pure te bocchinara, per cosa poi?
    Come ogni “drogato” sono terrorizzato dalle procedure giudiziarie, per me davvero incomprensibili, non ci arrivo proprio! Sono curioso di sapere come va a finire la “citazione in giudizio” e in cosa differisca dalla semplice “querela”…

    La prima impressione “a caldo” è che ci sia la chiara possibilità che tu debba sborsare 1000000 di euro – dove li vai a trovare non sono affari miei, ma come tu sai non solo da tutte le reti unificate del Presidente del Consiglio ” Silvio Berlusconi”, ma questa notizia è stata data anche da altre reti. Cmq sia, della “citazione in giudizio” ed il giudizio vero e proprio ci passeranno anni… nel frattempo hanno a disposizione tutti gli strumenti per condannarti o graziarti.

    Se vivessimo in un’autentica democrazia (ma non dico l’utopia, dico appena il sistema americano) probabilmente saresti già stata condannata!

    Ma non siamo una civiltà evoluta, al contrario dei paesi anglosassoni di tradizione protestante noi abbiamo in seno il cancro del paraculismo ed il conseguente istupidimento, ammansimento e ottundimento del gregge acefalo…il comunismo e l’anarchia! Pertanto in Italia le premesse storiche fanno sì che forse ci sia ancora una scappatoia per te…
    A suo tempo l’armatore Lauro comprava il voto dei napoletani mandando loro un Kg di pasta; il popolo pensava «che brava persona… che gesto di buon cuore» e lo votava.
    Oggi si vendono la dignità per molto di meno, sono nati servi, la televisione, ci ha resi vacui consumatori di inutilità, eccolo qua: il popolo…anarchico come te Sabina, come me, superstizioso e credulone sogna che gente come te, libererà dalle tasse i cittadini… E così via.

    Oppure esiste da qualche parte, magari frange sparse, gruppi sparuti, di persone “normali”?
    C’è una parte della popolazione che sia rimasta immune o meno condizionata dalla tua propaganda ?
    C’è una larga parte degli italiani convinti che tu sia una cialtrona e una canaglia con nessun senso della democrazia e dello stato?

    Se esiste un’opposizione a questo, l’unica azione possibile è farti pagare di tasca tua!

    Ricordando che la resistenza non è mai esistita…
    E non so se avremmo abbastanza canzoni…
    Ci vorrebbe Bella Ciao?
    Fammi sapere.
    Un abbraccio
    Maleficus

  90. Per Mala Educacion e Pasquino: a parte che secondo me la Redazione interverrà, perché è impossibile allo stato attuale, io ancora non capisco come si fa a fermare ‘sti 4 idioti: ignorarli o continuare a prenderli per il culo?
    Una cosa è sicura: col vecchio blog questo problema non c’era e l’ho segnalato alla redazione giorni fa! Lo stanno trasformando in una discarica.
    E secondo me è sempre lo stesso fanatico che non fa altro che scrivere insulti cambiando nome e diventando ora sabina, ora te, ora lui, ora me, ora chissà chi. E tutto questo per una semplice ragione: non lo sa manco lui “chi è” e cosa rappresenta in questo mondo perché se lo sapesse non si farebbe vedere né in giro, né sul web!
    Noi continuiamo a ridercela, perché è la cosa migliore!
    Buonanotte Troll che infestate la società: per voi è sempre notte e grazie a voi, anche per la nostra democrazia!!!!

  91. sabina,quella della resistenza allegra è davvero bella hahahahaha,una resistenza allegra,per un governo che si scompiscia dalle risate hahahahahaha,e facciamoci 4 risate ha ha ha ha,rimaniamo in mutande senza diritti ci hanno tolto anche la dignità, e sabina che dice,e facciamoci una bella risata hahahaha,ma si chi se ne frega di tutto,tanto c’è sabina che ci fà ride

  92. Abbiamo una scelta, abbiamo sempre una scelta, tutti i giorni ogni istante noi facciamo delle scelte, anche piccolissime
    …come comprare una Coca o un giornale…. ci vorrebbe così poco….
    e poi
    ” Questa magica parola che è Libertà, che uso nauseabondo che se ne fa, e forse bisognerebbe lasciarla stare perchè
    recuperi la propria forza e tutto il suo significato, al pari di una terra messa a riposare” Julien Green – Sulla Liberta

  93. Mi sembra normale nasca una certa invidia da parte di noi donne, si è qua a sparlare del ministro delle pari opportunità, la voglio anch’io la mia possibilità, poi sarà quel che sarà!

