Home La Trattativa Se anche il PD si accorgesse che #LaTrattativaContinua Alberobello

Se anche il PD si accorgesse che #LaTrattativaContinua Alberobello

CONDIVIDI

LaTrattativa Continua ad Alberobello. Il PD dov’è?

Videointervista ai giovani democratici 3.1. Quelli che speriamo rottameranno i rottamatori.

Se anche il PD si accorgesse che #LaTrattativaContinua Alberobello

Magari il dibattito si allargasse.
Non potremo mai essere uniti finché non arriveremo a un punto di vista condiviso su quello che è successo in questi ultimi vent’anni.

Non saremo mai un popolo unito finché ci sarà metà del paese che pensa che la mafia non esiste e l’altra metà che sia al governo.

Ma soprattutto non possiamo pensare di fare progressi in qualsivoglia campo convivendo con forze criminali e radicalmente antidemocratiche.
Ogni sforzo è vano e la nostra vita privata e collettiva continuerà a somigliare all’inaugurazione dell’expo.
Viva i giovani che pensano con la loro testa, questo è quello che ci serve. Quello che ognuno può fare è ragionare con la sua testa.

CONTINUATE a seguirci nel gruppo Face Book #LaTrattativaContinua per tutti gli aggiornamenti sulle proiezioni, sul processo, le indagini e i video dei partecipanti

 

 

Commenta questo post

12 Commenti

  1. In gamba questi ragazzi,bravi!Era ora che anche il pd si aprisse e nn restasse fermo nel torpore!Che altro dirti che già nn ti abbia detto in tutti questi mesi sui social?Sono veramente felice per te e per noi che tutti insieme possiamo cambiare il nostro paese e il primo passo è proprio questo:essere uniti e vedere la verità delle cose!Grazie per tenerci sempre aggiornati.
    Buon proseguimento e un bacione

  2. il pd oltre ad essere il primo ad aver organizzato questo evento e’ pure il primo a non aver incontrato grandissimi ostacoli, forse rimarrà nella storia anche questo :D! Ad ogni modo secondo me non saremo mai un popolo unito finché tutti non ci renderemo effettivamente conto del reale potere dei media per formare l’opinione pubblica non dicendo ciò che effettivamente accade e nel creare automaticamente i due pensieri opposti: la mafia non esiste, la mafia sta al governo. Ma nonostante ciò sono sempre più convinta che prendere coscienza di ciò che è accaduto attraverso il film e i dibattiti, e’ l’inizio per cambiare le cose. e le cose cambieranno, ne sono sempre più convinta.

  3. Bene, giovani PD, la strada è quella giusta, riscoprire il senso critico, che è soprattutto una forza “costruttiva”, cioè che permette di costruire in modo intelligente, a differenza dell’ottimismo bovinamente accettato, che ha la tenuta della neve al sole. La base pensante si faccia sentire quanto possibile con questi vertici sordi, affacendati soltanto nel tenere la presa del potere. Siete voi a dover “scalare” il partito, non lasciarlo nelle mani di un desolante “enfant de la télé” col suo codazzo.

  4. ora, questa è la prima volta che un circolo giovanile del pd ha organizzato una proiezione del film, dopo che molti circoli del movimento cinque stelle hanno organizzato delle proiezioni (centinaia), la prima delle quali fatta dai parlamentari del movimento cinque stelle, in parlamento. quindi rispondo a Ilenia dicendo che si sbaglia nel suo commento

  5. C’è da sperare che, dopo ancora due o tre proiezioni organizzate dal PD in remote località, il partito renziota non s’intesti pure il merito del ritorno in sala del film.

  6. ragazzi il nostro obiettivo è che gli italiani conoscano questa parte della nostra storia. non ce lo dimentichiamo. è ottimo se qualcuno abbandona i suoi pregiudizi e accetta di vedere e di discutere. è quello che ci proponevamo

  7. @giannistella sisi infatti. mi sono espressa male io. con “il pd è il primo ad avere organizzato questo evento” volevo dire proprio che dopo 5 mesi di proiezioni grazie ai 5 stelle sono stati i primi di un altro partito ad averlo organizzato, però da quello che ho scritto si capisce effettivamente tutt’altro. Grazie comunque per aver chiarito 🙂

  8. @Ilenia non rispondevo a te in generale mi sembra una reazione di diffidenza invece che di contentezza. la diffidenza per carità è giustificata ma in questo caso hanno solo visto un film e hanno fatto delle domande

  9. @sabina quando ho risposto a gianni stella non avevo letto la tua risposta. ad ogni modo,sono d’accordo che l’obiettivo e’ sempre quello di farlo vedere a chi questo film non lo vedrebbe mai e per questo al pd va assolutamente una nota di merito. nonostante ciò mi auguro davvero che col tempo la diffidenza possa svanire, che da parte mia in questo momento c’è.

  10. Ottima la risposta di questi giovani del PD e giusto lo spirito con il quale si sono accostati al tuo film.
    Allontanare qualsiasi pregiudizio e accostarsi ad una parte della nostra storia, che forse non conoscevano, per lo meno da questo punto di vista, e con la quale loro e noi tutti abbiamo un grande bisogno di confrontarci per affrontarla.
    Condividiamo quanto detto riguardo lo spirito critico con il quale guardare al nostro passato, per riconoscere gli errori commessi e non ripeterli.
    Lo stesso con il quale dobbiamo affrontare il nostro presente. Cercando di essere sempre teste pensanti, e non un popolo acefalo e senza memoria.
    Che sia un inizio! #LaTrattativaContinua

  11. Sabina, è chiaro che l’iniziativa del circolo PD di Alberobello è assolutamente encomiabile e, spero, venga raccolta da infiniti altri circoli PD animati da persone non timorose di allenare nei cittadini il senso critico. Mettevo soltanto le mani avanti sull’opportunismo sleale di un partito onnivoro che tutto quel che fa audience, se lo ingloba e se lo intesta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here