Home La Trattativa E’ tornato il blog, continua la trattativa e tutto il resto

E’ tornato il blog, continua la trattativa e tutto il resto

CONDIVIDI
tortona la trattativa continua 647

Il BLOG è rimasto oscurato per più di una settimana, stiamo per cambiare service abbiate pazienza.

Riprendiamo il dialogo con il saluto del pubblico di TORTONA, priezione numero 647 organizzata dai 5stelle. Questa volta ci ha ospitato un multiplex, un cinemone che come al solito abbiamo riempito. Se vedete qualche sedia vuota è perché alla fine del film qualcuno va in bagno.

Uno spettatore verso la fine ha chiesto se quindi dobbiamo concludere che tutti i politici dell’epoca delle stragi vanno considerati collusi.

Ho risposto che ovviamente no. Che quello che però si può dire con certezza è che la stragrande maggiornaza di chi gestiva porzioni importanti di potere all’epoca, aveva più PAURA della democrazia che della mafia. Che si trovava più a suo agio con la mafia che con la democrazia, si muovevano meglio, dormivano meglio, erano più sereni.

Un paragone forse si può fare con la questione dell’immigrazione. La maggioranza degli italiani è favorevole di fatto alla morte dei profughi. Ci sono quelli che se ne prendono apertamente la responsabilità, quelli che fanno finta di niente, ma dire: “non sono razzista però non c’è posto” equivale a una sentenza di morte, non credete?

Commenta questo post

8 Commenti

  1. Da spettatore posso chiederti quali documenti hai usato per poter affermare in modo certo (e non come ricostruzione di una testimonianza) che Vito Ciancimino facesse parte di Gladio? Perchè io conosco solo un appunto consegnato ai magistrati dal figlio, in cui sembra che Vito abbia letto il libro pubblicato da Serravalle nel ’91. Ma certamente non basta per affermare Vito Ciancimino fosse un gladiatore.

  2. Eh si sabina, hai perfettamente ragione tanto e’ che Auspico un’italia meticcia e sono certo che sareBbe davvero una rigenerazione culturale e sociale e linfa vitale per l’italia delle nuove generazioni. Un sogno che si porterebbe via la parte peggiore della razza italica.
    Ps: lo stampatello È non voluto

  3. Bentornato Blog, ci sei mancato:)
    Comunque si,concordo con te e spero che presto ci renderemo conto che metterci uno contro l’altro non risolverá nulla, ma capiremo che dobbiamo unirci per mandare a casa chi ha creato l’Italia di oggi

  4. Bentornata! Ci sei mancata! 🙂
    D’accordo su quello che dici.
    Non tutti erano collusi, però era più comodo adeguarsi a quel sistema. Come lo è stato con Tangentopoli, e come stanno dimostrando anche i recenti scandali.
    E lo stesso vale per l’immigrazione.
    Non si è razzisti solo scendendo in piazza contro i clandestini, ma anche con l’indifferenza di fronte alle tragedie di barconi affondati, o con falsa autogiustificazione: ‘Non ce n’è per noi…’

    Aspettando il #TGPORCO…#LaTrattativaContinua

  5. ieri sera “la trattativa” è stata proiettata a lugano, in svizzera. unica proiezione nella svizzera italofona, non so se altrove sia andata meglio.
    mi è parso un lavoro enorme, per quantità e qualità, per etica e coraggio.
    un lavoro così non può restare senza un seguito, non può essere solo un grido…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here