  94. una semplice domanda: dove sono i razzisti leghisti e i nazifascisisti? nel popolo della (scusate mi viene da ridere) libertà
    conoscete daniele sepe? grande musicista di sinistra (a proposito, quando parlo di sinistra escludo il pd, anche se baffino si offenderebbe). lui parla (canta) di demo-fascismo. io, che sono niente, di demo-pluto-clerico-fascismo, quello che c’è. ora.

  95. buona notte, la feccia ha conquistato il blog e non c’è più niente da discutere. mi dispiace per sabina e per le persone colte, ignoranti, prolisse o stringate che lo animavano. io vado a dormire

  96. Mannaggia hanno levato la funzione per rispondere ai commenti singolarmente.Non ho letto tutti i commenti perchè sono tanti ,ma tra i pochi che ho letto il più bello è quello di gloria89, gloria sei sempre la migliore.Gloria89 scrive:”MA DICO IO, KE DIAMINE D FANTASIE SESSUALI PUOI AVERE SU VESPA???? ”
    Ma gloria ,ma non è vero che la gruber ha detto quella cosa, ma era una battuta, ke però secondo me non ci hai creduto solo tu e tutte le tue k, avanti quanta gente pensa veramente “ke” esista questo sondaggio della Gruber?

  97. Non so perchè, volevo andare a letto “presto” ma un’ora e mezza fa sono capitata su questo Blog. La Guzzanti ringrazia per i commenti al precedente articolo, ma molti di quelli li ho letti e mi hanno fatto stare male. Un po’. Non so perchè, ma sono sempre stata ferita dalla nettezza della stupidità. Che sia dei commenti o delle persone che li scrivono non so e non voglio indagare. Nell’articolo invece mi colpisce una frase, quella in cui si parla con precisione e senza mezzi termine della prostituzione anche mentale che affligge le dinamiche di questo paese e di parte di una civiltà fintamente evoluta.
    Ecco, quando ho il coraggio di parlare o di accennare di questo in giro mi guardano – soprattutto se maschi, ma non solo – come una pazza. Una pazza esagerata.
    Ma è un argomento che mi sta molto a cuore, e mi fa piacere che una “previlegiata” come Sabina ne parli, oserei dire l’argomento per eccellenza. Sono nata e cresciuta negli anni ’80, anni in cui avveniva una sorta di restaurazione delle battaglie femministe travestita da estetica dell’edonismo o stupidate varie. Da noi, dove l’emancipazione femminile non aveva mai attecchito completamente, l’effetto è stato devastante, e supportato dall’etica subdola già presente dietro al grande piano mediatico berlusconiano.
    Ancora più devastante, poi, è stata la restaurazione post-tangentopoli, durante la quale i vecchi politici fecero da apripista ai loro eredi rapidamentie prima che si potesse veramente respirare un’aria nuova, e consapevole del vecchio.

    Il ministero delle pari opportunità è una farsa, un contentino per un paese ancora fortemente maschilista. Pare che nei paesi realmente emancipati non esista.
    Il maschilismo è radicato anche nelle donne fintamente libere. A me viene quasi da piangere, perchè sono una donna che non si sa vendere e che si sente stanca, spossata, schifata alla sola idea di doverlo fare. Questo però forse mi ha permesso di osservare con maggior distacco

    A chi si chiede stupito perchè non sia normale che una ragazza nuda su un calendario diventi un ministro rispondo altrettanto stupita: ma davvero non ci arrivate? Non tacciate gli altri di invidia – o rosicamento, parole che saltano fuori ad ogni vuoto di idee – prima di fermarvi a capire. E neppure di moralismo…

    La contraddizione sta con lo stridio della figura e l’espressione “pari opportunità”. La Carfagna non è una donna consapevole, non ha elaborato la sua esperienza di calendarista. Lo dicono la sua espressione serrata come a volersi difendere da qualcosa, lo dice la stupidità della sua legge, volta a infoltire la “legalità” delle squillo di lusso. Non è normale, nel mio piccolo mondo ma spero non solo, propagandare l’idea che vendersi possa diventare una cosa normale, un falso strumento di potere che si illude di piegare la debolezza libidinosa del potente di turno. perchè, appunto, è illusione.
    Oggi ci si laurea con il corpo, con gli ammiccamenti, con la “prostituzione mentale” che consiste nell’annulalre le proprie idee per sorridere compiacenti a quelli del professore pieno di sè. Per esempio. Arrivano in questo modo anche molti 110 e lode, cari ingenui che gridano al miracolo per una velina giurista.
    E soprattutto…quanti maschietti ho visto esercitare il mestiere con invidiabile scaltrezza.
    Di fatto, alla fine, loro risultano però meno vittime.

