Home La Trattativa Attilio Manca, lo Stato-Mafia comanda ancora

Attilio Manca, lo Stato-Mafia comanda ancora

CONDIVIDI

Attilio Manca, lo Stato-Mafia comanda ancora

Attilio Manca (chirurgo) suicidato dalla Mafia dopo aver operato Provenzano

La storia di Attilio Manca è davvero sconvolgente. Per chi non la sapesse la riassumo:
Un giovane chirurgo di 34 anni, che ha inventato una nuova tecnica molto efficace per operare il cancro alla prostata e per questo è considerato il miglior chirurgo italiano per questa operazione, viene scelto per operare un certo signor Troia a Marsiglia.

Negli stessi giorni Bernardo Provenzano si opera a Marsiglia alla prostata.

Nemmeno un mese dopo il giovane chirurgo viene trovato morto a casa sua. Il corpo e il volto sono tumefatti, massacrati dalle ferite. Le pareti sono piene di schizzi di sangue.
Come è morto secondo voi? Ammazzato di botte?
No. Secondo la polizia è morto di overdose. Eroina. Pensavate che i chirurghi si facessero semmai di coca per stare più concentrati? Che un eroinomane difficilmente potrebbe riuscire ad usare il bisturi?
Chi lo ha ucciso non si deve preoccupare di rispondere a domande logiche. Non si sono nemmeno preoccupati di informarsi se fosse mancino come in effetti era e gli hanno fatto l’iniezione sul braccio sbagliato.

Perché non si devono preoccupare? Perché sanno che ai familiari non sarà permesso di vedere il corpo. Che non sarà fatta l’autopsia. E sanno che trattandosi di Provenzano, l’uomo con cui lo stato ha stipulato un patto, nessuno potrà chiedere giustizia per quell’assassinio.
Così oggi ai familiari è stato impedito perfino di costituirsi parte civile. E nonostante le prove schiaccianti il processo sulla morte di Attilio Manca è un processo per droga.
E tutto questo non si svolge tanti tanti anni fa quando c’era la mafia. Tutto questo succede nel 2004.

E a proposito di trattativa stato-mafia, c’è anche una piccola curiosità. Quando iniziò il processo Manca arrivò un messaggio dal Presidente della Repubblica Napolitano che invitava il procuratore a sbrigarsi.
Come mai Napolitano si è interessato a che si chiudesse presto un processo che indaga su dei possibili spacciatori?

Ci sono tanti altri dettagli che non menziono ma che potete approfondire cliccando qui, o nel libro di Lorenzo Baldosuicidate Attilio Manca“.
O dove volete, le informazioni in rete si trovano.
Stiamo vicini ai familiari. Immaginatevi il loro strazio a trovasi così impotenti, ad aver subito una violenza così inaudita.

P.S. Aggiungo che molto di quello che si sa lo si deve a “Chi l’ha visto“, tanto per dire la giustizia come funziona

>> Guarda il film “La Trattativa” <<

la trattativa

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here