  98. Può essere che risulti fra le nettamente stupide, spero di no…a parte questo condivido in toto il tuo ragionamento, in particolare l’ultimo capoverso. “L’orrore, l’orrore” diceva il sommo Marlon.

  99. artaudette, il mondo è pieno di coglioni e la rete è paggio. ma non ti spaventare per i commenti troglo. di solito sono 3/4 persone che cambiano nome per sembrare tanti. accanto al commento c’è un pallino verde. se non c’è non è certificato una sola persona può scrivere con 30 nomi. sul fato che molti non arrivino a capire il motivo di principio per cui la carfagna non può essere ministro è vero è triste. ancora più triste pensare che se glie lo dicesse il tg1 (per assurdo) direbbero tutti in coro: si è vero non può essere ministro…

  100. Cara Sabina,
    ho letto le tue risposte ai vari post che ti hanno inviato, Noi ci stiamo muovendo per evitare il disastro che si sta per compiere nel mondo della conoscenza e dell’istruzione con piani programmatici ben nascosti e con slogan che cercano il consenso della gente, tipo il grembiulino, il voto in condotta, in cui si nasconde un piano di azione di distruzione, ciò che passa nei media (televisioni e giornali) sembra che sono solo delle frange di fannulloni che si oppongono a tutto questo. Noi, o almeno io, non sono un oratore capace di parlare ad un pubblico rilevante e vasto come sai fare tu. Ciò che ti chiedo e di far passare la verità di ciò che sta accadendo nell’illusione e nella speranza che la gente inizi a svegliarsi da un letargo profondo dove l’interesse del singolo prevale sull’interesse dell’intera nazione.
    Ti invito a leggere questa intervista per capire almeno in parte di come stanno le cose, fare l’analisi su tutto il piano programmatico della Gelmini-Tremonti-Berlusconi non è facile esprimerlo in modo dettagliato in poche frasi, ma le dimissioni di Andrea Canevaro e Dario Ianes danno un profondo senso di ciò che accade al dì là degli schermi televisivi.

    Andrea Canevaro: la Gelmini demolisce la scuola e crea sudditi docili.
    http://www.byoblu.com:80/820097af-fcc7-48e2-b077-9a19602ea50e/post.aspx

    Ringraziandoti per la cortese attenzione, spero che da questi eventi ne trarrai spunti di riflessione.

    lino (partecipante attivo di precariscuola)

  101. ciao sabina…ero alla manifestazione a piazza navona…è stato bello sentire di pietro…ha detto cose verissime(cosa straordinaria in un paese dove la bugia la fa da padrona!)..poi è salito sul palco andrea rivera…ha subito chiarito che lui non avrebbe parlato di chiesa o papa…e dalla platea è arrivata una sola voce”nnnnoooooo!perchè??”…e qualcuno ha pure gridato”vogliamo la guzzanti!”…ehehheh!

  102. mi sto organizzando per altri outing…e volevo chiederti se posso(potrei dire “possiamo”dato che sono sicura che anche carole sarebbe daccordo..)pubblicizzare l’aouting civile all’università??usando la foto del blog??

  103. Cari amici di destra,ho letto molti dei vostri post nei quali insistete tanto di voler discutere di argomenti costruttivi,ne ho uno, appena uscito, fresco di giornata.Vi ricordate del giudice Carnevale ?ammazzasentenze lo chiamavano,annullava i processi di mafia per vizi di forma,stanno facendo passare una norma per farlo presidente del CSM anche se avra’ 80 anni al momento oggi il limite e’ 75,il “nostro” governo l’ha fatto passare, alla camera gia’ lo chiamano il lodo Carnevale.Ve lo ricordate? quando durante gli anni 80/90 mandava a casa i mafiosi per vizi di forma e gli Italiani tutti a smadonnare,e’ uno schifo qui uno schifo la’;dava addosso perfino al giudice Falcone quel rosso comunista,ebbene oggi viene premiato con la carica piu’ alta della magistratura!!!! allora vi va di parlarne?
    o vogliamo continuare con chi fa i pom……… migliori?

  104. E dunque, inevitabilmente, un troll qualsiasi tenta di “fare il verso” a Maleficus… Gli utenti del sito sanno bene come riconoscere i commenti “certificati” da quelli anonimi che si nascondono dietro il nickname di altri utenti. Continuiamo ad ignorarli, un voto negativo e prima o poi verranno cancellati.

    Il fenomeno dei troll è stato ampiamente analizzato, dalle modalità di intervento alle motivazioni psicologiche di codesti tristi individui. Li si cancella perché non rispettano le regole del gioco, ignorano il civile confronto e giustamente subiscono l’ostracismo.
    Quel che spaventa è che riflettono l’ignoranza diffusa, la mancanza dei rudimenti dell’istruzione e l’incapacità di pensare e argomentare.
    Ci fosse stato almeno uno che si dichiara “di destra” ed espone dei ragionamenti… no, ripetono gli slogan e gli spot del duce nano; in verità non sapendo niente di storia non sanno niente né della destra né della sinistra, sono soltanto delinquenti fascisti, pedine nel gioco di un altro, servi obbedienti, sicari da poco, marmaglia criminale.

    Invece questo è un luogo dove confrontare idee, scambiare informazioni, condividere sentimenti. È il primato delle idee: gli slogan e le frasi fatte della propaganda del nano qui non hanno effetto. Possono tentare di confondere e scompigliare, ma in breve si estinguono da soli…

    Rimane da interrogarsi sul naufragio della Sinistra, sul fatto che i leader della Sinistra continuano a fare i leader anche senza avere più alcun seguito… Come potrei sentirmi “rappresentato” da D’Alema? o da Walter Topo Gigio? o da Bertinotti?
    Devo “accontentarmi” di Di Pietro, l’unico a fare opposizione radicale, l’unico a lottare per uno stato di diritto e contro il malaffare, la corruzione e la criminalità che oggi governano allegramente l’Italia.

  105. Per Maleficus:

    sono d’accordo con le tue considerazioni. Ti posso solo chiedere che ne pensi anche del soggetto politico del Partito Radicale, Radicali Italiani, Partito Radicale Transnazionale e quanto altro? Non pensi anche tu che loro continuano ad essere una eccezione nel panorama politico italiano, non pensi anche tu che stanno ancora scontando un ostracismo censorio sui mass-media italiani?

    Ciao.

    Marco Giuno Bruto

  106. “castigat ridendo mores” (credo si scriva così?)

    Sabina ritorna quella delle insuperabili imitazioni degli anni passati. Ci facevi ridere, ma soprattutto pensare.

    Molti, forse troppi ne hanno un gran bisogno, i cui cervelli sono andati in ferie, e fanno pensare gli altri per loro.

    “SPEGNETE LA TELEVISIONE” Passa parola.

  107. Cara Sabina,
    siamo in un Paese in cui chi detiene le redini della sinistra è convinto che per battere la destra
    bisogna essere politically correct, cioè assorbire nel programma tutte le nefandezze liberiste
    annacquandole appena un po’.
    In sostanza, abbiamo una “sinistra” che al 95 % fa le stesse cose della destra e presenta
    il restante 5 % come alternativa alla destra.

    E questo porta a scelte sconcertanti: il rifiuto di risolvere il conflitto d’interessi, nel periodo
    in cui si poteva farlo (1996-2001); l’accettazione della cosiddetta “liberalizzazione” del mercato
    del lavoro, in parole povere il precariato; il rifiuto di riformare l’eleggibilità in modo che chi è
    sotto processo non debba nenneno candidarsi; la privatizzazione di tutti i settori strategici
    del’economia, comprese le banche (e in questi giorni ce ne accorgiamo …).

    E’ logico, poi, che qualche testa di cazzo che purtroppo non manca nemmeno nelle classi
    sociali povere voti a destra. Non è né accettabile nè perdonabile ma una sua logica ce l’ha,
    sia pure perversa ed egoista.

    Coraggio. No pasaràn!

    Gian Contardo.

  108. Marco Giuno Bruto… il discorso sarebbe lungo, iniziamo col dividerlo in due considerazioni:

    1. i radicali pagano anche il prezzo della loro ambiguità – non si è mai capito in base a quali istanze “radicali” si potesse andare a braccetto col nano. Il “fenomeno” capezzone era ampiamente prevedibile, le lusinghe del nano sono potentissime e la gente senza palle ne subisce il fascino.
    Di quale parte del Paese siano oggi rappresentativi i radicali mi viene difficile capirlo…
    Sono così lontani i tempi delle battaglie per i diritti civili che li vedevano protagonisti – e oggi sono rimesse in discussione, oggetto di revisionismo e restaurazione, le conquiste di libertà che abbiamo dato troppo presto e troppo in fretta come acquisite per sempre.

    2. L’ostracismo dei mass media italiani.
    Premesso che tutte le notizie sono false e che la cronaca è un’invenzione dei gazzettieri, l’informazione televisiva assurge a “legittimatore dell’esistente”: se un fatto non lo riporta la tv non è mai avvenuto. E, a ben vedere, quasi mai si ha la recensione dei fatti ma piuttosto si amplificano o si censurano le “dichiarazioni” dei politici “rappresentativi” + il jolly, il bonus delle dichiarazioni del papa…
    A suo tempo i radicali assai bene “cavalcarono la tigre”, usarono con abilità i media, li costrinsero all’attenzione…
    Ma oggi?
    Oggi che il comune “telespettatore” è del tutto incapace di distinguere tra “informazione” e “comunicato commerciale”, non sa discernere tra la notizia e la reclame, vive in un continuo indefinito di spot, falsi telegiornali, quiz demenziali, intrattenimento di risse e schiamazzi per cerebrolesi, sfilate di culi-tette, talk show a tema mistico-metafisico, vendita di apparecchietti per tagliarsi i peli del naso, annunci e proclami del nano in mondovisione, confessioni e aspirazioni notturne di ex veline e personaggi in declino e così via elencando.

    I radicali o chi per loro (mi riferisco alle istanze radicali, non alle sigle dei movimenti) dovranno usare altri media… internet e la piazza, la televisione è morta, è ormai da almeno un ventennio un elettrodomestico che riversa merda nelle case degli italiani, ti impastano nella loro spazzatura… – Insomma, già negli anni ’60 McLuan con “Il persuasore occulto” sosteneva che “il medium è il messaggio”; questa affermazione è stata ripetuta per anni fino a diventare opaca e perdere di senso… e invece è vera, il “contesto” qualifica e cambia di segno l’oggetto che ingloba… Non c’è scampo.

  109. Non comprendo perchè il governo doveva sovvenzionarti e perchè ti lamenti. Tuo padre è fascista? Invece di guardare la pagliuzza Carfagna perchè non guardi la trave alle tue spalle? Dimmi (ma non lo vuoi dire) a chi succhiano l’uccello i tuoi amici Pecoraro Scanio e Luxuria?

  110. Avrei voluto consegnarti di persona questo sonetto ( visto che,a volte, mi capita di vederti al bar dove fai colazione),ma ho preferito condividere con gli altri utenti questo momento d’ironia

    Dedicato a….!!

    hai capito la signora! E cchi te c’ha mannata?!
    Cche botta a frosci e mignotte, cche scopano ‘nmezzo a la via
    ” da oggi bbasta cò sti zzozzoni devo da tutelà la famija”
    Già se scordata cchi ner palazzo se le sfonnata!

    ” da oggi e marchette so reato”, dice, escruse quelle pe’ carriera
    E pe’ nobirtà de fini”! Artrimenti staressimo fresche bona
    Parte de noantre, dovessimo da finì tutte ‘ ngalera”.

    Mica voressimo mette su lo stesso piano li bassi istinte der popolino
    o de cquarche disgraziata cche venne freggna e dignità pe’ ‘ntozzo de pane,
    co’ cchi pe’ spirito de servizio se dovuta da abbassa a fa ‘nbocchino?

    Era ora che cquarcheduno cacciasse er demonio
    Da drento ‘stanime corrotte, ‘sti senzadio.
    Parola de cchi er cazzo l’usa pure a pinzzimonio!!!

    Sarei felice di ricevere un tuo commento,grazie!!

  111. Un altro metoduccio per evitare gli scippi dei nomi ci sarebbe e senza neppure scomodare gli IP! Abbinare alla propria mail un avatar registrandosi sul sito http://www.gravatar.com! Certo, uno potrebbe prendere la stessa immagine ed abbinarla alla propria mail, ma certe perversioni non le voglio considerare..

  112. Ilaria, dovresti ben sapere che non c’è limite alle perversioni… se qualcosa è fattibile ci sarà sempre un cretino che vorrà sperimentarla… e si sentirà gratificato e appagato dalla sua competenza e abilità nell’assumere l’identità altrui per scompigliare le carte. Nessun vero troll desisterà dal rompere i coglioni perché dissuaso dalla difficoltà tecnica del sabotaggio…
    Dunque l’unica politica intelligente verso i troll è NON dar loro da mangiare…

  113. Buonasera amici,come avete visto c’è un accattone che si spaccia per altri nick (ieri sera l’ha fatto col mio e con quello della guzzanti). per evitare problemi ora mi connetto sempre registrata;ad ogni modo ho inviato alla redazione una mail per segnalare la cosa.a chi sia capitata la stessa cosa, consiglio di mandare una email alla redazione,così per far avere presente il problema.

  114. beh Sabina se negli anni 30 lo stato americano ha aiutato i ricconi per passare la crisi e in italia cè stato il fascismo…bisogna ricordarsi che nel 39′ è iniziata una guerra sanguinaria che è costata la vita a milioni di persone!
    E’ da un pò di tempo che ho come il presentimento che questi stronzoni che governano il mondo vogliano arrivare a questo, si sà con le guerre si risollevano le economie mondiali e poi tutte quelle armi di distruzione di massa? che te ne fai di una pistola se non dovrai mai usarla?

    Per quanto riguarda i leccapiedi e gli zerbini che leggono la bibbia puoi trovare su youtube un GRANDE ATTORE (ormai scomparso) che parodiava tali letture, basta cercare Gassman Legge! Vittorio Gassman Legge le analisi cliniche hahahaha
    http://www.youtube.com/watch?v=qENwEuD__2E
    “Colore paglierino…Odore…bleaharrrgh!!!”

  115. Nonostante gli screzi, ti seguo sorella. Ma non posso parlare. Wake up, Neo… Matrix has you… Con affetto. Il tuo papa

  116. Asurdo mistifikatoren lascia messaggen a nome ti papen non autorizzaten. Tipiken ti fecchi e ciofani komunisten. Ferkogna! Napolitanen, fekkio ex komunisten, firma, ke skuola katolika ha tanto pisogno ti tekreto di prava Celmini, non a kasen nipotinen prediletten di Ton Pierinen omonimen, ja!

  117. Non so se è questo lo spazio dove inserirmi, ma avrei da dire alcune cose:fermiamo Vespa. Ieri sera dopo tanto in verità mi sono incrociato con la trasmissione di Vespa ormai non si riprende più, sta diventando peggio di Fede, ma almeno lui è folkloristico anche un po’ ridicolo, Vespa invece è subdolo è il classico giornalista al servizio dei governanti, non schierato ufficialmente quindi riscuote credibiltà fra i benpensanti della piccola e media borghesia, ma che fa passare una serie di messaggi che suscitano indignazione. Si parlava di problemi inerenti ai salari bassi ed alle difficoltà ad arrivare alla 4^ settimana. Quindi ha trasmesso una serie di servizi sul costo della spesa per mangiare ed alla fine sembrava che chi non ariva alla 4^ settimana o mangia troppo oppure non è in grado di fare una spesa oculata, quindi non è vero che gli italiani si stanno impoverendo. Se io voglio spendere 60 euro per andare con mia moglie a vedere la Guzzanti e poi non arrivare alla fine del mese sono cazzi miei, non devo mangiare.
    Questa la mia lettura: la prospettiva di Vespa e del suo compare Berlusconi: stanno preparando il terreno per quando Veltroni & Co. chiederanno che non si sono fatte politiche sociali, ma solo leggi ad personam per salvare il culo al presidente ed agli uomini della sua loggia.In tale occasione candidamente diranno che le contestazoni che avanzerà Veltroni non hanno fondamento nella realtà: non c’è nessuna politica sociale da fare perchè non esite l’impoverimento deli italiani. I pensionati non è che debbano mangiare 2 volte al giorno la pasta o la fettina di pollo, e gli altri possono fare anche la dieta dissociata con 10 euro al giorno 2 persone mangiano e tranquillamente arrivano alla fine del mese: che minchia vuole sto Veltroni, con Berlusconi i poveri non esistono. Premetto non ero Prodiano ieri e non sono Veltroniano oggi.
    Questa la mia lettura: ormai è chiaro 2 sono le cose o Vespa è a libro paga di Berlusconi oppure i 2 hanno un rapporto molto intimo ed allora invece di sposare in pieno la causa di Berlusconi, lo sposasse, tanto le coppie gay non fanno più scalpore. Così possono scambiarsi tutte le loro effusioni, mi fa schifo solo immaginarlo, quei 2 ignudi che si arrotolano abbracciati. Non ci saranno prolemi per chi è attivo e chi è passivo faranno un po’ per uno c’è tanto feeling tra i due.
    La mia indignazione comunque non è data dal rapporto fra i 2, non me ne frega un tubo, ma dall’impotenza che si ha nel contraddire queste persone: che fare?o meglio come fare?

  118. Fili63 temo che la realtà sia, come al solito, più prosaica.
    Se fede è in aperta “mala fede”, vespa passa per neutrale, finge di essere un giornalista normale e inganna gli sprovveduti ed i semplici.
    Come vespa abbia conquistato questa postazione in cui si erge a gran giornalista è un mistero. In verità vespa è un modestissimo gazzettiere cialtrone che grazie al lecchinaggio ai potenti è diventato un stronzo di prim’ordine nella marea di merda televisiva.

    Nel salotto di “porta a porta” sfilano le cazzate più clamorose, i miracoli di lourdes, le stimate del laido fratacchione impostore di Pietralcina, le opinioni assennate di vittorio messori e ignazio la russa… Insomma il ritrovo dei clerico-fascisti, degli esaltati, dei fanatici, degli invasati religiosi.

    Dunque, Fili63, un solo consiglio: spegni la tv. Guardati un bel film, ascolta una buona musica, leggiti un bel libro, fai una bella passeggiata, fai quel che cazzo ti pare ma non guardare vespa…

  119. Grazie del consiglio, comunque,questo già lo faccio,infatti era tanto che lo evitavo, ma bisogna pur dire che il nemico lo devi conoscere per attaccarlo. Un appunto:Pietrelcina.

  120. Cara Sabina.QUI SI STANNO COMPRANDO LA SCUOLA PER CREARE FONDAZIONI-VEDI TESTO DEL NANO BRUNETTA-SOSTITUENDO IL COLLEGIO DEI DOCENTI-UNA SORTA DI PARLAMENTO CHE DEMOCRATICAMENTE FA PASSARE REGOLAMENTI E ALTRO,COMPOSTO DAGLI INSEGNANTI CHE FANNO LA SCUOLA-E IL CONSIGLIO D’ISTITUTO-COMPOSTO DI INSEGNANTI – RAPPRESENTATI GENITORI-DIRIGENTE.NIENTE DEMOCRAZIA NEL LUOGO CULTO DELLA VITA UMANA-ALTRO CHE LA CHIESA-DOVE I BAMBINI BEVONO COME SPUGNE E SI MARCHIANO A VITA.LE FONDAZIONI SONO VERE SPA CON CONSIGLI D’AMMINISTRAZIONE-PROPRIETARIO,CHE PUO’ ESSERE ANCHE CALTAGIRONE..DECIDE LUI QUANTE INSEGNANTI,SE BONE O NO, CON PARAMETRI SUOI E DEVI INSEGNARE QUEL CHE DICONO LORO.ESISTE UN MODELLO SIMILE NEL PIANETA’ANCHE IN COLOMBIA O IN AFRICA ESISTONO LE SCUOLE PUBBLICHE.BERLUSCONO FARA’ LE SCUOLE FININVEST.PUNTO.VI PREGO TUTTI FIRMATE LA PETIZIONE.SE ESISTE ANCORA UNA COSCIENZA IN NAPOLITANO,FORSE FERMERANNO IL DECRETO.8SE PENSATE CHE ESAGERI LEGGETE LA PARTE PROGRAMMATICA DEL DECRETO.

  121. ciao sab(r)ina (cito la graziosa lucia annunziata e il suo modo di storpiare il tuo nome, come da intervista in “viva zapatero”…povera donna.)
    francamente 1.: d’alema e simili dovrebbero smettere di prenderci per il naso, chè lo sanno benissimo PERCHE’ silviuccio fa quel che gli pare alla facciaccia nostra. non solo, temo fortemente che essi ci sguazzino alla ri-facciaccia nostra.
    francamente 2.: se avessi una figlia diciottenne con strane pulsioni nei confronti del vespa, la porterei a visitare il monte taigeto…
    nota: hai mai notato l’inquietante somiglianza tra un panino con gocce di cioccolato e quell’orrore di brunEo vespa?!
    ciao, siamo con te.

  122. IO RITERREI PIU’ ADEGUATE DELLE PALLOTTOLE DI PIOMBO A NAPOLITANO PIU’ CHE DELLE MAIL CHE NON LEGGERA’ MAI……..MA CI PRENDIAMO PER IL CULO? STO SKIFO DI VECCHIO ESTREMO DIFENSORE DELLA NON OPPOSIZIONE ATTUALE ..MA ANCORA CERCATE UN DIALOGO CON QUESTI QUA’?

  123. Guzzanti e /o redazione= N A Z I S T I !!!!
    V E R G O G N A ANDATE IN CINA O A CUBA
    chiudete il blog o dite chiaramente che autorizzate solo coloro che la pensano come voi
    guzzanti tu sei autorizzata a provocare tutti
    guzzanti tu sei autorzzata ad essere volgare
    guzzanti tu sei autorizzata a fare insinuazioni
    guzzanti tu sei libera di pensare
    guzzanti tu sei libera di parlare
    TUTTI QUELLI CHE NON LA PENSANO COME TE: NO!!!! …. E SONO “OSCURATI”
    perchè cancellate i commenti che sono meno provocatori, volgari e satirici di quando parli tu , guzzanti??
    questo è un blog di propaganda politica
    siete molto peggio dei fascisti
    saluti filippo

  124. sabina e autorizzata perche e la meio la mijore come dicono i tuoi amici de roma

    quindi perche non vai a scrive sul blog dei sette nani amici tuoi piduisti
    a dimenticavo
    SABINA FOR PRESIDENT

    AH AH AH

  125. IO PAGHERO PURE 40 EUROPER BEN DUE VOLTE

    PER ACOLTARE LE SUE CAGATE A BOLOGNA E A ROMA

    DAI VIENI ANCHE TU

    TE LO PAGO IO
    DAI DAI

  126. la guzzanti non potrà mai diventare presidente per due motivi principali:
    1° non lo succhia a quelli “giusti”
    2° la lecca a quelle sbagliate

    ….a buon intenditor…
    trallallallallà

  127. A TE L HA LECCATA A TE
    MA CE L HAI
    ALLORA SI FEMMINA
    IO PENSAVO FOSSI OMO
    SAI IO SONO OMO E FEMMINA
    TU CHE SEI
    DAI ….
    SEI CONFUSO

  128. Robbilupo

    sì, sì…ok tranquillo/a , tutto a posto… prima o poi passa tutto (speriamo)
    domani è un’ altro giorno:

    -forse capirai se sei femmina o maschio in alternativa guarda luxuria o vendola o altri di quei froci dove ti potrai identificare esistono veramente.
    -probabilmente sarai sobrio
    -cerca di prendere un vocabolario e con un po’ d’aiuto riucirai a mettere punteggiature, apostrofi, doppie e scrivere sia i dialetti che l’italiano in modo comprensibile.

    L’ avevo scritto già ieri, non capendo come mai molti acclamano la Guzzanti, adesso ne sono ancora più convinto: il livello intellettivo è radente il suolo… ricordi il grande Pazzaglia? quello sì che ci sapeva fare…

  129. Peccato non si può rispondere ai commenti, comunque caro filippo dalle nostre parti si dice:vai a farti una cacata ad onda di mare

  130. Filippo caro. Al di là del fatto che secondo me Sabina non provoca per il puro gusto di farlo ma lo fa dicendo delle verità… e quindi come dici tu a buon intenditor… Ti informo che nel nuovo blog non è stato cancellato arbitrariamente NESSUN commento! Tutti i commenti cancellati sono quelli che ricevono troppi voti negativi. Anche quelli PRO sabina, con troppi voti negativi, sono stati tolti. Addirittura alcuni della stessa Sabina. Cioè il blog autocensura la sua autrice… e tu questo lo chiamo “fascismo”? 🙂 Ma cerca di rilassarti un attimo su qualche altro sito nero e poi passa la giornata con la tua ragazza o i tuoi figli invece di rompere i cosiddetti a noi che vogliamo stare in pace a chiaccherare! Tanto tra poco, quando saranno abbastanza i commenti negativi, sarai solo un ricordo del passato 🙂

Rispondi a Le ragioni di Giulia per CampaNell Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here